Fabio

About Fabio Zocchi

This author has not yet filled in any details.
So far Fabio Zocchi has created 413 blog entries.

Boeing porta nuove tecnologie sull’ecoDemonstrator

Boeing sta lanciando il suo ultimo round di flight test per valutare delle tecnologie innovative che potrebbero consegnare delle sfide reali agli operatori delle compagnie aeree e ai passeggeri – dal rafforzamento della sicurezza e della sostenibilità fino al miglioramento dell’esperienza di viaggio. L’azienda farà debuttare un 777 come aereo per i flight test in 50 progetti.

“Questa è l’ultima aggiunta al nostro programma ecoDemonstrator, con il quale ci occupiamo di come gli equipaggi e i passeggeri possano avere un’esperienza di viaggio migliore e di come le tecnologie possano rendere il volo più sicuro, più efficiente e più gradevole”, ha commentato Mike Sinnett, Vice President of product strategy and future airplane development di Boeing Commercial Airplanes. “Usare il 777 come flight test ci consente di capire più velocemente e di procedere con le migliorie in modo più spedito e con maggiore precisione nel definire il loro valore”.

Tra le tecnologie testate quest’anno dal programma ecoDemonstrator:

  • Un sistema per il controllo del traffico aereo che invia istruzioni in-flight ai piloti attraverso messaggi di testo invece che via radio, per ottimizzare la rotta e ridurre la congestione delle frequenze
  • Un’applicazione flight bag elettronica che usa comunicazioni di ultima generazione per fornire automaticamente informazioni di dirottamento ai piloti qualora le condizioni meteo lo richiedano.
  • Tecnologie di cabina connesse che rendono cambusa e bagni smart e condizioni di monitoraggio della cabina come temperature e umidità per facilitare gli aggiustamenti automatici.
  • Telecamere per garantire a più passeggeri una vista fuori dall’aereo.

Il programma Boeing ecoDemonstrator è partito nel 2012. Cinque aerei – un 737-800, un 787-8 Dreamliner, un 757, un Embraer E170 e un 777 Freighter — hanno testato 112 tecnologie nel 2018. Oltre un terzo delle tecnologie sono passate alla fase di implementazione da parte di Boeing o attraverso programmi partner. Quasi una metà rimane in fase di sviluppo mentre le valutazioni di altri progetti sono state interrotte dopo che sono state portate a termine le conoscenze.

Tra le tecnologie attualmente in uso ci sono delle app iPad che forniscono informazioni in tempo reale ai piloti, consentendo loro di ridurre l’uso di carburante  e le emissioni; un approccio personalizzato nelle informazioni di traiettoria per ridurre il rumore nei quertieri; e un sistema di videocamera sul 777X che aiuterà I piloti a evitare gli ostacoli a terra.

Una parte fondamentale del programma ecoDemonstrator è costituita dalla collaborazione con partner industriali per testare congiuntamente le tecnologie e per condividere quelle conoscenze che fanno progredire l’aviazione. Oltre una dozzina di partner partecipano al programma nel 2019, compreso un consorzio industriale che sviluppa un collegamento standard  per le cabine in rete del futuro, conosciuto come iCabin.

I flight test saranno effettuati questo autunno. I voli includeranno un viaggio verso l’aeroporto di Francoforte in Germania, dove sarà presentata la tecnologia di missione dell’ecoDemonstrator a rappresentanti governativi, rappresentanti dell’industria e studenti STEM, per supportare l’ispirazione della generazione futura nella leadership aerospaziale. La gran parte dei flight test sarà condotta con carburante sostenibile per l’aviazione per ridurre le emissioni di CO2 e dimostrare l’applicabilità del carburante.

(Tratto da Boeingitaly.it)

By |2019-07-10T12:00:53+02:0010 Luglio 2019|Air News, Costruttori|

Boeing aumenta la produzione di aerei cargo

ASL Aviation Holdings DAC (ASL) e Boeing hanno siglato un Memorandum of Understanding per 20 737-800 Boeing Converted Freighters (BCF), portando il primo 737-800 Next-Generation freighter conversion al mondo a 120 ordini e impegni, da parte di otto clienti. L’accordo include 10 ordini fermi e 10 diritti d’acquisto.

“Avendo già operato due 737-800BCF in leasing all’interno del nostro esteso network europeo, siamo molto felici di come la flessibilità e l’affidabilità di questi freighter risponda ai nostri fabbisogni operativi nel soddisfare i requisiti dei nostri clienti”, ha commentato Hugh Flynn, Chief Executive di ASL Aviation Holdings. “L’aereo è altamente efficiente e della giusta dimensione per lo sviluppo delle nostre operazioni per conto dei nostri clienti express cargo che stanno sperimentando la crescita della domanda. Il 737-800BCF inoltre ci darà accesso a nuovi mercati”. ASL, che opera in sei continenti, fornisce soluzioni network per velocizzare gli integratori di merci, e ha trasportato oltre 357.000 tonnellate metriche di merci nel 2018.

“Questo ordine è una grande dimostrazione delle capacità uniche del 737-800 converted freighter. ASL Aviation ha esperienza diretta di come questa piattaforma sia perfettamente idonea a far volare i cargo express sulle rotte nazionali e short-haul. Siamo onorati che ASL Aviation stia espandendo il suo business con il the 737-800BCF”, ha commentato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Avendo più operatori che scelgono il  737-800BCF, non vediamo l’ora di espandere la nostra capacità di conversione per supportare i nostri clienti e i loro progetti di crescita”.

