Salone di Farnborough: la situazione di ordini e impegni di Boeing

Dopo la situazione ordini relativa al costruttore europeo Airbus, eccoci a esporre gli ordini e le lettere d’intenti per il costruttore americano Boeing.


Boeing e Jackson Square Aviation (JSA) annunciano che la compagnia di leasing ha effettuato il suo primo ordine diretto da un produttore per 30 aerei 737 MAX, riflettendo così l’evoluzione del business del lessor di aerei e la sua fiducia nel mercato per i 737 MAX.

Le due aziende hanno rivelato l’accordo da 3,5 miliardi di dollari – agli attuali prezzi di listino – durante la cerimonia di firma al Farnborough International Airshow 2018. L’ordine rappresenta il 100° cliente del programma 737 MAX.

“L’ordine odierno rappresenta un momento emozionante nella storia di Jackson Square Aviation”, ha commentato Toby Bright, CEO di JSA. “Siamo entusiasti di diventare un partner full-service per le nostre compagnie aeree clienti attraverso l’espansione della nostra flotta di 737 MAX, nel momento in cui la domanda globale per aerei narrow-body continua a salire. Il MAX sta diventando velocemente una parte importante del nostro portfolio e non vediamo l’ora di offrire questo aereo moderno, a basso consumo ed efficiente alle compagnie in tutto il mondo. Abbiamo valutato con attenzione quanto gli ordini ipotetici possano rafforzare il nostro modello di business a lungo termine e questa transazione rappresenta il passo successivo in questo sviluppo”.

Sin dalla sua fondazione nel 2010, JSA, basata a San Francisco, è cresciuta costantemente grazie all’acquisto di nuovi aerei tecnologici da parte di compagnie aeree in tutto il mondo, attraverso il finanziamento sale-leaseback e gli accordi  finanziari di pagamento pre-consegna. Il modello stabile è stato utile a JSA visto che ha realizzato un portfolio di oltre 180 aerei con termini di leasing lunghi e bilanciati, con 49 clienti in 27 Paesi.

“Siamo orgogliosi di supportare questo importante accordo tra JSA e Boeing”, ha dichiarato Naoki Sato, il managing executive officer di Mitsubishi UFJ Lease & Finance Company (MUL) e presidente di Jackson Square Aviation. “Questo ordine riflette la nostra solida fiducia nella continua crescita del settore aeronautico e nella leadership di JSA”.

“Jackson Square Aviation ha raggiunto livelli significativi da quando è stata costituita, finanziando oltre 100 aerei Boeing. Siamo orgogliosi di essere stati loro partner e siamo estremamente onorati che JSA abbia scelto di espandere il suo business sulle ali del 737 MAX”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president, Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Il 737 MAX è l’aereo migliore nel segmento single-aisle. Garantirà ai clienti di JSA un’eccezionale efficienza, un range potenziato e un’affidabilità senza pari”.

JSA ha scelto il 737 MAX 8, che offre da 162 a 178 posti a sedere in una configurazione standard a due classi e vola fino a 3.550 miglia nautiche, consentendo al tempo stesso un risparmio di carburante maggiore del 14% rispetto al suo predecessore.


Boeing e United Airlines hanno annunciato che il vettore ha esteso il proprio impegno al programma 787 Dreamliner con un ulteriore ordine per altri quattro aerei 787-9. L’accordo, valutato a circa $ 1,1 miliardi a prezzi di listino, è stato finalizzato quest’anno ed è stato elencato come non identificato sul sito web Boeing’s Orders & Deliveries.

“Questi nuovi 787 sono un altro passo verso la nostra strategia di modernizzazione della flotta e continueremo a lanciare nuovi ordini in futuro mentre implementiamo il nostro piano di flotta globale”, ha dichiarato Gerry Laderman, Senior Vice President of Finance e CFO di United. “Il 787 ci consente di fornire ai nostri clienti un’esperienza a bordo leader nel settore e continua ad essere una parte vitale della nostra flotta”.

Il 787-9 è il Dreamliner a più lunga portata con la capacità di volare fino a 7.635 miglia nautiche (14.140 chilometri), mentre utilizza il 20 percento in meno di emissioni rispetto agli aerei di vecchia generazione. Nella configurazione a tre classi di United, il 787-9 disporrà di circa 250 posti a sedere per i passeggeri. Il vettore con sede a Chicago gestisce anche il più piccolo 787-8 e sarà il cliente di lancio nordamericano del più grande 787-10.

