Fabio

About Fabio Zocchi

This author has not yet filled in any details.
So far Fabio Zocchi has created 352 blog entries.

L’Airbus A220 ottiene l’approvazione da Transport Canada per operazioni ETOPS 180 minuti

L’ultimo aeromobile entrato nella famiglia di aeromobili commerciali Airbus, l’A220, in data 14 gennaio 2019 ha ricevuto l’approvazione da parte dell’autorità canadese per l’aviazione civile, Transport Canada per le operazioni ETOPS* da 180 minuti. Questa certificazione apre la strada ai clienti dell’A220 per avviare nuove rotte dirette, senza restrizioni sulle rotte transatlantiche o verso aree remote o sottoservite.

“La certificazione ETOPS per l’A220 si aggiunge alle numerose prestazioni già offerte dalla Famiglia A220, ad oggi ineguagliate”, ha dichiarato Florent Massou, responsabile del programma A220 di Airbus.

“Essendo l’unico aeromobile in produzione della sua categoria in grado di eseguire sia l’approccio ripido che le operazioni a lungo raggio, l’A220 offre senza dubbio nuove opportunità di rotta per i vettori”, ha aggiunto Rob Dewar, Head of Engineering and Customer Support del programma A220.

L’A220 è il primo aeromobile commerciale a ottenere la certificazione ETOPS a livello nazionale da parte di Transport Canada. Questa funzionalità è disponibile come opzione per gli operatori dell’A220-100 e dell’A220-300, e consentirà loro di coprire distanze fino a 180 minuti di volo dall’aeroporto di diversione più vicino.

L’A220 è l’unico aeromobile progettato per il mercato degli aeromobili da 100 a 150 posti; offre un’efficienza senza pari in termini di consumi di carburante e il comfort di un widebody in un aeromobile a corridoio singolo. L’A220 unisce aerodinamica all’avanguardia, materiali avanzati e motori turbofan di ultima generazione PW1500G di Pratt & Whitney, in grado di offrire una riduzione dei consumi di carburante del 20% per poltrona rispetto agli aeromobili di generazioni precedenti. Con un’autonomia fino a 3.200 mn (5.920 km), l’A220 offre le prestazioni di un aeromobile a corridoio singolo più grande.

Con un portafoglio ordini di oltre 537 aeromobili ad oggi, l’A220 possiede tutte le credenziali per fare la parte del leone nel mercato degli aeromobili da 100 a 150 posti.

Per approfondire:

La certificazione ETOPS raggruppa un insieme di regole inizialmente introdotte dalla International Civil Aviation Organization (ICAO) a metà degli anni ’80, per consentire operazioni commerciali con aeromobili bimotore su rotte oltre i 60 minuti di volo dall’aeroporto più vicino, che in precedenza erano operate solo da aeromobili con più di due motori. Queste regole, ora chiamate dall’ICAO “EDTO” (Extended Diversion Time Operations), sono state progressivamente riviste per consentire l’utilizzo degli aeromobili per voli di 180 minuti o più da un aeroporto di diversione.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2019-01-18T12:57:44+00:00 18 gennaio 2019|Air News, Costruttori|

Nuovo record di consegne per gli aeromobili commerciali Airbus nel 2018

Nel 2018 Airbus SE (simbolo di Borsa: AIR) ha consegnato 800 aeromobili di linea a 93 clienti. L’azienda ha raggiunto gli obiettivi prefissati per l’anno e ha stabilito un nuovo record, con le consegne che superano dell’11% il record stabilito nel 2017 (718 aeromobili). Sale così per il 16° anno consecutivo il numero di aeromobili commerciali consegnati in un anno.

