Un A330 trasformato in palco

Direttamente dal blog Simple Flying (www.simpleflying.com), leggiamo che in Spagna hanno pensato bene di usare un vecchio A330 ormai in disuso, per farci uno stage per il Festival Monegros Desert. Direttamente da uno dei posti di storage di aerei più grandi in Europa, Teruel, la fusoliera è arrivata nel deserto di Fraga, distante circa 250km.

Una volta arrivata a destinazione la fusoliera, o almeno quello che ne resta, ha raggiunto le altre parti come le ali e i piani di coda, in precedenza trasportati. Dalla pagina facebook del festival hanno così commentato:

“Possiamo finalmente annunciare che MDF & 8.6 Beer ha acquistato un aereo AIRBUS per il Monegros Festival 2022 che verrà trasformato in un club segreto per 1.000 persone! Questo è di gran lunga il progetto più folle che abbiamo fatto… molti mesi per realizzare un altro sogno, incontri infiniti con il consiglio e il governo, per poi prendere decisioni all’ultimo minuto”.

Adesso rimane solo da capire quale aereo è stato preso da tutti quelli di Teruel. Dal sito ch.aviation.com si può dedurre che gli Airbus A330 parcheggiati in Spagna sono circa una trentina, passando dai 27 anni del più vecchio (un Cathay Dragon) ai soli quattro anni dell’A330Neo usato come velivolo test.

E qui arrivano le soprese, dato che sono solo due gli A330 che sono stati demoliti e sono entrambi una vecchia conoscenza di Malpensa. Due A330 ex-AirItaly!

Il primo è un diciottenne con il Manufacturer Serial Number 511, che ha volato per la prima volta a Gennaio 2003. In origine registrato come A7-ACC da Qatar Airways e diventato poi EI-GGO con Air Italy. Il secondo ha quasi la stessa età, essendo il MSN 571 e avendo compiuto il primo volo a Marzo 2004. In origine A7-ACE, sotto AirItaly prese le marche EI-GFX.

Anche le foto sembrano avvalorare la tesi che sia proprio uno dei due A330 ex-AirItaly. La fusoliera ha mantenuto il grigio scuro che caratterizzava la livrea della Compagnia italiana, mentre la scritta “AirItaly” è stata coperta con un grigio molto simile.

Non ci resta che attendere altre info, oppure andare al Festival in Spagna, programmato per il 2022.

Tutte le foto sono prese dalla pagina Facebook del Festival. La foto dell’A330 a Malpensa è di Fabio Zocchi.

Di |2021-07-30T20:27:07+02:0030 Luglio 2021|Air News|

Ryanair aumenta su Malpensa

Ryanair, la compagnia aerea n. 1 in Italia, ha annunciato che amplierà ulteriormente la sua presenza all’aeroporto di Malpensa, con 1 aeromobile di base aggiuntivo per la stagione invernale (8 in totale). Ciò rappresenterà un investimento totale di 100 milioni di dollari a Malpensa e creerà 30 ulteriori posti di lavoro. Man mano che la campagna vaccinale prosegue, il turismo europeo si sta aprendo e la maggiore connettività di Ryanair svolgerà un ruolo cruciale nel ripristino del traffico aereo nella regione di Milano per le stagioni estiva e invernale.

L’operativo di Ryanair per l’estate ‘21 da Malpensa includerà:

7 aeromobili basati, che supportano 210 posti di lavoro Ryanair
30 rotte in totale (8 nazionali / 22 internazionali)
194 voli in partenza a settimana
4 nuove rotte: Barcellona (7 voli a settimana), Corfù (2 voli a settimana), Santorini (4 voli a settimana) e Zante (2 voli a settimana)

L’operativo di Ryanair per l’inverno ‘21 da Malpensa includerà:

8 aeromobili basati (1 aggiuntivo), che supportano 240 posti di lavoro Ryanair
30 rotte in totale (9 nazionali / 21 internazionali)
243 voli in partenza a settimana
4 nuove rotte: Aarhus (2 voli a settimana), Malta (2 voli a settimana), Napoli (21 voli a settimana) e Sibiu (2 voli a settimana)

Il Direttore Commerciale di Ryanair, Jason McGuinness, ha dichiarato: “In quanto compagnia aerea più grande d’Italia, siamo lieti di offrire ripresa e crescita a Milano Malpensa e alle regioni mentre l’Italia emerge dalla pandemia di Covid-19. A seguito del successo dei programmi di vaccinazione, il traffico aereo italiano, guidato da Ryanair, è destinato a riprendersi fortemente e siamo lieti di annunciare i nostri operativi estivi e invernali estesi per Malpensa.