Boeing ha inaugurato di recente nuove linee di conversione a Boeing Shanghai Aviation Services (BSAS) e Taikoo (Shandong) Aircraft Engineering Company (STAECO), puntando a espandersi ulteriormente. Il programma si impegna a duplicare e oltre la produzione di 737-800BCF quest’anno, da otto conversioni nel 2018 a 17 nel 2019.

Il 737-800BCF, già operativo in quattro continenti (Africa, Asia, Europa, e Nord America) dopo l’entrata in servizio l’anno scorso, è certificato da vari regolatori globali: la U.S. Federal Aviation Administration, l’European Aviation Safety Agency, la Civil Aviation Administration of China, e la Russia’s Federal Air Transport Agency.

China Airlines, da parte sua, ha annunciato l’intenzione di ordinare fino a sei 777 Freighters per modernizzare la sua flotta cargo, in linea con il suo programma di lancio degli operativi da Taipei verso il Nord America e l’Europa – due mercati chiave che portano alti profitti al vettore.

“Il trasporto cargo è una parte importante del nostro business complessivo e l’introduzione di questi nuovi Boeing 777 Freighter giocherà un ruolo fondamentale nella nostra strategia di crescita a lungo termine”, ha commentato il Chairman di China Airlines Hsieh Su-Chien. “Il passaggio nella nostra fotta cargo dai vecchi 747F ai 777F ci consentirà di fornire servizi di primo livello ai nostri clienti, in modo più efficiente e affidabile”.

China Airplanes opera 51 aerei Boeing. Utilizza inoltre una serie di soluzioni Boeing Global Services a supporto dei suoi operativi, compresi l’Airplane Health Maintenance e il Maintenance Performance Toolbox su tutti i suoi 777, 747-400 e Next-Generation 737.

Boeing prevede che tra il 2018 e il 2037 saranno consegnati 2.650 freighter, con oltre il 60% di queste consegne costituite da conversioni passenger-to-freighter.

(tratto da Boeingitaly.it)

By |2019-06-26T13:27:40+02:0026 Giugno 2019|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Gli ordini per Boeing al Salone di Le Bourget

Dopo aver trattato gli ordini che ha avuto Airbus, passiamo al diretto competitor, cioè l’americana Boeing, ancora sotto pressione per la vicenda del 737 MAX. Vediamo però che le Compagnie aeree continuano ad aver fiducia – e sarebbe illogico il contrario – nella storia del marchio americano.

GECAS ordina 10 737-800 Boeing Converted Freighters e aggiunge 15 opzioni

GE Capital Aviation Services (GECAS) ha firmato un accordo con Boeing durante il Paris Air Show esercitando 10 diritti d’acquisto per ordini fermi e aggiungendo 15 ulteriori diritti d’acquisto per il Boeing 737-800 Converted Freighter (BCF).

“I nostri clienti leasing sono molto soddisfatti della versatilità e affidabilità di questi freighter”, ha commentato Richard Greener, SVP and Manager di GECAS Cargo. “Dà la possibilità ai nostri operatori di sostituire i caccia datati e di soddisfare rapidamente il crescente mercato cargo express”.

Il 737-800BCF, al suo debutto al salone di Le Bourget questa settimana, è il più recente freighter di Boeing. L’azienda converte gli aerei passeggeri 737 Next-Generation in jet cargo  che sono in grado di trasportare un carico maggiore – fino a 23,9 tonnellate – e di volare più lontano – 3.750 km – rispetto ai precedenti freighter standard-body.

Questo ordine rappresenta la terza volta che GECAS acquista l’ultimo freighter Boeing sin da quando il programma era stato annunciato nel 2016. GECAS, il ramo finanziario della General Electric operante nel settore finanziario e del leasing di aerei, ha all’attivo 65 ordini e opzioni per il 737-800BCF.

“GECAS ha un grande peso nel mercato del leasing e in quello che cercano gli operatori cargo per le loro flotte”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Siamo entusiasti di espandere la nostra partnership con GECAS e non vediamo l’ora di consegnare più converted freigther a supporto dei loro clienti”.

Il 737-800BCF offre agli operatori una tecnologia più avanzata, un minor consumo di carburante e una migliore affidabilità rispetto agli altri freighter standard-body. È utilizzato principalmente per trasportare carichi express su rotte nazionali/a corto raggio.

Boeing ha consegnato il primo 737-800BCF in servizio al cliente leasing di GECAS West Atlantic AB l’anno scorso. Ad oggi, Boeing ha consegnato 14 737-800BCF.

International Airlines Group arricchisce l’ordine 777X con una serie di accordi per servizi

Boeing e International Airlines Group (IAG), uno dei maggiori gruppi di compagnie aeree al mondo, hanno firmato al Paris Air Show due accordi che forniranno servizi chiave per IAG British Airways, comprese parti di ricambio per la famiglia Airbus A320 e per la flotta 777di Boeing.

Con il primo accordo, Boeing fornirà a British Airways il suo Component Services Program, grazie al quale Boeing e i suoi partner avranno modo di possedere, gestire e mantenere un inventario globale di ricambi per gli aerei A320 e A320neo della compagnia aerea. Questo accordo –  il primo nel suo genere per Boeing – darà il via a un accesso conveniente ai ricambi per British Airways, che gestisce un’ampia rete di rotte.