United Airlines è una delle principali compagnie aeree al mondo che ha sfruttato appieno la gamma superiore e l’efficienza nei consumi del Dreamliner, utilizzando il 787 su alcune delle rotte più lunghe, come ad esempio da Houston a Sydney e da San Francisco a Singapore. In totale, la famiglia 787 Dreamliner ha reso possibile oltre 180 nuove rotte non-stop.

“Non esiste convalida migliore da parte di un cliente di un acquisto ripetuto. Siamo lieti che una compagnia aerea leader come United Airlines abbia effettuato un altro ordine per il 787 Dreamliner. La loro fiducia nel 787 conferma le capacità impareggiabili dell’aereo”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Non vediamo l’ora di consegnare altri Dreamliner a United per molti anni a venire”.

Con questo ultimo acquisto, United Airlines ha ordinato 55 aerei 787 Dreamliner. Quasi la metà dei clienti del 787 ha effettuato ulteriori ordini per l’aereo.


Boeing ha annunciato ordini per 19 777 Freighter a Qatar Airways e DHL, al debutto del Farnborough International Airshow 2018.

Qatar Airways ha finalizzato un ordine per cinque 777 Freighter durante il Farnborough International Airshow 2018. L’accordo, valutato a $ 1,7 miliardi a prezzi di listino, è stato annunciato come impegno ad aprile.

Qatar Airways, una delle principali compagnie cargo al mondo, gestisce una flotta di 13 777 Freighter e due 747-8 Freighter. Con questo ultimo ordine, la compagnia aerea è destinata a far crescere la sua flotta di Boeing Freighter a oltre 20 aerei.

Qatar Airways utilizza anche Boeing Global Services per migliorare la sua offerta ai clienti. La compagnia aerea utilizza servizi come il Maintenance Performance Toolbox, l’Airplane Health Management e soluzioni di flight deck, tutte offerte da Boeing AnalytX.

DHL, la principale compagnia di trasporto internazionale di merci e contratti logistici, ha effettuato un ordine per 14 Boeing 777 Freighter e ha acquistato i diritti per 7 ulteriori  freighter.

L’accordo da 4,7 miliardi di dollari, a prezzi di listino, è stato presentato all’apertura del Farnborough International Airshow 2018. Parte dell’ordine era stata precedentemente inserita come non identificata sul sito web Boeing’s Orders & Deliveries. Quando l’intero ordine sarà concluso, apparirà anche sul sito web.

La domanda globale cargo è cresciuta di quasi il 10 percento lo scorso anno. Ad esempio, l’espansione delle vendite transfrontaliere di e-commerce aumenterà a $ 4.48 trilioni entro il 2021, il che significa una crescita del 19,2 per cento all’anno. L’investimento di DHL per i 777 Freighter è una risposta diretta alla crescente domanda di global express capacity.


Boeing e TAROM (Romanian Air Transport), la compagnia aerea nazionale della Romania, hanno annunciato oggi la firma di un ordine per cinque 737 MAX 8. L’ordine da 586 milioni di dollari, agli attuali prezzi di listino, era stato inserito precedentemente come non identificato sul sito Boeing – Orders & Deliveries.

“È un momento emozionante per TAROM, visto che stiamo aggiornando la nostra flotta e stringendo solide partnership di cui beneficeranno tutti i nostri passeggeri”, ha commentato Wolff Werner-Wilhelm, CEO  di TAROM Airlines. “Il 737 MAX fornirà ai clienti delle prestazioni eccezionali, affidabilità ed efficienza, con un range esteso che ci consentirà di servire meglio le nostre attuali rotte e di aprire nuovi mercati. Questa nuova acquisizione rappresenta una reale dichiarazione della svolta di TAROM”.

Il 737 MAX 8 incorpora la più recente tecnologia di motori CFM International LEAP-1B, le Advanced Technology winglets e altri miglioramenti per offrire la massima efficienza e l’affidabilità nel mercato degli aerei single aisle. L’aereo presenta inoltre il Boeing Sky Interior, con le sue cappelliere più ampie e altri comfort che migliorano l’esperienza dei passeggeri.

“Siamo felici che TAROM si unisca alla famiglia MAX 737 mentre amplia la sua flotta ed espande il network”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Il MAX 8, in combinazione con il supporto del nostro team di Boeing Global Services, permetterà a TAROM di offrire un’esperienza eccezionale ai passeggeri, massimizzando al contempo i ricavi potenziali con il miglior costo per posto a sedere dell’industria”.