Il VP Aviation Business Development di SEA, Andrea Tucci ha dichiarato: “SEA Milan Airports è molto soddisfatta dei nuovi investimenti di Ryanair sull’aeroporto di Malpensa, consistenti in un ulteriore aeromobile basato, nuove frequenze e nuove destinazioni e con un impatto occupazionale positivo sul nostro territorio. La partnership tra gli aeroporti di SEA Milano e Ryanair continua a generare risultati molto importanti per Malpensa, come il completo ripristino della capacità pre-Covid di Ryanair in aeroporto e ulteriori sviluppi per il futuro.
Grazie al recupero di Ryanair e di diversi altri vettori, nonché alle misure messe in atto da SEA per tutelare i passeggeri in questa difficile fase, il sistema aeroportuale SEA sta crescendo in termini di portafoglio rotte e sta recuperando rapidamente capacità, traffico e quote di mercato, risultando di fatto il primo sistema aeroportuale nazionale per volume di traffico passeggeri nel primo semestre del 2021”.

In foto: da sinistra, Aldo Schmid (Aviation marketing Sea), Jason McGuinness (Direttore Commerciale di Ryanair).

Di |2021-07-29T19:07:39+02:0029 Luglio 2021|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Air France prepara l’arrivo dell’Airbus A220

Air France continua a rinnovare la sua flotta. Alla fine di settembre, la compagnia prenderà in consegna il primo dei 60 Airbus A220-300 che ha ordinato per sostituire i suoi Airbus A318 e A319 sulla rete di corto e medio raggio.

Il primo Airbus A220 progettato per Air France ha recentemente lasciato il reparto verniciatura di Airbus a Mirabel, vicino a Montreal. Sfoggia i nuovi colori Air France e presenta in particolare il cavalluccio marino alato, simbolo storico della compagnia aerea che incarna la sua ricca storia, nella parte anteriore della fusoliera.

Essendo realizzato con materiali compositi più leggeri, l’Airbus A220 utilizza il 20% in meno di carburante rispetto ai velivoli della generazione precedente e ha un’impronta acustica ridotta del 34%. Svolgerà un ruolo decisivo nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile di Air France, tra cui una riduzione del 50% delle emissioni di CO2 in termini assoluti sulla rete nazionale da Parigi-Orly e sulle rotte interregionali entro il 2024 (1) e una riduzione del 50% nelle emissioni di CO2 per passeggero/km entro il 2030 (2) .

L’Airbus A220 di Air France sarà in grado di accogliere 148 passeggeri in una configurazione di cabina a 3-2 sedili. Ogni posto sarà dotato di porte USB di tipo A e di tipo C e tutti i passeggeri potranno usufruire dell’accesso Wi-Fi dai propri dispositivi personali.

Di |2021-07-28T21:46:50+02:0028 Luglio 2021|Air News, Compagnie aeree|

Maltempo su ZRH e MXP

Purtroppo è sotto gli occhi di tutti che il tempo stia cambiando, e in peggio. A farne le spese questa volta è uno degli spotting-point più famosi nella comunità di spotters europei. Chi non è mai stato all’Heligrill all’aeroporto di Zurigo, in Svizzera? Pochi anni fa era stato ammodernato dopo l’espansione del sedime aeroportuale che aveva ridimensionato e ridisegnato il punto di stacco da terra dei più grandi wide-body di Swiss o di molte altre compagnie.

Le foto che sono girate sui siti internet lasciano poco spazio all’immaginazione e da qui si può vedere come l’elicottero Mi-8 che faceva da base allo snack-point, sia stato rovesciato sul lato. Inoltre tutta la strada per arrivarci è coperta da rami e sbarrata dagli alberi abbattuti dalla fortissima tempesta che in poco tempo ha fatto un bel disastro. Ovviamente anche la città di Zurigo è stata colpita dalla violenza dell’evento, con la Limmat, il fiume che attraversa la città, esondata in molti punti.