Le consegne avvenute nel 2018 comprendono:

  • 20 A220 (da quando l’aeromobile è diventato parte della Famiglia Airbus, a luglio 2018);
  • 626 aeromobili della Famiglia A320 (rispetto ai 558 del 2017), di cui 386 A320neo (rispetto ai 181NEO del 2017);
  • 49 A330 (rispetto ai 67 del 2017), fra i quali i primi tre A330neo;
  • 93 A350 XWB (rispetto ai 78 del 2017);
  • 12 A380 (rispetto ai 15 del 2017).

Per quanto riguarda le vendite, nel 2018 Airbus ha registrato 747 ordini netti rispetto ai 1.109 del 2017. A fine 2018 il backlog degli aerei commerciali di Airbus ha raggiunto un nuovo record di 7.577 aeromobili, di cui 480 A220, rispetto ai 7.265 di fine 2017.

“Nonostante le significative sfide operative, Airbus ha continuato ad incrementare i tassi di  produzione consegnando un numero record di aeromobili nel 2018. Desidero congratularmi con i nostri team in tutto il mondo che hanno lavorato fino alla fine dell’anno per rispettare i nostri impegni”, ha dichiarato Guillaume Faury, Presidente di Airbus Commercial Aircraft. “Sono altrettanto soddisfatto del buon numero di ordini, in quanto mostrano la forza di fondo del mercato degli aeromobili commerciali e la fiducia che i nostri clienti ripongono in noi. La mia gratitudine va a tutti loro per il loro continuo supporto”. Aggiunge Faury: “Al fine di aumentare ulteriormente la nostra efficienza industriale, continueremo a rendere la digitalizzazione della nostra attività una priorità”.

Nel corso degli ultimi 16 anni, Airbus ha costantemente aumentato la propria produzione anno dopo anno, con le linee di assemblaggio finale di Amburgo, Tolosa, Tianjin e Mobile, alle quali si è aggiunta nel 2018 la linea di produzione dell’A220 di Mirabel, in Canada. Le linee di assemblaggio finale di Stati Uniti e Cina hanno dato un contributo notevole all’aumento delle consegne di Airbus nel 2018. In particolare, per la Famiglia A320, leader di mercato, la linea di assemblaggio finale di Mobile, in Alabama, ha effettuato la sua centesima consegna e produce attualmente oltre quattro aeromobili al mese. Parallelamente, la linea di assemblaggio di Airbus di Tianjin, in Cina, ha consegnato il suo 400° A320, mentre in Germania, Airbus ha avviato la quarta linea di produzione di Amburgo. Nel complesso, il programma A320 è sulla buona strada per raggiungere un tasso di produzione di 60 aeromobili al mese entro la prima metà del 2019. I team di Airbus hanno raggiunto con successo un importante traguardo industriale per l’A350, raggiungendo il tasso previsto di 10 aeromobili al mese.

Airbus presenterà i risultati finanziari per l’anno 2018 il 14 febbraio 2019.

(agenzia di stampa TT&A)

By | 2019-01-10T07:16:17+00:00 10 gennaio 2019|Air News, Costruttori|

Boeing mette a segno un nuovo record di consegne di aerei

Boeing ha consegnato 69 aerei 737 a dicembre stabilendo così un nuovo record annuale di 806 consegne nel 2018 e superando il suo record precedente di 763 consegne nel 2017. Mentre ha consegnato un numero maggiore di aerei, Boeing ha incrementato ancora il suo rilevante portfolio ordini con 893 ordini netti, tra i quali 203 aerei venduti a dicembre.

“Boeing ha alzato l’asticella ancora una volta nel 2018 grazie all’incredibile impegno dei nostri colleghi nel soddisfare le richieste dei clienti e al continuo miglioramento della qualità e della produttività”, ha commentato Kevin McAllister, Boeing Presidente & CEO di Commercial Airplanes. “In un anno così dinamico, la nostra disciplina di produzione e i nostri partner fornitori ci hanno aiutato a consegnare più aerei di sempre  per soddisfare la forte domanda mondiale di viaggi aerei”.