Oltre all’acquisizione degli aerei, TAROM acquisterà un programma landing gear exchange da Boeing Global Services insieme alla dotazione della sua flotta di 737 Next-Generation del Maintenance Performance Toolbox, una soluzione online di gestione della documentazione tecnica, che aiuta gli equipaggi di Engineering and Maintenances a funzionare in maniera efficiente e a conservare la documentazione.


Pioggia di ordini per la famiglia 737 MAX di Boeing nel primo giorno del salone di Farnborough. Jet Airways ha effetuato un ordine – valutato 8,8 miliardi di dollari a prezzi di listino – per 75 aerei 737 MAX 8.

Jet Airways è la seconda compagnia aerea indiana con una flotta di quasi 120 aerei che servono più di 60 destinazioni in 15 paesi in Asia, Europa e Nord America.

Inoltre, Boeing e GOL Airlines hanno annunciato che la compagnia brasiliana aggiungerà alla flotta il nuovo e più grande membro della famiglia 737 MAX con un nuovo contratto che converte l’ordine per 30 MAX con il nuovissimo 737 MAX 10.

GOL ha inoltre emesso un nuovo ordine per altri 15 aerei MAX 8, aumentando gli ordini totali di MAX da parte di GOL a 135. La compagnia aerea brasiliana afferma che questi aerei avanzati aiuteranno GOL a soddisfare il proprio impegno per migliorare ulteriormente l’efficienza operativa, pilotando una flotta giovane, moderna e sicura.

Il 737 MAX 10 consentirà a GOL di ospitare comodamente 30 passeggeri in più rispetto al suo 737 MAX 8, che può ospitare fino a 186 passeggeri nella configurazione della compagnia aerea. La capacità aggiuntiva fornirà a GOL una maggiore flessibilità e un vantaggio competitivo in termini di costi, poiché il MAX 10 avrà il costo più basso per posto a sedere di qualsiasi aereo single-aisle sul mercato.

GOL ha preso in consegna il suo primo aereo 737 MAX il mese scorso, dando il via a un rinnovo della flotta che continuerà fino al 2028. L’operatore all-Boeing sarà il più grande operatore MAX in America Latina.


Boeing, Volga-Dnepr Group e CargoLogicHolding hanno firmato oggi un pacchetto di accordi che ottimizzeranno ulteriormente la flotta aerea dei leader del trasporto cargo e le operazioni globali. Gli accordi, annunciati durante il Farnborough International Airshow 2018, includono una lettera di intenti per l’acquisizione di 29 Boeing 777 Freighter, la conferma di un ordine per cinque Boeing 747-8 Freighter e l’acquisizione di soluzioni per l’equipaggio, oltre a un accordo per lavorare insieme su progetti freighter futuri.

“Questo è un giorno molto significativo nella storia della nostra azienda: con questo pacchetto di accordi, faremo crescere il nostro business con l’unico e ineguagliato 747-8 Freighter e apriremo nuove opportunità di mercato con il 777 Freighter, il cargo jet bimotore più lungo al mondo”, ha dichiarato Alexey Isaykin, presidente del gruppo Volga-Dnepr e presidente di CargoLogicHolding. “Lavoreremo con Boeing per sviluppare nuove soluzioni cargo che ci consentiranno di continuare a soddisfare le esigenze uniche e in rapida evoluzione dei nostri clienti globali”.

Il gruppo Volga-Dnepr è tra i più grandi operatori del  Boeing 747 Freighter al mondo. Il Gruppo, le sue controllate e i suoi partner strategici hanno sfruttato le eccezionali capacità di cargo-loading e cargo-carrying dell’aereo per costruire una rete globale senza confronti per il trasporto di carichi eccezionali, di grandi dimensioni e heavy cargo. Volga-Dnepr ha dichiarato di voler aggiungere altri 747-8 Freighter alla sua flotta e ha affermato l’impegno ad acquistare altri cinque jet valutati $2 miliardi a prezzi di listino.

“Crediamo fermamente nel 747-8 Freighter, è un aereo molto speciale, lo pilotiamo ogni giorno e capiamo perché gli operatori di tutto il mondo ne vogliono altri”, ha affermato Isaykin.