Di seguito alcune foto:

Foto da Twitter – Utente Michael Ettlin

Non solo Zurigo è stata colpita da una forte tempesta, ma hanno passato dei momenti “stressanti” anche i piloti del volo Ek205 di Emirates. Appena decollati si sono trovati davanti un’enorme grandinata, tale da perforare il radome e rompere i finestrini anteriori. Anche le ali e i motori sono stati bersagliati dai chicchi e il velivolo (A6-ECF) , dopo aver consumato carburante, è rientrato a Milano Malpensa.

In queste condizioni:

Foto dalle pagine Facebook Boeing 747 The Queen of the Skies e Vola Malpensa – Milano MXP

Di |2021-07-13T21:33:53+02:0013 Luglio 2021|Air News|

Arriva La Compagnie a Malpensa!

Con la revoca del divieto di ingresso negli USA, La Compagnie, compagnia aerea all-business, ha ripreso i collegamenti con New York. La novità è che dal mese di novembre, anche Milano Malpensa sarà servita dagli Airbus A321Neo.

New York (EWR) – Milano (MXP) DA $1.700 A/R
Il servizio diretto tra New York e la capitale mondiale della moda, Milano sarà operativo dal 29 novembre 2021, con quattro voli settimanali dall’aeroporto di Newark (EWR) all’aeroporto di Milano Malpensa (MXP).

“In un’era post Covid-19 prevediamo una minore domanda sulla nostra rotta New York-Parigi, quindi dobbiamo diversificare la nostra offerta di destinazioni e cercare percorsi alternativi per il nostro secondo aereo. Nizza e Tel Aviv sono un’ottima combinazione per la stagione estiva e Milano è una forte rotta a lungo termine con un mix equilibrato di passeggeri business e leisure che viaggiano tutto l’anno”, ha affermato Christian Vernet, presidente di La Compagnie.

La flotta La Compagnie è composta da soli due Airbus A321neo che sono dotati di 76 posti full flat e che offrono servizi dedicati,  tra cui un sistema di intrattenimento all’avanguardia, il  Wi-Fi illimitato e un’esperienza culinaria unica che offre piatti freschi di menu di rinomati chef di New York e Parigi.

Di |2021-06-17T20:29:56+02:0017 Giugno 2021|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Aumentano i collegamenti per New York

Nel mese di giugno aumentano i voli verso la Grande Mela, grazie alla ripartenza dei collegamenti Malpensa – New York (JFK) di Emirates, che riprende a operare la tratta dopo la sospensione dovuta alla pandemia, e grazie alla novità targata Neos, che comincerà ad operare voli passeggeri da Malpensa a New York (JFK) da luglio.

Dal primo di giugno Emirates, la compagnia aerea basata a Dubai, riprenderà il collegamento Dubai-Malpensa-JFK con una frequenza di 4 voli alla settimana che aumenterà a un volo al giorno nel mese di luglio. In vista del ripristino dei voli con gli Stati Uniti, il vettore arabo ha deciso di riaprire, nel pieno rispetto delle normative anti Covid, la sua lounge all’interno del Terminal 1 di Malpensa, tornando così a offrire ai propri passeggeri questo servizio che era stato temporaneamente sospeso.

Neos, inaugurerà il nuovo volo passeggeri per l’aeroporto JFK a inizio luglio, con 2 voli alla settimana, il giovedì e la domenica.
Questi ulteriori collegamenti per New York si aggiungono a quelli già attivi e operati da United Airlines, che ha ripreso lo scorso 8 maggio il collegamento da Malpensa per New York (Newark – EWR) con 4 voli alla settimana e quelli già presenti nei mesi scorsi verso JFK operati da American Airlines (1 volo al giorno) e Delta Airlines (1 volo al giorno).

Per informazioni sui voli covid-tested per gli USA: https://www.milanomalpensa-airport.com/it/guida-per-il-passeggero/news/voli-covid-tested.
La sperimentazione sui voli covid-tested, in base all’ordinanza del Ministero della Salute del 14 maggio 2021, sarà prossimamente attiva sulla tratta tra Malpensa e gli Emirati Arabi su cui opera Etihad (Abu Dhabi) e Emirates (Dubai).