Con un backlog ordini di sette anni, Boeing ha incrementato la produzione del famoso 737 a metà del 2018 a 52 aerei al mese. Quasi la metà delle 580 consegne di 737 dell’anno è stata della famiglia MAX, a più basso consumo e longer-range, compresi i primi aerei MAX 9.

Allo stesso tempo, Boeing ha continuato a produrre il 787 Dreamliner al ritmo di produzione più elevato per un aereo twin-aisle, per supportare la forte domanda per il jet super-efficiente. Il programma Dreamliner ha chiuso l’anno con 145 consegne.

Le consegne dei vari modelli 777, 767 e 747-8 hanno raggiunto il totale di 806 aerei nell’anno. Le consegne del 767 comprendono il trasferimento di 10 767-2C a Boeing Defense, Space & Security per il programma KC-46 tanker dell’ U.S. Air Force.

Sul versante ordini, Boeing ha ottenuto un successo di vendite di aerei con 893 ordini netti, del valore di 143,7 miliardi di dollari secondo i prezzi di listino. L’azienda, che ha  ampliato il backlog ordini di quasi ogni programma, ha mostrato partidolare forza nella categoria twin-aisle con 218 ordini widebody lo scorso anno.

Il 787 Dreamliner conferma e amplifica il suo status di aereo twin-aisle venduto più velocemente nella storia, con 109 ordini lo scorso anno e quasi 1.400  dal lancio del programma. Tra i risultati più evidenti: Hawaiian Airlines è passata dall’Airbus A330 al 787 e Turkish Airlines è diventata nuovo cliente. American Airlines e United Airlines hanno incrementato la lista in crescita di acquisti di Dreamliner con 47 e 13 aerei rispettivamente.

La famiglia 777 continua il suo successo nelle vendite con 51 ordini netti nel 2018, in testa le vendite del 777 Freighter a DHL Express, dEx Express, ANA Cargo, Qatar Airways e altri importanti operatori cargo. Il programma 777, grazie a ordini aggiuntivi a dicembre, ha superato i 2.000 ordini sin dal suo lancio.

La famiglia 737 MAX a dicembre ha raggiunto anche un importante traguardo sorpassando i 5.000 ordini netti con 181 nuove vendite. Nell’intero anno, il programma 734 ha ottenuto 675 ordini netti, comprese le vendite a 13 nuovi clienti.

“Siamo onorati che i clienti in tutto il mondo continuino a scegliere le capacità senza confronti degli aerei e servizi Boeing. In aggiunta alla corrente domanda per il 737 MAX, assistiamo a solide vendite per ognuno dei nostri aerei twin-aisle con un appoggio incondizionato per le loro prestazioni ed efficienza leader del mercato”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company.

“Più ampiamente, un altro anno di ordini per aerei healthy continua a supportare la nostra previsione a lungo termine per una solida domanda globale che vedrà la flotta di aerei commerciali duplicarsi in vent’anni”, ha aggiunto Mounir.

Un report dettagliato degli ordini di aerei commerciali per il 2018 è disponibile sul sito Boeing Orders and Deliveries website. Un video mostra i principali traguardi raggiunti da Commercial Airplanes nel 2018.

(tratto da boeingitaly.it)

By | 2019-01-09T13:25:42+00:00 9 gennaio 2019|Air News, Costruttori|

Presentazione nazionale del libro dedicato al Boeing 747

Riceviamo e pubblichiamo con piacere l’invito rivolto dall’Autore a tutti gli appassionati della Regina dei Cieli.

Giovedì 10 gennaio 2019, dalle ore 18, presso la libreria La Feltrinelli di via 4 Spade in Verona, si terrà la presentazione nazionale del mio libro monografico in italiano dedicato al Boeing 747. Questo libro è stato autorizzato alla pubblicazione da Boeing Airplane, A tutt’oggi è il primo e unico libro monografico in italiano dedicato a questo iconico aereo, ed è stato pubblicato nel 50° anniversario dell’uscita dalla fabbrica Boeing di Everett del primo Boeing 747.