British Airways ha inoltre firmato un accordo per tre Landing Gear Exchange per la sua flotta 777. Attraverso il programma, gli operatori ricevono un carrello d’atterraggio revisionato e certificato da un pool gestito da Boeing, con spedizione di componenti immagazzinati e parti di ricambio entro 24 ore.

“Siamo orgogliosi di avere l’opportunità di supportare le esigenze di British Airways indipendentemente dalla piattaforma”, ha detto Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “In collaborazione con i nostri partner e fornitori di servizi di riparazione, non vediamo l’ora di sfruttare la forza delle risorse aftermarket della nostra supply chain globale per sostenere British Airways e aiutarla a operare in modo ancora più efficiente”.

A seguito della firma di questi nuovi accordi di servizi, Boeing e IAG hanno tenuto una cerimonia di firma differita per celebrare l’ordine di 18 aerei 777X. All’inizio di quest’anno IAG ha piazzato un ordine fisso per 18 aerei 777-9 e un’opzione per altri 24 per British Airways. La compagnia aerea ha scelto il 777X, il più grande ed efficiente twin aisle jet del mondo come parte del suo programma di modernizzazione della flotta a lungo raggio, unendosi ad un gruppo di vettori mondiali che hanno selezionato il nuovo 777X.

L’ordine di IAG porta a 364 gli ordini e impegni da più di otto clienti per il 777X. La produzione del 777X è iniziata nel 2017, con il primo volo previsto per la fine di quest’anno e la prima consegna prevista nel 2020.

International Airlines Group (IAG) opera 582 aeromobili, serve 268 destinazioni e ha trasportato 113 milioni di passeggeri nel 2018. È la società madre di Aer Lingus, British Airways, Iberia, LEVEL e Vueling.

Air Lease Corporation ordina cinque 787-9 Dreamliner

Boeing e Air Lease Corporation, una delle principali società di leasing, hanno annunciato un ordine di cinque 787-9 Dreamliner, del valore di 1,5 miliardi di dollari a prezzi di listino.

“La domanda di aerei affidabili, versatili e a basso consumo di carburante è ai massimi storici”, ha dichiarato Steven Udvar-Házy, Executive Chairman di Air Lease Corporation. “Questi cinque Boeing 787-9 sono necessari alle compagnie aeree nostre clienti”.

Boeing ha venduto oltre 1.400 Dreamliner dall’inizio del programma, rendendolo l’aereo widebody venduto più velocemente nella storia. Il 787 Dreamliner consente alle compagnie aeree di ridurre il consumo di carburante e le emissioni del 20-25% e di servire destinazioni lontane.

Il 787-9, versione allungata del 787-8, può trasportare 296 passeggeri per 14.140 km, oltre a trasportare più merci e permettere alle compagnie aeree di crescere e di ampliare le rotte profittabili aperte per la prima volta dall’introduzione del 787-8. La combinazione di un’efficienza delle emissioni senza rivali e il lungo raggio ha aiutato le compagnie aeree che volano con la famiglia dei 787 a risparmiare più di 36 miliardi di pound di carburante e ad aprire più di 235 rotte non-stop.

“Siamo entusiasti che ALC abbia deciso di aggiungere altri 787 Dreamliner al suo portafoglio di aerei per i loro clienti in tutto il mondo”, ha detto Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales and Marketing di The Boeing Company” Sono sicuro che le capacità leader di mercato del 787-9 continueranno a contribuire al successo a lungo termine di ALC”.

International Airlines Group si impegna all’acquisto di 200 aerei Boeing 737 MAX

Uno dei più grandi gruppi di compagnie aeree al mondo ha annunciato oggi il suo programma di costruire la sua flotta futura con il Boeing 737 MAX, tramite un’intenzione d’acquisto di 200 aerei MAX. International Airlines Group (IAG) e Boeing hanno comunicato che stanno dialogando riguardo l’opportunità e firmato una lettera di intenti durante il Paris Air Show per un accordo che avrebbe il valore di oltre 24 miliardi di dollari, a prezzi di listino.

IAG è la capogruppo di Aer Lingus, British Airways, Iberia, Vueling e LEVEL, compagnie aeree che, insieme, trasportano oltre 113 milioni di passeggeri all’anno. Il gruppo è un operatore di aerei twin-aisle Boeing da lungo tempo. All’inizio di quest anno, IAG group si è impegnata e ha concluso un considerevole ordine per il più recente modello long-haul Boeing, il 777X, per completare la sua flotta di 777 current-generation e dei nuovi 787 Dreamliner. Nel segmento single-aisle, IAG e le sue controllate erano solite utilizzare gli aerei Classic 737. Oggi, la sua flotta è quasi esclusivamente composta da aerei della famiglia Airbus A320. Il CEO di IAG Willie Walsh ha dichiarato che il gruppo considererebbe il 737 MAX come parte della diversificazione della sua flotta futura per affrontare la competizione.

“Siamo molto lieti di siglare questa lettera di intenti con Boeing e siamo certi he questi aerei saranno una grande aggiunta alla flotta short-haul di IAG”, ha commentato WIllie Walsh, il CEO di IAG. “Abbiamo tutta la fiducia in Boeing e ci aspettiamo che gli aerei possano fare un rientro in servizio di successo nei prossimi mesi, una volta ottenuta l’approvazione da parte dei regolatori”.