Le date e le frequenze dei voli potrebbero subire delle variazioni a causa della situazione pandemica.

(Comunicato stampa SEA)

Di |2021-06-02T18:54:34+02:002 Giugno 2021|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Hong Kong Air Cargo a Malpensa?

La compagnia Hong Kong Air Cargo ha annunciato di aver ricevuto l’approvazione dall’Autorità per le licenze per il trasporto aereo (ATLA) per operare voli cargo di linea su 9 nuove rotte.

Nel dicembre 2020, Hong Kong Air Cargo (HKAC) ha presentato formalmente richieste per aggiungere Chennai, Tokyo, Manila, Giacarta, Delhi, Sydney, Melbourne, Liegi e Milano Malpensa come destinazioni dei servizi di linea. La compagnia aerea in precedenza operava regolarmente servizi charter per la maggior parte di queste città e ha stabilito una solida base in preparazione per i nuovi servizi. Le nuove approvazioni di licenza ATLA consentiranno a Hong Kong Air Cargo di pianificare, prevedere e fornire servizi ai clienti e alle città con fiducia.

William Chan, Direttore del governo e degli affari pubblici, ha dichiarato: “Questo segna una tappa significativa nel viaggio di Hong Kong Air Cargo. Nel corso degli anni ci siamo sforzati di fare del nostro meglio e di servire la comunità di Hong Kong. La pandemia è stata un periodo difficile a livello globale ma la domanda per il trasporto di merci ha continuato ad aumentare. Siamo grati per l’approvazione di queste nuove rotte e per l’opportunità di crescere con Hong Kong ”.

Hong Kong Air Cargo gestisce attualmente una flotta di cinque Airbus A330-200 cargo.

In blu tratteggiato le nuove rotte richieste da HKAC

Di |2021-05-18T21:38:23+02:0018 Maggio 2021|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Lufthansa acquista nuovi wide-body

Lufthansa Group sta accelerando la modernizzazione della sua flotta. Nuovi aeromobili, ad alto costo ed efficienti in termini di consumo di carburante, stanno sostituendo i vecchi tipi su rotte a corto, medio e lungo raggio. Di conseguenza, il consiglio di amministrazione di Deutsche Lufthansa AG ha deciso di acquistare dieci aeromobili a lungo raggio: cinque Airbus A350-900 e cinque Boeing B787-9. L’acquisto è stato approvato dal Consiglio di Sorveglianza . Questi aeromobili saranno operati da Lufthansa Airline e rafforzeranno l’offerta premium a 5 stelle del marchio principale del Gruppo.

Nell’ambito del programma di rinnovo della flotta di lunga data, un totale di 175 nuovi aeromobili sarà consegnato alle compagnie aeree del Lufthansa Group in questo decennio.

Carsten Spohr , Presidente del consiglio di amministrazione e CEO di Deutsche Lufthansa AG, ha dichiarato:
“Anche in questi tempi difficili, continuiamo a investire in una flotta più moderna, più efficiente e con emissioni ridotte. Allo stesso tempo, stiamo spingendo avanti con la modernizzazione della nostra flotta a lungo raggio ancora più velocemente di quanto avevamo previsto prima della pandemia. I nuovi velivoli sono i più moderni nel loro genere. Vogliamo espandere ulteriormente il nostro ruolo di leadership globale, tra le altre cose , con prodotti premium all’avanguardia e una flotta all’avanguardia, soprattutto perché abbiamo una responsabilità nei confronti dell’ambiente “.

Boeing 787-9
I primi Boeing 787-9 sono programmati per volare per Lufthansa già nel prossimo inverno, mentre altri seguiranno nella prima metà del 2022. La decisione odierna porta il numero totale di ordini fermi per Boeing 787-9 e Boeing 777 -9 a 45 aeromobili in totale. A causa del drammatico impatto della pandemia di coronavirus sull’aviazione globale, gli aeromobili ordinati da alcune compagnie aeree non hanno potuto essere consegnati negli ultimi dodici mesi. Lufthansa ha tenuto colloqui con Boeing e ha trovato un modo per acquistare cinque 787-9 già prodotti. Allo stesso tempo, il Gruppo ha raggiunto un accordo con Boeing su un piano di consegna ristrutturato.