Il libro è di 352 pagine e si pregia della firma autografa del compianto capo progettista del progetto “Boeing Model 747”, ing. Joseph F. “Joe” Sutter”. Relatori saranno il F.O. Massimo Costa, pilota di Boeing 747 in Alitalia, e il col. Alessio Meuti, Presidente dell’associazione di cultura aeronautica “Il Circolo del 72”. Se gli impegni operativi lo permetteranno ci sarà anche un intervento del F.O. Matteo Tagliabue, pilota di Boeing 747 in Cargolux Italia.

Il libro, lo ricordiamo é:

Boeing 747. Da 50 anni la regina dei cieli. Ediz. illustrata

Autore: Lorenzo Dalla Valentina

Editore: Cierre Grafica

Anno edizione: 2018

In commercio dal: 30 settembre 2018

Pagine: 352 p., ill. , Rilegato

By | 2019-01-05T16:23:00+00:00 5 gennaio 2019|Air News, Libri|

Chicago è la quarta nuova rotta di Air Italy del 2019

Olbia, 18 dicembre 2018 – Air Italy ha svelato oggi la sua quarta nuova destinazione per il 2019 – Chicago O’Hare International Airport che servirà grazie a nuovi voli diretti programmati dal 14 maggio 2019.

Il nuovo Milano Malpensa – Chicago si aggiunge alle altre rotte sul Nord America già annunciate per il 2019, che Los Angeles il 3 aprile, San Francisco il 10 aprile e Toronto il 6 maggio. Il Milano – Chicago di Air Italy tra sarà l’unico volo non-stop su questa rotta e diventerà il sesto nuovo aeroporto del Nord America servito dalla compagnia aerea che ha avviato con successo New York e Miami nel giugno 2018.

Operato tre volte la settimana (martedì, giovedì e sabato), il nuovo volo per Chicago partirà da Milano Malpensa alle 13:10 (arrivo alle 16:25) e dall’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago alle 18:25 (arrivo alle 10:35 del giorno successivo).

Il nuovo servizio si inserisce nell’ambito del progetto di rapida espansione del network di Air Italy dall’hub di Milano Malpensa, che è stato costituito nel marzo 2018 e presentato quale pilastro di un ambizioso piano triennale di sviluppo della Compagnia.

Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: “I nostri clienti, in particolare quelli che volano tra Italia e Stati Uniti, ora hanno ancora più scelte e, grazie al nostro nuovo volo diretto da Milano a Chicago, potranno sperimentare l’autentica ospitalità italiana e un servizio di bordo unico. Grazie a questa ulteriore linea non-stop da e per Milano potremo accogliere più clienti business, dare il benvenuto alla grande comunità italiana che vive a Chicago e in Illinois, così come i turisti diretti negli Stati Uniti e in Italia.

“Air Italy sta crescendo rapidamente e questo ultimo annuncio riflette chiaramente l’importanza che il mercato nordamericano ha per noi. Chicago è famosa per la musica, l’arte, l’architettura, gli affari, il cibo e lo sport, e siamo estremamente fiduciosi che diventerà presto una destinazione popolare nel nostro network. Ci sono diverse ragioni perché ciò accada: l’alto numero di italiani che si sono stabiliti in questa città nel corso degli anni, i forti legami culturali e commerciali, la connessione con i nostri voli con l’Italia centrale e meridionale e con il resto della nostra rete Africa e Asia, in particolare l’India; ci attendiamo pertanto risultati molto significativi e siamo impazienti di inaugurare questo nuovo servizio a maggio del prossimo anno.”

In seguito all’annuncio odierno Air Italy collega dal proprio hub di Milano Malpensa sette città italiane (Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e Cagliari), cinque città negli USA (New York, Miami, Los Angeles, San Francisco e Chicago), due in India (Delhi e Mumbai), Toronto in Canada e Bangkok in Tailandia.