Nella scelta del 737 MAX, IAG ha dichiarato che farà volare una combinazione di 737 MAX 8, che possono ospitare fino a 178 passeggeri in una configurazione a due classi e del più grande 737 MAX 10, che può trasportare fino a 230 passeggeri. La compagnia aerea non ha rivelato una specifica divisione tra i due modelli MAX, ma ha anticipato che gli aerei verranno schierati tra le varie compagnie del gruppo, comprese Vueling e LEVEL.

“Siamo sinceramente onorati dalla leadership mostrata da International Airlines Group nel riporre la loro fiducia nel 737 MAX e, sostanzialmente, nelle persone che lavorano in Boeing e nel nostro profondo impegno alla qualità e alla sicurezza sopra ogni cosa”, ha commentato Kevin McAllister, Boeing Commercial Airplanes President & CEO. “Siamo felici che il team IAG riconosca le qualità superiori del 737 MAX e che abbia mostrato l’intenzione di ritornare verso la famiglia Boeing 737. Non vediamo l’ora di accrescere la nostra partnership di lunga data con IAG per molti anni a venire”.

Korean Air pianifica l’acquisto di 30 787 Dreamliner

Boeing, Korean Air e Air Lease Corporation hanno annunciato, durante il Paris Air Show, che la compagnia aerea ha in programma di aggiungere 30 nuovi aerei 787 Dreamliner alla sua flotta, con un impegno all’acquisto di 10 nuovi 787-10 e 10 ulteriori 787-9, per un valore di 6,3 miliardi di dollari agli attuali prezzi di listino.

La compagnia aerea, uno dei più grandi vettori transpacifici in Asia con 16 rotte non-stop verso il Nord America, introdurrà il più grande 787-10 a complemento della sua flotta long-haul di 787-9 e 777. Questo ordine verrà inserito sul sito Boeing – Orders and Deliveries – una volta finalizzato.

“Visto che continuiamo a innovare la nostra offerta di prodotti, la famiglia 787 Dreamliner diventerà l’ossatura della nostra flotta long-haul per molti anni a venire”, ha commentato Walter Cho, Chairman of Korean Air. “Oltre al risparmio di carburante incrementato del 25%, il 787-10 “allungato” offre quasi il 15% di spazio in più per i passeggeri e per le merci rispetto al nostro 787-9, che sarà fondamentale per il raggiungimento dei nostri obiettivi aziendali a lungo termine”.

Con quest’ordine, la compagnia di bandiera della Corea quadruplicherà la sua flotta di 787 a 40 aerei dato che punta a rafforzare la sua flotta long-haul. Korean Air inoltre ha selezionato il motori GEnx per alimentare gli altri suoi 30 Boeing 787 Dreamliner. Questa scelta amplierà la flotta di Dreamliner di Korean Air motorizzato GEnx a 40 aerei.

(Tratto da BoeingItaly.it)

By |2019-06-19T20:18:49+02:0019 Giugno 2019|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Gli ordini per Airbus al Salone di Le Bourget

Come ogni anno, i due player mondiali dell’Aviazione Civile si contendono gli ordini che vengono siglati durante i Saloni di Le Bourget o di Farnborough. Quest’anno è il salone francese a catturare l’attenzione del mondo aeronautico. Vediamo come si è comportata Airbus fino ad ora.

AIR LEASE CORPORATION 

Air Lease Corporation (ALC) (NYSE: AL), società di leasing di aeromobili con sede a Los Angeles, ha siglato una lettera di intenti (Letter of Intent – LoI) per 100 aeromobili Airbus, inclusi per la prima volta 50 A220-300 e 27 A321XLR. L’accordo include anche un ordine incrementale per ulteriori 23 A321neo.

Quest’ultimo ordine porta gli ordini cumulativi di ALC, fondata nel 2010, a 387 aeromobili Airbus, rendendola il terzo principale cliente di Airbus.

VIRGIN ATLANTIC

Virgin Atlantic ha selezionato 14 A330-900neo per sostituire i propri A330ceo a partire dal 2021, con opzioni per espandere ulteriormente la sua flotta di aeromobili widebody altamente efficienti. L’ordine fermo per otto aeromobili e sei ulteriori in leasing da Air Lease Corporation (ALC), è stato firmato al Salone dell’Aviazione di Parigi da Shai Weiss, CEO di Virgin Atlantic e da Guillaume Faury, CEO di Airbus.

Virgin Atlantic gestisce attualmente una flotta di 40 aeromobili widebody e prenderà presto in consegna il primo di 12 A350-1000. Quest’ultimo ordine di A330neo rappresenta un ulteriore impegno da parte di Virgin Atlantic per continuare a modernizzare la propria flotta con aeromobili che offrono i più elevati standard di efficienza in termini di consumi e riduzione del rumore, unitamente al miglior comfort di cabina disponibile.

MIDDLE EAST AIRLINES

Middle East Airlines (MEA), compagnia di bandiera del Libano, ha siglato un ordine fermo per quattro Airbus A321XLR, diventando così il vettore di lancio dell’ultima evoluzione della Famiglia A321neo.

L’accordo tra Middle East Airlines e Airbus porta a 15 il totale degli ordini degli aeromobili a corridoio singolo della Famiglia A321neo. Di questi, 11 sono A321neo e 4 sono A321XLR, con consegne a partire dal 2020. MEA utilizzerà l’A321XLR per rafforzare il proprio network in Africa e Asia.