Airbus A350-900
I cinque Airbus A350-900 appena ordinati saranno consegnati nel 2027 e nel 2028. Ciò porta il numero totale di ordini fermi per l’A350-900 a 45 aeromobili. Il Gruppo Lufthansa ha inoltre concordato con Airbus una ristrutturazione delle consegne programmate.

Oltre a rinnovare la sua flotta a lungo raggio, Lufthansa si concentra anche sulle ultime tecnologie, la massima efficienza e il massimo livello di comfort per i clienti sulle rotte a corto raggio. Nell’anno in corso infatti, Lufthansa prenderà in consegna in media ogni mese un nuovo aeromobile della famiglia Airbus A320 a basso consumo di carburante per rotte a corto e medio raggio. La consegna di altri 107 aeromobili della famiglia Airbus A320 è prevista fino al 2027.

Con l’Airbus A350-900, il Boeing 777-9 e il Boeing 787-9, il Gruppo Lufthansa utilizzerà gli aerei a lungo raggio più efficienti in termini di consumo di cherosene per passeggero su 100 chilometri volati. In media, il nuovo velivolo consumerà solo circa 2,5 litri di cherosene per passeggero e 100 chilometri di volo. Si tratta di circa il 30 percento in meno rispetto a molti modelli di aeromobili a lungo raggio attuali e precedentemente utilizzati e avrà un impatto altrettanto positivo sull’impronta di carbonio del Gruppo.

L’investimento in nuovi aeromobili è in linea con l’accordo quadro tra il Fondo di stabilizzazione economica della Repubblica federale di Germania (WSF) e Deutsche Lufthansa AG. Gli investimenti sono anche in linea con la politica del Gruppo di limitare le spese in conto capitale annuali al livello di svalutazione e di ammortamento e di concentrarsi strettamente sull’aumento del valore aziendale

I piani attuali richiedono una riduzione iniziale della flotta, mentre allo stesso tempo la modernizzeranno ampiamente in futuro. Il Boeing 787-9 e l’Airbus A350-900 sostituiranno essenzialmente il quadrimotore A340 a lungo raggio come parte di questo processo. I piani prevedono di ridurre il numero di quadrimotori nella flotta a lungo raggio del Gruppo Lufthansa a meno del 15% entro la metà di questo decennio; prima della crisi, la quota era intorno al 50 per cento. Gli acquisti di aeromobili stanno accelerando la riduzione della complessità della flotta per una maggiore efficienza. Il nuovo velivolo a basso consumo ridurrà i costi operativi di circa il 15% rispetto ai modelli che sostituiscono.

Di |2021-05-06T18:52:39+02:006 Maggio 2021|Air News, Compagnie aeree|

Ethiad pensa di ritirare tutti i suoi B777

Etihad Airways sta subendo una trasformazione radicale nel tentativo di ridurre le perdite entro il 2023. Sembra quasi certo che Etihad ritirerà la sua intera flotta di Airbus A380 , e ora la compagnia aerea ha rivelato i piani per ritirare anche la sua intera flotta di Boeing 777.

Tony Douglas, CEO del Gruppo Etihad Airways, ha detto questa settimana che la compagnia aerea con sede ad Abu Dhabi ritirerà la sua intera flotta di passeggeri Boeing 777 entro la fine del 2021.  Douglas descrive questa decisione con queste parole: “Cambieremo il nostro modello operativo modellandolo e disciplinandolo, costruendolo attorno alla flotta del 787 Dreamliner e dell’A350-1000.”

Etihad attualmente gestisce una flotta di 19 Boeing 777-300ER, che hanno una media di poco più di 10 anni. Ciò non tiene conto degli 11 Boeing 777 che la compagnia aerea ha già ritirato.