Le tariffe relative al nuovo Milano-Chicago sono disponibili su airitaly.com, sulla Air Italy App o contattando il Call Center 892 928 e le migliori agenzie di viaggio.

(tratto da airitaly.com)

By | 2018-12-19T07:21:03+00:00 19 dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Air Italy annuncia il nuovo Milano-Toronto e continua il piano di espansione

Olbia, 17 dicembre 2018 – Air Italy è lieta di annunciare che a partire dal 6 maggio 2019 avvierà un volo diretto verso la città canadese di Toronto, l’ottava nuova destinazione internazionale della compagnia servita dal suo hub di Milano Malpensa.
Il nuovo servizio tra Milano Malpensa e Toronto, la città capitale della provincia dell’Ontario, rappresenta la prima rotta di Air Italy verso il Canada e sarà operato quattro volte alla settimana (Lu, Me, Ve, Do).

Operata da un Airbus A330-200 di Air Italy, con 24 posti in Business Class e 228 posti in Economy Class, il Milano-Toronto è il terzo nuovo collegamento previsto per il 2019 dopo l’annuncio dei nuovi voli da Milano Malpensa a Los Angeles e San Francisco, rispettivamente previsti dal prossimo 3 aprile e 11 aprile.

Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: “Toronto è una destinazione che siamo felici di aggiungere al network di Air Italy e riflette chiaramente l’importanza che il mercato nordamericano riveste per noi. Allargando il nostro raggio di azione al Canada, grazie alla rilevanza economica e alle forti relazioni globali di questo Paese, rispondiamo ad un ulteriore significativa potenziale domanda di traffico aereo.

“Questa città cosmopolita e multiculturale è allo stesso tempo uno dei centri più importanti per il commercio e gli investimenti e un importante centro culturale. La nostra nuova rotta fra Milano e Toronto dimostra la nostra determinazione a continuare la nostra espansione. Offriamo nuove e interessanti destinazioni in grado di attrarre visitatori in Italia e che grazie al nostro hub di Malpensa consentono di andare anche oltre con comode connessioni verso l’Est, via Milano, tutte accompagnate dalla nostra eccellente ospitalità e dalla fantastica esperienza a bordo dei voli Air Italy. ”

Air Italy collega dal proprio hub di Milano Malpensa otto città italiane (Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e Cagliari), quattro città negli USA (New York, Miami, Los Angeles e San Francisco), due in India (Delhi e Mumbai) e Bangkok in Tailandia.

Tutti i nuovi servizi di Air Italy per il Canada, gli Stati Uniti, l’India e la Tailandia vengono operati con Airbus A330-200, che offre fino a 24 posti nell’esclusiva cabina Business Class che consente di volare con il massimo comfort su sedili completamente reclinabili, assaporando un menu italiano accompagnato da una selezione di champagne e vini italiani pregiati, servizio Wi-Fi, un ampio programma di intrattenimento in volo e l’attenzione personalizzata da parte del personale di bordo.

La cabina Economy Class, dotata di 228 posti, offre agli ospiti di Air Italy un volo molto confortevole, un servizio altamente personalizzato, Wi-Fi e un’ampia scelta di intrattenimento a bordo.

Sui tutti i voli nazionali da Malpensa, Air Italy offre 12 posti in Business Class e un servizio che prevede un drink di benvenuto, colazione o snack, bevande alcoliche e analcoliche. In Economy Class la Compagnia offre uno snack con scelta di caffè, tè, bibite e succhi di frutta. Le tariffe relative al nuovo Milano-Toronto saranno disponibili a partire da domani 18 dicembre, su airitaly.com, sulla Air Italy App o contattando il Call center 892 928 e le migliori agenzie di viaggio.