CEBU PACIFIC

Cebu Pacific (CEB), vettore low cost con base nelle Filippine, ha siglato una Lettera d’Intenti (Memorandum of Understanding – MOU) per 31 aeromobili Airbus, di cui 16 A330neo, 10 A321XLR e 5 A320neo.

L’A330neo di Cebu Pacific sarà una versione con capacità più elevata rispetto all’A330-900, con 460 posti in configurazione a classe singola. CEB diventa anche uno dei vettori di lancio dell’A321XLR, che sarà in grado di volare non stop dalle Filippine verso destinazioni lontane come l’India e l’Australia. Gli aeromobili A320neo oggetto dell’annuncio di oggi saranno i primi del loro genere a presentare la configurazione con 194 posti in classe singola.

Questo accordo supporta il programma di rinnovo della flotta di CEB, che mira ad avere unicamente aeromobili di nuova generazione ed efficienti dal punto di vista ambientale entro il 2024. Selezionati per l’eccezionale efficienza operativa, il comfort e la maggiore autonomia, questi aeromobili di nuova generazione consentiranno a Cebu Pacific di espandere ulteriormente il proprio network nella regione Asia-Pacifico, posizionandosi in modo ancora più competitivo.

SAUDI ARABIA AIRLINES

Saudi Arabian Airlines (SAUDIA), la compagnia di bandiera dell’Arabia Saudita, ha deciso di estendere l’attuale ordine per la Famiglia A320neo da 35 a ben 100 aeromobili NEO, di cui 35 opzioni. L’ordine fermo aggiuntivo porta il totale degli aeromobili della Famiglia A320neo a 65 di cui 15 A321XLR.

L’accordo è stato annunciato da Sua Eccellenza l’Ing. Saleh bin Nasser Al-Jasser, Direttore Generale di Saudi Arabian Airlines Corporation, e Christian Scherer, Direttore Commerciale di Airbus.

La richiesta da parte dei passeggeri nel Regno dell’Arabia Saudita sta vivendo un momento di forte crescita per le rotte domestiche, regionali e internazionali. Gli aeromobili aggiuntivi verranno utilizzati per supportare il piano di incremento della capacità messo in atto dal vettore. Airbus e SAUDIA hanno inoltre deciso di ampliare ulteriormente la propria partnership attraverso lo sviluppo di formazione tecnica, manutenzione e altri servizi.

AIRASIA

AirAsia migliorerà la propria flotta di aeromobili a corridoio singolo, convertendo 253 ordini per l’A320neo nella sua versione più grande, l’A321neo. La modifica consentirà al vettore di offrire una maggiore capacità in risposta alla forte richiesta sull’insieme del proprio network. AirAsia diventa così il più grande cliente al mondo dell’A321neo.

In totale, AirAsia ha effettuato ordini per 592 aeromobili della Famiglia A320. In seguito a questa modifica, il backlog di AirAsia con comprende 353 A321neo. Ad oggi il vettore ha preso in consegna 224 aeromobili della Famiglia A320, che operano in Malesia, India, Indonesia, Giappone, Filippine e Tailandia.

INTERNATIONAL AIRLINES GROUP (IAG)

International Airlines Group (IAG) ha scelto l’Airbus A321XLR per espandere la propria flotta di aeromobili a corridoio singolo ad alta efficienza, siglando un ordine fermo per 14 aeromobili. Di questi, otto sono destinati a Iberia e sei a Aer Lingus.

IAG, società madre di importanti vettori, tra cui British Airways, Level e Vueling, è uno dei principali clienti Airbus e questo accordo porterà l’ordine complessivo da parte del gruppo a 530 aeromobili. Con oltre 400 aeromobili, i vettori IAG gestiscono una delle flotte Airbus più grandi al mondo.

Questo aeromobile consentirà ad Aer Lingus di aprire nuove rotte oltre la costa orientale degli Stati Uniti e il Canada. Per Iberia, invece, si tratta di un nuovo tipo di aeromobile che consentirà di operare nuove destinazioni transatlantiche e aumentare la frequenza dei collegamenti nei mercati chiave.

DELTA AIR LINES

Delta Air Lines ha siglato un ordine per cinque ulteriori Airbus A220-100, portando a 95 il numero totale di ordini effettuati, comprensivi di A220-100 e A220-300. Questo vettore è il primo a selezionare la nuova opzione che prevede un peso massimo al decollo maggiorato, per l’intera flotta a partire dal 2020.

Airbus ha annunciato a maggio che avrebbe aumentato il peso massimo al decollo (MTOW) dell’A220 di 2.268 kg (2,3 tonnellate metriche). Il nuovo MTOW aumenterà l’autonomia rispettivamente da 450 miglia nautiche (833 km) a 3.400 miglia nautiche (6.297 km) per l’A220-100 e fino a 3.350 miglia nautiche (6.204 km) per l’A220-300.

Delta è stato il cliente di lancio negli Stati Uniti per l’A220, con un ordine iniziale per 75 aeromobili nel 2016, incrementato da altri 15 a dicembre 2018. Con quest’ultima commessa il totale degli ordini Delta ammonta a 45 A220-100 e  100 A220-300.

ATLANTIC AIRWAYS 

Atlantic Airways, la compagnia di bandiera delle Isole Faroe, ha siglato con Airbus un accordo di acquisto per due aeromobili A320neo, diventando l’ultimo cliente per l’A320neo. La selezione della motorizzazione verrà effettuata in un secondo momento.