I 777 di Etihad che lasciano la flotta hanno potenzialmente grandi implicazioni, sia positive che negative:

  • Per prima cosa, il taglio di 19 aeromobili a lungo raggio causerà un restringimento della compagnia aerea
  • Sebbene non siano all’avanguardia, molti dei 777 di Etihad dispongono di una cabina di prima classe , quindi l’offerta di prima classe di Etihad sarà ulteriormente ridotta
  • I 777 di Etihad erano gli unici aerei a lungo raggio a non presentare la nuova business class di Etihad , quindi almeno ora ci sarà coerenza del prodotto

Con Etihad che pensionerà la sua intera flotta 777 e quasi certamente la sua flotta A380, cosa comporterà questo per il futuro della flotta a lungo raggio di Etihad?

  • Etihad attualmente gestisce un totale di 39 Boeing 787, di cui 30 787-9 e nove 787-10; la compagnia aerea ha ulteriori ordini per questi aerei
  • Etihad ha ordinato un totale di 20 Airbus A350-1000; la compagnia aerea non ha iniziato a volare con questi aerei, ma cinque di loro sono già in deposito, quindi potrebbero entrare in servizio in un futuro non troppo lontano
  • Etihad ha anche ordinato i Boeing 777-9, ma con la tempistica di quel programma , la compagnia aerea non è sicura se intende effettivamente prendere in consegna quegli aerei
Di |2021-04-24T20:27:49+02:0024 Aprile 2021|Air News, Compagnie aeree|

Wizz Air per la Giornata Mondiale della Terra

Milano, 22 Aprile 2021: Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Terra, il più grande evento ambientale dedicato al pianeta che si celebra ogni anno da 51 anni. La Giornata Mondiale della Terra è diventata il più potente strumento di appello per la protezione del pianeta in tutte le culture e per tutte le generazioni. Il tema della sostenibilità e dello sviluppo sostenibile è una tematica sempre più diffusa, attuale e rilevante per molti settori, compreso quello dell’aviazione. L’impatto dell’aviazione sul clima non è infatti trascurabile.

Wizz air celebra la Giornata Mondiale della Terra a testimonianza del suo costante impegno e attenzione  verso l’impatto ambientale. La compagnia aerea si impegna a offrire le tariffe più basse ai clienti e a rendere i viaggi aerei sostenibili per un numero sempre più ampio di persone. Diverse le iniziative che sono state promosse da Wizz Air come parte del suo costante impegno per ridurre le emissioni di carbonio di un ulteriore 25% entro il 2030.

Wizz Air, negli ultimi anni, si è concentrata su nuove soluzioni, come lo sviluppo di un modello per la stima del peso zero del carburante (ZFW), la rimozione di carburante extra non necessario grazie alle ottimizzazioni del sistema di pianificazione del volo e l’introduzione di fattori di prestazione più precisi per una previsione più accurata del consumo di carburante. Ulteriori ottimizzazioni operative nella configurazione dei flap sono un altro punto centrale in corso di sviluppo.

Accanto alle numerose iniziative di risparmio di carburante, Wizz Air è impegnata a sviluppare la sua flotta con la famiglia di aeromobili Airbus A320-neo all’avanguardia che offrono un’efficienza imbattibile del carburante e una grande aerodinamica e sono dotati di Sharklet per ridurre ulteriormente la resistenza alle interferenze dell’ala. Gli aeromobili neo producono il 43% in meno di emissioni sonore e il 50% in meno di emissioni di NOX. L’attuale flotta della compagnia aerea ha un’età media di 5 anni, il che la rende una delle flotte aeree più giovani al mondo. Questo, abbinato ad un network che evita voli di collegamento non necessari e i materiali più leggeri utilizzati in cabina, è ciò che rende le operazioni di Wizz Air così efficienti. Inoltre, Wizz air continua ad avere le più basse emissioni di CO2 per passeggero / km tra tutte le compagnie aeree europee, passando da 69,1 gr / km / passeggero nel 2013 a 57,3 gr / km / passeggero nel 2019. Un altro segnale che conferma il continuo calo delle emissioni di CO2 dell’azienda e il suo impegno nel ridurre l’impatto ambientale delle sue operazioni, che fanno di Wizz Air una delle compagnie aeree più verdi d’Europa.

(Comunicato stampa WizzAir)

Di |2021-04-22T18:47:41+02:0022 Aprile 2021|Air News, Compagnie aeree|
Carica altri articoli