(tratto da airitaly.com)

By | 2018-12-18T12:51:02+00:00 18 dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Il primo A380 di ANA esce dalla verniciatura con una livrea unica

Il primo A380 di All Nippon Airways (ANA) è uscito dalla stazione di verniciatura di Airbus di Amburgo con una livrea unica e straordinaria che raffigura una tartaruga marina verde delle Hawaii.

ANA ha all’attivo ordini fremi per tre A380 ed è diventata così il primo cliente di questo aeromobile in Giappone. Il vettore prenderà in consegna il primo A380 alla fine del primo trimestre 2019 e opererà l’aeromobile sulla popolare rotta turistica Narita-Honolulu.

Tutti e tre gli A380 di ANA avranno una speciale livrea con le tartarughe marine native delle Hawaii. Il primo aeromobile è blu, il secondo sarà verde e il terzo arancione. La livrea dell’A380 di ANA è una delle più elaborate mai dipinte da Airbus. Sono stati necessari 21 giorni al team di Airbus per verniciare una superficie di 3.600mq utilizzando 16 diverse sfumature di colore.

Ad Amburgo l’aeromobile procederà poi al completamento della cabina ed entrerà nella fase finale di test a terra e in volo, momento in cui saranno testati accuratamente sistemi di cabina – compresi quelli sui flussi dell’aria e sul condizionamento – illuminazione, cucine, toilette, poltrone e intrattenimento di bordo. Parallelamente, Airbus condurrà anche dei test avanzati sulla performance, prima che l’aeromobile ritorni a Tolosa in preparazione della consegna e del volo di trasferimento.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-12-17T07:26:23+00:00 17 dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Boeing consegna il primo 787-9 Dreamliner a Royal Air Maroc

SEATTLE,  11 dicembre, 2018 – Boeing ha consegnato oggi il primo 787-9 Dreamliner a Royal Air Maroc, il secondo aereo della famiglia super efficiente Dreamliner nella flotta della compagnia. Il nuovo aereo offre più posti a sedere e un range maggiore, cosa che aiuterà la compagnia di bandiera marocchina a espandere il suo business internazionale.

“Siamo particolarmente contenti di ricevere oggi il nostro primo 787-9, al quale presto si aggiungeranno altri tre altri modelli della stessa famiglia. La scelta di questo aereo rientra nella nostra strategia di espansione e modernizzazione continua della nostra flotta e arriva proprio pochi giorni dopo l’annuncio dell’invito ricevuto da Royal Air Maroc a far parte della prestigiosa Oneworld Alliance. Questo rafforzerà ulteriormente il nostro Paese e la posizione di leadership nel continente”, ha dichiarato Abdelhamid Addou, CEO e Chairman of Royal Air Maroc.

Nel 2015, il vettore è stato il primo del Mediterraneo a volare con il 787-8, il primo Dreamliner che garantisce il 20% in meno di consumo di carburante ed emissioni ridotte. Royal Air Maroc, grazie all’eccezionale risparmio di carburante e alle prestazioni dell’aereo, ha pianificato rotte non-stop come Casablanca-Washington e Casablanca-Miami.

Con il 787-9, Royal Air Maroc sarà in grado di ospitare 30 passeggeri in più (per un totale di 302) e di volare diverse centinaia di miglia più lontano (fino a 14.140 km). La compagnia ha in programma di schierare il 787-9 su rotte come Casablanca-Parigi (Orly), New York e San Paolo.

Per celebrare il suo 787-9 inaugurale, Royal Air Maroc ha presentato una livrea speciale che rende onore alla cultura del Marocco. Il vettore inoltre debutta con nuovi interni che migliorano l’esperienza di volo. I passeggeri in business class avranno tre opzioni di sedili, compresi ‘full flat’ e ‘full privacy’. Tutti i viaggiatori potranno godere dei finestrini più grandi del Dreamliner, della minore pressurizzazione della cabina, della tecnologia smooth-ride e di altri comfort.