Con questo nuovo ordine, Atlantic Airways intende sviluppare ulteriormente il proprio network europeo. Il vettore, cliente Airbus dal 2008, gestisce attualmente una flotta di tre aeromobili della Famiglia A320.

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2019-06-18T21:47:45+02:0019 Giugno 2019|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Airbus lancia l’A321XLR

In seguito al riscontro molto positivo del mercato, Airbus ha lanciato l’A321XLR per integrare la sua Famiglia di aeromobili più venduta, l’A321neo. L’A321XLR rappresenta un’ulteriore evoluzione della Famiglia, che risponde alle esigenze del mercato per aeromobili con maggiore autonomia e crea maggior valore per i vettori grazie a una riduzione del 30% nel consumo di carburante per passeggero rispetto agli aeromobili concorrenti della precedente generazione. A partire dal 2023, l’aeromobile offrirà una Xtra Long Range senza precedenti, con una portata fino a 4.700 miglia nautiche, il 15% in più rispetto all’A321LR, mantenendo la stessa imbattibile efficienza in termini di consumo di carburante.

Grazie a questa nuova autonomia di volo, i vettori saranno in grado di operare un aeromobile a corridoio singolo a un costo inferiore su rotte più lunghe e meno trafficate, molte delle quali possono ora essere servite soltanto da aeromobili widebody più grandi e meno efficienti. Ciò consentirà agli operatori di aprire nuove rotte mondiali, come dall’India verso l’Europa o dalla Cina verso l’Australia, oltre a estendere ulteriormente la portata non-stop della Famiglia sui voli diretti transatlantici tra l’Europa continentale e le Americhe. Per i passeggeri, la nuova cabina Airspace dell’A321XLR assicurerà una migliore esperienza di viaggio, offrendo allo stesso tempo in tutte le classi poltrone con lo stesso elevato livello di comfort degli aeromobili widebody a lungo raggio.

L’A321XLR è stato progettato per massimizzare la communalità con l’A321LR e il resto della Famiglia A320neo, introducendo tuttavia le modifiche minime necessarie per conferire all’aeromobile un Xtra Long Range con un aumento del carico utile. Le modifiche includono: un nuovo serbatoio centrale posteriore permanente (Rear Centre Tank – RCT) per un maggiore volume di carburante; un carrello modificato per un peso massimo al decollo (maximum take-off weight – MTOW) di 101 tonnellate metriche; una configurazione ottimizzata del flap montato sul bordo posteriore dell’ala per preservare le stesse prestazioni al decollo e i requisiti di spinta del motore dell’attuale A321neo. In particolare, il nuovo RCT ottimizzato è in grado di contenere più carburante rispetto ai precedenti serbatoi aggiuntivi opzionali (Additional Centre Tanks – ACT), occupando meno volume nella stiva e liberando così spazio per ulteriore carico cargo e bagagli sul lungo raggio.

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2019-06-18T21:30:02+02:0018 Giugno 2019|Air News, Costruttori|

Convegno sul trasporto aereo alla Luiss Guido Carli

Il prossimo 21 giugno 2019 presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma si terrà la annuale Air Law Conference, giunta ormai alla sesta edizione, dal titolo “Facing the new Challenges in the Aviation Industry -How Regulators and Air Law Experts are Addressing Them”. La Air Law Conference rappresenta ormai uno dei più importanti eventi sul trasporto aereo in Italia.

Al convegno verranno inoltre discussi temi di grande attualità per il mercato del trasporto aereo, dalla capacità di attrarre nuovi investimenti, agli aspetti regolamentari e di concorrenza, alla disamina dei futuri scenari post Brexit, sino ai nuovi orientamenti giurisprudenziali in materia di diritti del passeggero.

Il convegno si svolgerà interamente in lingua inglese per consentire l’intervento e la partecipazione di giuristi di rilievo internazionale e numerosi rappresentanti delle Autorità, delle università e delle compagnie aeree nazionali, europee ed internazionali.

Al convegno presenzieranno, tra gli altri, Jeffrey Shane, General Counsel della International Air Transport Association (IATA), Alessio Quaranta, Direttore Generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), Pablo Mendes de Leon Direttore dell’International Institute of Air and Space Law dell’Università di Leiden, Ivan Bassato, Direttore Airport Management di Aeroporti di Roma S.p.A., Mark Bisset per lo studio legale Clyde & Co di Londra, Fathi Atti  direttore delle politiche aeronautiche di Qatar Airways, Mia Wouters professoressa di diritto della navigazione all’Università di Gent, Laura Pierallini, fondatrice dello studio legale Pierallini di Roma e coordinatrice dell’evento.

Il convegno è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Roma e prevede l’assegnazione di 8 crediti formativi. La registrazione all’evento potrà essere effettuata al seguente link 

https://www.luiss.it/evento/2019/06/21/facing-new-challenges-aviation-industry-how-regulators-and-air-law-experts-are-add

By |2019-06-16T21:28:25+02:0017 Giugno 2019|Air News|

Gli albatros per una nuova generazione di ali

Gli ingegneri di Airbus hanno sviluppato un modello in scala di aeromobile dotato delle prime estremità alari battenti, che potrebbero rivoluzionare il modo in cui vengono progettate le ali degli aeromobili.