Mentre il Gruppo e i suoi partner hanno in gran parte costruito la propria attività su grandi freighter quadrimotore, ora il Gruppo prevede di espandere le sue future opzioni di flotta con l’impegno per il bimotore 777 Freighter.

CargoLogicHolding intende ordinare 29 Boeing 777 Freighter, del valore di $9,8 miliardi a prezzi di listino. Il range impareggiabile dell’aereo e la notevole capacità di carico promettono di aprire importanti opportunità di crescita.

“CargoLogicAir, parte di CargoLogicHolding, ha iniziato la propria attività operando voli di linea e charter con il Boeing 747 da e verso il Regno Unito. Siamo entusiasti di estendere la rete utilizzando una gamma di aerei della famiglia Boeing tra cui i Boeing 747-8F, 777F, 767F e i 737-800BCF”, ha aggiunto il Mr. Isaykin.

Il pacchetto di accordi prevede anche l’impegno di entrambe le società a esplorare altre soluzioni cargo, come i nuovi 767 Freighter o il 737-800 Boeing Converted Freighter.

Con la ripresa del mercato del trasporto aereo cargo –  la domanda è cresciuta di quasi il 10% lo scorso anno – Boeing ha registrato un forte aumento di interesse per i jet cargo. Quest’anno Boeing ha registrato più di 100 ordini e impegni per la produzione e la conversione dei freighter.

“Siamo estremamente onorati che Volga-Dnepr Group e CargoLogicHolding abbiano ancora una volta riposto la loro fiducia nella famiglia freighter di Boeing per portare avanti le loro attività nel futuro. Non vediamo l’ora di espandere il nostro rapporto con i nostri grandi partner e consegnare loro nuovi freighter per molti anni a venire”, ha dichiarato Kevin McAllister, Presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes.


Boeing e VietJet hanno siglato oggi un Memorandum of Understanding al Salone di Farnborough per altri 100 737 MAX. L’accordo, che comprende 80 737 MAX e 20 737 MAX 8, è valutato a oltre 12,7 miliardi di dollari agli attuali prezzi di listino.

Il vettore low-cost vietnamita diventerà il maggiore cliente del MAX 10 in Asia una volta che l’accordo sarà concluso. VietJet intende sfruttare la capacità aggiuntiva del MAX 10 per soddisfare l’impennata della domanda sulle rotte nazionali ad alta densità, così come sulle destinazioni popolari in tutta l’Asia.

“Siamo emozionati nell’introdurre il più recente Boeing 737 MAX nella nostra flotta in rapida crescita. Questi nuovi aerei si adatteranno perfettamente alla nostra strategia di crescita, garantendo l’efficienza e il range che consentiranno a VietJet di espandere il suo network di rotte e di offrire più destinazioni internazionali ai nostri clienti, oltre ad ampliare le alleanze nell’Asia-Pacifico, il mercato aeronautico a crescita più rapida al mondo”, ha commentato Madam Nguyễn Thị Phương Thảo, Presidente e CEO di VietJet.

Boeing, come parte dell’accordo, sarebbe in partnership con VietJet per rafforzare l’expertise tecnica e ingegneristica e la formazione dei piloti e dei tecnici in Vietnam, supportando così lo sviluppo futuro dell’ecosistema dell’aviazione commerciale nel Paese in crescita. Boeing inoltre aiuterà VietJet a migliorare le capacità di management della compagnia aerea e del Paese.

Nel 2016, VietJet aveva concluso un ordine per 100 aerei 737 MAX 8 high-capacity, che ha rappresentato il più grande acquisto singolo di aerei commerciali di sempre dell’aviazione vietnamita.

“Siamo onorati di approfondire ulteriormente la nostra solida partnership con VietJet, soprattutto ora che la compagnia diventa il nostro più recente cliente del 737 MAX 10. L’accordo odierno per un ordine ripetuto da parte di VietJet convalida le migliori capacità della famiglia di aerei 737 MAX”, ha commentato Kevin McAllister, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes. “Con questo accordo, facciamo un ulteriore passo avanti nella crescita della nostra partnership con VietJet, cosa che continua a contribuire alla relazione commerciale tra il Vietnam e gli Stati Uniti. Inoltre, la presenza di Boeing e le partnership in tutta l’Asia si espanderanno, sviluppando relazioni vantaggiose per tutti in un Paese con un eccezionale potenziale di sviluppo”.

(tratto da Boeingitaly.it)

By | 2018-07-18T20:38:53+00:00 18 luglio 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|