“Il Dreamliner è la piattaforma perfetta per la vision audace di Royal Air Maroc. Il vettore adesso può infatti trarre vantaggio dalla tecnologia comune tra il 787-8 e il 787-9, personalizzando il suo network basato sulla domanda di mercato”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company.

“Siamo partner orgogliosi di Royal da quasi 50 anni, durante i quali abbiamo fornito al vettore generazioni di aerei avanzati e abbiamo aiutato il Marocco a sfruttare il crescente settore aerospaziale locale a sostenere la crescita a lungo termine”.

In questo mese, Royal Air Maroc inizierà a modernizzare la sua flotta single-aisle quando avrà ricevuto il suo primo 737 MAX, l’ultima e più efficiente versione dell’aereo 737. Il jet si unirà a una flotta di oltre 60 aerei Boeing.

La compagnia utilizza anche Boeing Global Services per potenziare le sue operazioni attraverso servizi come il Software Distribution Manager, una soluzione cloud-based che assicura che i dati operativi viaggino in modo sicuro da e verso l’aereo mentre sta a terra.

Il rapporto di Boeing con il Marocco va oltre aerei e servizi. L’azienda ha supportato lo sviluppo dell’industria aeronautica del regno attraverso partnership come la joint venture MATIS Aerospace, specializzata nella produzione di wire bundles e wire harnesses per i nuovi aerei. Boeing inoltre sostiene l’educazione dei giovani locali per mezzo di partnership con EFE-Morocco e con l’associazione INJAZ Al-Maghrib.

(tratto da boeingitaly.it)

By | 2018-12-13T12:53:15+00:00 13 dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Boeing lancia il BBJ 777X, il business jet a più lungo raggio di sempre

DUBAI, Emirati Arabi Uniti,  10 dicembre, 2018 – Boeing Business Jets ha annunciato il lancio del suo BBJ 777X, un nuovo modello di BBJ in grado di volare intorno alla metà del mondo senza fermarsi, più lontano di qualsiasi altro business jet mai costruito.

“I nostri clienti più esclusivi vogliono viaggiare con il meglio in termini di spazio e comfort e vogliono volare in modo diretto verso le loro destinazioni. Il nuovo BBJ 777X sarà in grado di farlo come nessun altro aereo prima d’ora, ridefinendo il viaggio VIP ultra-long range”, ha dichiarato Greg Laxton, capo di Boeing Business Jets, durante la biennale Middle East Business Aviation Association Show (MEBAA).

I clienti possono scegliere tra due modelli: il BBJ 777-8 e il BBJ 777-9. L’-8 offre il raggio più lungo con 21.570 km e una cabina spaziosa di 302,5 mq.

Il BBJ 777-9 è dotato una cabina più grande che misura 342,7 mq e offre un range ultra-long di 20.370 km. Questo modello consente opzioni quasi illimitate di progettazione degli interni, per garantire il massimo comfort nei viaggi di lunga distanza.

A dimostrazione della versatilità della cabina spaziosa dell’aereo, BBJ ha svelato concept per gli interni realizzati da tre firme leader del design: Greenpoint Technologies, Jet Aviation e Unique Aircraft Design. Ogni concept mostra come il BBJ 777X possa essere trasformato per adattarsi ai gusti di ogni cliente VIP.

La forza della flotta di aerei BBJ è stata dimostrata durante l’air show quando Boeing ha annunciato di aver ottenuto recentemente un altro ordine per la famiglia BBJ MAX – ordine da parte di un cliente non identificato che porta il totale degli ordini per il BBJ MAX a 21.

Basato sull’aereo più venduto, il 737 MAX, il BBJ MAX offre tre volte lo spazio in cabina più della maggior parte dei suoi competitor, una minore pressurizzazione della cabina stessa  e la capacità di volare 12.964 km.