Il gigante aerospaziale ha attinto dalla natura per sviluppare il concept di “cerniera semi-aeroelastica”, che mira a ridurre la resistenza aerodinamica e il peso complessivo delle ali, combattendo al contempo gli effetti delle turbolenze e delle raffiche di vento.

Noto come AlbatrossOne, l’aeromobile telecomandato ha già effettuato i primi voli per validare il nuovo concept e il team effettuerà ulteriori test prima che il dimostratore basato sull’aeromobile Airbus A321, venga ulteriormente sviluppato.

“Mentre le estremità alari incernierate non sono nuove – i jet militari le utilizzano per consentire una maggiore capacità di stoccaggio sulle portaerei – il dimostratore Airbus è il primo aeromobile a testare in volo le estremità alari battenti per alleviare gli effetti delle raffiche di vento e delle turbolenze”, ha spiegato Tom Wilson, ingegnere di Airbus basato a Filton, nel Regno Unito.

“Abbiamo tratto ispirazione dalla natura: l’albatro blocca le ali a livello della spalla per volare sulle lunghe distanze, ma le sblocca in presenza raffiche di vento o quando è necessaria una manovra”, prosegue Tom Wilson. “Il modello AlbatrossOne esplorerà i benefici delle estremità alari battenti sbloccabili – che rappresentano fino a un terzo della lunghezza dell’ala – per reagire autonomamente durante le turbolenze in volo e diminuire il carico alla base dell’ala, riducendo così la necessità di scatole alari fortemente rinforzate”.

Jean-Brice Dumont, Executive Vice-President of Engineering di Airbus, ha dichiarato che il progetto mostra “come la natura possa ispirarci”“Quando  incontra una raffica di vento o una turbolenza, l’ala di un aeromobile convenzionale trasmette enormi carichi alla fusoliera, pertanto, la base dell’ala deve essere fortemente rinforzata, aggiungendo peso all’aeromobile”, prosegue Jean-Brice Dumont. “Consentire alle estremità alari di reagire e flettersi alle raffiche riduce i carichi e ci consente di rendere le ali più leggere e lunghe – più lunga è l’ala, minore è la resistenza che crea fino a raggiungere un livello ottimale –  pertanto ci sono potenzialmente maggiori efficienze da sfruttare in termini di carburante”.

I primi voli di prova del dimostratore AlbatrossOne, sviluppato dagli ingegneri di Airbus a Filton, si sono conclusi a febbraio dopo un programma di sviluppo durato 20 mesi. Parlando a Tolosa, Dumont ha dichiarato che AlbatrossOne è stato il “primo aeromobile di Filton dai tempi del Concorde”.

AlbatrossOne è stato realizzato in fibra di carbonio e polimeri rinforzati con fibra di vetro, nonché componenti provenienti dalla produzione addittiva.

“I test iniziali hanno esaminato la stabilità del dimostratore con le estremità alari bloccate e completamente sbloccate”, ha dichiarato James Kirk, ingegnere Airbus con base a Filton. “Il prossimo passo è condurre ulteriori test per combinare le due modalità, consentendo alle estremità alari di sbloccarsi durante il volo ed esaminarne la transizione”.

La squadra ha presentato la propria ricerca questa settimana negli Stati Uniti presso l’International Forum on Aeroelasticity and Structural Dynamics.

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2019-06-16T21:18:34+02:0016 Giugno 2019|Air News, Costruttori|

Primo volo per l’Airbus A321Neo di LaCompagnie

Il primo Airbus A321neo a corridoio singolo destinato a La Compagnie, vettore francese che opera voli di linea transatlantici configurato esclusivamente in Classe Business, dà il via i propri servizi transatlantici il 6 giugno, con un volo inaugurale dall’aeroporto di Parigi Orly all’aeroporto internazionale di Newark Liberty.

L’A321 di La Compagnie, in leasing da GECAS, è dotato di motori di nuova generazione LEAP 1A di CFM International e dispone unicamente di una cabina di Classe Business con 76 poltrone full flat, offrendo ai passeggeri un livello di comfort senza pari. La cabina è anche dotata di elevati livelli di connettività di bordo.

Selezionati per efficienza operativa, livelli di comfort e autonomia eccezionali, questi aeromobili a corridoio singolo di nuova generazione consentono al vettore francese di beneficiare di una migliore efficienza nei consumi e di costi operativi inferiori sulla rotta transatlantica Parigi – New York.

Con questo nuovo A321neo, La Compagnie diventa l’ultimo operatore dell’A321neo. Il vettore ha inoltre già ordinato altri due nuovi A321neo.

L’A321neo di La Compagnie sarà presentato in mostra statica presso lo stand di Airbus al salone aeronautico di Paris-Le Bourget il prossimo 18 giugno.

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2019-06-07T05:54:25+02:007 Giugno 2019|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Airbus festeggia 50 anni di progressi pioneristici

Airbus ha dato il via a una campagna globale per festeggiare il 50° anniversario dell’azienda e mostrare i momenti fondamentali che hanno contrassegnato i progressi pionieristici degli ultimi 50 anni.

La campagna che inizia oggi segna i 50 anni da quando il ministro dei Trasporti francese, Jean Chamant e il ministro tedesco degli Affari Economici, Karl Schiller, hanno siglato un accordo nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi del 1969 finalizzato allo sviluppo congiunto dell’A330, il primo aeromobile bimotore e a corridoio doppio europeo per  il medio raggio.

“Quella di Airbus è una storia di ambizione e di progressi, ed è una dimostrazione dell’integrazione europea”, ha dichiarato Guillaume Faury, CEO di Airbus. “Per 50 anni abbiamo riunito le imprese dell’aviazione civile e della difesa da tutto il continente. Per 50 anni siamo stati dei pionieri e abbiamo raggiunto dei primati grazie alla nostra passione e innovazione, trasformando il settore e contribuendo a far progredire la società. Airbus è la storia di uomini e donne incredibili, una storia di grandi successi del passato e, soprattutto, del futuro”.

28 Ottobre 1972: Primo volo dell’A300

Dal 29 maggio al 17 luglio, la campagna per il 50° anniversario darà vita a una serie di “storie” attraverso nuovi e coinvolgenti contenuti pubblicati sui canali Airbus. Con una nuova storia pubblicata ogni giorno, per 50 giorni consecutivi, la campagna metterà in risalto le persone e le innovazioni rivoluzionarie che hanno guidato l’azienda. La campagna metterà inoltre in luce diversi ambiti dell’attività di Airbus, tra cui aeromobili commerciali, elicotteri, spazio e difesa, oltre a una serie di programmi e iniziative.

La campagna dedicata al 50° anniversario guarda anche al futuro, mostrando come Airbus continui a plasmare il settore con innovazioni all’avanguardia, che affrontano alcuni degli argomenti più critici della nostra società, quali i voli elettrici pionieristici per ridurre le emissioni, la digitalizzazione del design aerospaziale o lo sviluppo di nuove opzioni di mobilità urbana.

Il volo in formazione compiuto oggi, 29 maggio, per celebrare i 50 anni di Airbus.

Anche i siti industriali di Airbus celebreranno questo importante traguardo, a cominciare da Tolosa, quando alle ore 12:00 si sono alzati in volo diversi aeromobili della Famiglia di aeromobili commerciali di Airbus accompagnati dalla Patrouille de France.

Per visualizzare gli ultimi contenuti della campagna è possibile visitare il sito https://www.airbus.com/airbus50

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2019-05-29T22:53:43+02:0029 Maggio 2019|Air News, Costruttori|

British Airways apre i suoi archivi

Per celebrare il centenario della British Airways, la compagnia aerea ha aperto la sua collezione di archivi al pubblico, per condividere ricordi mai visti prima di momenti chiave dei suoi 100 anni di storia.

La Centenary Archive Collection di British Airways esplora i momenti del primo volo internazionale dalla sua compagnia aerea precedente, Aircraft Transport and Travel Limited (AT & T) il 25 agosto 1919 con a bordo un giornalista, del Devonshire, fino alle ultime immagini della sua nuovissima Club Suite.

La collezione, che sarà ospitata in uno speciale hub del centenario – collection , mostra centinaia di foto e video storici, oltre a articoli che spiegano come la British Airways che conosciamo oggi si sia evoluta partendo da un monomotore. Dai velivoli Havilland che fecero il primo volo di linea internazionale giornaliero a Parigi, fino a diventare una compagnia aerea leader che trasporta oltre 45 milioni di clienti all’anno in più di 200 destinazioni in tutto il mondo.

La collezione digitale include immagini e video di velivoli nel corso dei decenni, fotografie ravvicinate di uniformi indossate da generazioni di membri dell’equipaggio di cabina e piloti, memorabilia, dietro le quinte dei voli reali e olimpici oltre ai ricordi del Concorde – il velivolo più famoso che abbia mai volato.

La  Centenary Archive Collection arriva appena un giorno dopo che British Airways ha avuto l’onore di ospitare una visita da Sua Maestà la Regina nel quartier generale della compagnia aerea a Heathrow, in occasione del centenario.

British Airways continuerà a svilupparsi e ad aggiungere contenuti al sito per tutto il suo centenario, includendo i ricordi scritti da colleghi attuali e in pensione, documenti e immagini accuratamente conservati dal suo ampio archivio.

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “Il viaggio aereo ha sempre riguardato il collegamento di persone in tutto il mondo e questo sito condividerà le storie, i risultati e i ricordi di 100 anni di storia della British Airways”.

“Dal 1919, British Airways e i suoi predecessori hanno aperto la strada ai viaggi aerei commerciali e la nostra Centenary Archive Collection continuerà ad evolversi mentre attendiamo i prossimi 100 anni di aviazione”.

La British Airways Heritage Collection è gestita da colleghi di British Airways in pensione presso la sede della compagnia aerea vicino a Heathrow. Comprende centinaia di migliaia di documenti e pezzi di cimeli provenienti da British Airways e dalle sue predecessori British Overseas Airways Corporation (BOAC), British European Airways (BEA), British South American Airways (BSAA) fino alla Imperial Airways e British Airways Ltd.

L’attività del Centenario si sta svolgendo a fianco degli attuali investimenti quinquennali di £ 6.5 miliardi della compagnia aerea per i clienti. Questo include l’installazione del WiFi e prese USB in ogni posto, installando su 128 aerei a lungo raggio nuovi interni e prendendo in consegna 72 nuovi velivoli. La compagnia aerea ha anche svelato un nuovissimo sedile business class con accesso diretto al corridoio, la Club Suite, che debutterà sull’Airbus A350 entro la fine dell’anno.

(Press release BA.com)

By |2019-05-27T23:47:47+02:0027 Maggio 2019|Air News, Compagnie aeree|
Load More Posts