(tratto da boeingitaly.it)

By | 2018-12-11T12:40:08+00:00 11 dicembre 2018|Air News, Costruttori|

Le comunicazioni radio nella crociera aerea del decennale

In occasione degli 85 anni dalla Seconda Crociera Atlantica del 1933, la Casa editrice LoGisma presenta un libro, che fornisce informazioni inedite sulle strumentazioni e le infrastrutture utilizzate nella celebre trasvolata

L’opera prende spunto dai documenti personali lasciati dal 1° aviere Francesco Chiaramonte, marconista dell’idrovolante SIAI Marchetti SM.55 I-RECA, per descrivere l’organizzazione della rete e dei servizi di trasmissione radio della Seconda Crociera Atlantica, avvenuta nel luglio-agosto del 1933.

Per la prima volta nella storia, un’ampia formazione di 24 idrovolanti attraversava il nord Atlantico, soggetto spesso a nebbia e cambi repentini di condizioni atmosferiche, e all’epoca ancora privo di un’organizzazione per l’assistenza al volo. Tale situazione imponeva di avere a bordo di ogni velivolo un impianto radio ricetrasmittente e un radiogoniometro e, ancora più importante, di avere un’efficiente rete di stazioni terrestri e navali di supporto che potessero fornire costantemente servizi di comunicazione e bollettini meteorologici.

E utilizzando come pretesto letterario la riscoperta della figura del nonno Francesco, che a quell’impresa aveva partecipato come marconista dell’equipaggio del capitano Enea Recagno, l’autore del libro, Fabrizio Chiaramonte, ricostruisce uno degli aspetti centrali della trasvolata: le strumentazioni e le infrastrutture adoperate in occasione della Seconda Crociera Atlantica.

È un lavoro di ricostruzione completo, condotto su carte d’archivio e manuali tecnici, che presenta informazioni inedite sull’architettura del sistema di comunicazioni, sui fornitori dei servizi, sulla funzione delle navi disseminate lungo la rotta come stazioni radio, sui sistemi di navigazione strumentale e, perfino, sul contenuto del traffico radio.

formazione di idrovolanti S.M. 55 in volo di addestramento ad Orbetello nel 1932 in preparazione della Crociera del Decennale del 1933

Nel libro vengono, infatti, descritti gli strumenti installati a bordo, le loro caratteristiche tecniche, la gestione delle operazioni, i mezzi, gli uomini e le loro mansioni. E oltre che per questi aspetti tecnici, la trasvolata viene rivive attraverso la trascrizione delle comunicazioni radio intercorse durante le 13 tappe e in parte anche attraverso le annotazioni del diario di bordo dell’idrovolante I-RECA.

Fabrizio Chiaramonte, utilizzando documentazione prima inaccessibile (come il fondo dell’atlantico Mario Aramu di recente donato all’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare), sconosciuta (perché collocata presso enti non aeronautici, come le carte del giornalista Paolo Monelli presso la biblioteca Baldini di Roma) o adoperata soprattutto in chiave espositiva (come il materiale conservato presso il Museo Storico dell’A.M. di Vigna di Valle), è riuscito a realizzare un’opera che testimonia, senza possibilità di dubbio, l’importante contributo fornito della radio alla riuscita della Crociera.

Autore: Fabrizio Chiaramonte

Titolo: LE COMUNICAZIONI RADIO NELLA CROCIERA AEREA DEL DECENNALE

Prefazione di Gregory Alegi

Editore: LoGisma, 2018

Pagine: 256, ill. b/n e col., 21×29,7cm

ISBN 978-88-94926-06-4

Prezzo: Euro 38,00

 

Per info:

LoGisma editore

via Zufolana, 4 50039 Vicchio, FI

tel. 055 8497054 – fax 055 8497663

www.logisma.it

mail@logisma.it – fb: LoGisma editore

By | 2018-12-10T07:28:37+00:00 10 dicembre 2018|Libri|
Load More Posts