Ordini per Airbus e Boeing durante il Salone di Parigi

Facciamo un riassunto degli ordini ricevuti dai due principali costruttori durante il Salone di Parigi.

Airbus

Air Lease Corporation (NYSE: AL), la società di leasing di aeromobili con base a Los Angeles, ha siglato un ordine fermo per 12 ulteriori aeromobili A321neo nel corso del 52° Salone dell’Aviazione di Parigi – Le Bourget.

L’ordine incrementale porta il numero di aeromobili ricevuti o ordinati ad Airbus a 279, di cui 70 widebody e 209 a corridoio singolo.

“Il mercato per gli A321neo è sostenuto e i nostri clienti vogliono più aeromobili. Questo ultimo ordine di ulteriori NEO servirà a rispettare gli impegni presi con i nostri clienti”, ha dichiarato John L. Plueger, CEO e Presidente di Air Lease Corporation.

“L’A321neo consente un considerevole risparmio nei consumi di carburante e, in ultima analisi, questa è un’ottima cosa sia per gli operatori che per le società di leasing. I costi operativi senza pari uniti al meglio in termini di livelli di confort, fanno del NEO l’aeromobile preferito – d’altro canto, la quota di mercato del 60% parla da sé”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus Commercial Aircraft.

GE Capital Aviation Services (GECAS), società di leasing per gli aeromobili di linea e branca finanziaria di General Electric [NYSE: GE] ha siglato un ordine fermo per 100 aeromobili della Famiglia A320neo nell’ambito del 52° Salone dell’Aviazione di Parigi – Le Bourget. GECAS ha scelto la motorizzazione LEAP-X di CFM per tutti e 100 gli aeromobili della Famiglia A320neo. Questo nuovo accordo porta il totale degli ordini di GECAS per gli aeromobili Airbus a quasi 600. Di questi, 220 appartengono alla Famiglia A320neo.

CDB Aviation Lease Finance DAC (CDB Aviation), con base a Dublino, è diventato il più recente cliente di Airbus per l’A320neo con una Lettera d’Intenti (MoU) per 45 aeromobili: 30 A320neo e 15 A321neo. La configurazione di cabina e la scelta di motorizzazione saranno effettuate in un secondo tempo. Inoltre, un ordine precedente di 15 A320neo da parte di CDB Aviation sarà convertito in un ordine per degli A321neo.

Viva Air, il gruppo low cost dell’America Latina di proprietà di Irelandia Aviation, ha siglato una Lettera d’Intenti (MoU) per 50 aeromobili della Famiglia A320, di cui 35 A320neo e 15 A320ceo. L’accordo prepara la strada ai vettori del gruppo VivaColombia e Viva Air Peru affinché basino il rinnovo della flotta e la crescita del network sulla Famiglia A320.

Viva Air ha recentemente presentato Viva Air Peru, la compagnia sorella di VivaColombia. Con base a Medellin, VivaColombia opera nove aeromobili A320 mentre Viva Air Peru, con base a Lima, ne opera attualmente due, entrambi da 180 posti.

Dopo aver annunciato, solo lo scorso mese, un ordine di 30 ulteriori Airbus A321ceo, Delta Air Lines, con sede ad Atlanta, in Georgia (USA), ha siglato un ordine per altri 10 aeromobili di questo tipo. Anche questo accordo è stato annunciato oggi nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi – Le Bourget.

Delta Airlines. Come per i precedenti ordini di A321 effettuati da Delta, i 10 Airbus oggetto dell’accordo sono per la versione Current Engine Option dell’aeromobile di maggiore capacità della Famiglia A320. Il vettore ha ricevuto il suo primo A321 nel mese di marzo dello scorso anno. A oggi, Delta ha ordinato un totale di 122 A321, tutti dotati di motore CFM56 di CFM International.

Ethiopian Airlines, la più grande compagnia aerea del continente africano, ha siglato un ordine per 10 ulteriori aeromobili A350-900 Airbus, consentendo così l’ulteriore sviluppo del proprio network di lungo raggio in rapida espansione.

Lo scorso giugno Ethiopian Airlines è diventato il primo vettore africano a operare l’A350, dopo aver ricevuto il primo dei 12 aeromobili ordinati. A oggi il vettore opera una flotta di quattro A350, di cui due in leasing. L’ordine di oggi arricchisce la flotta del vettore con sede ad Addis Abeba, consentendogli di perseguire la propria strategia di espansione e gli obiettivi prestabiliti nel corso dei prossimi anni.

Gli A350-900 della Ethiopian Airlines hanno una configurazione in due classi con 30 poltrone in classe Business e 313 in classe Economy. La spaziosità, il silenzio, la bellezza degli interni e l’illuminazione d’atmosfera della cabina contribuiscono a creare elevati livelli di comfort e benessere a beneficio dei passeggeri.

Hi Fly, vettore portoghese specializzato nel wet lease di aeromobili widebody a livello mondiale, ha siglato il primo ordine diretto con Airbus per due A330-200. Hi Fly opera esclusivamente aeromobili Airbus e questi due A330 aggiuntivi si uniranno alla flotta esistente costituita da 14 widebody Airbus. I nuovi A330 avranno una configurazione a due classi con 18 poltrone in classe Business e 256 in classe Economy.

L’ordine rientra nell’ambito della strategia di Hi Fly di sostituzione della flotta, finalizzata a offrire ai propri clienti, nello specifico, vettori, tour operator, governi, aziende e privati, la flotta di widebody più economia e versatile.

“Questa acquisizione è parte della nostra strategia di rinnovare la flotta e, progressivamente, di diventare proprietari di tutti gli aeromobili che operiamo”, ha dichiarato Paolo Mirpuri, Chairman e CEO di Hi Fly. “Siamo fedeli clienti di Airbus e siamo impazienti di ricevere questi nuovi A330-200”.

Wizz Air Holdings Plc insieme alla propria sussidiaria, Wizz Air, il più grande vettore low cost dell’Europa Centrale e Orientale, ha siglato un ordine fermo per 10 Airbus A321ceo. Gli aeromobili saranno dotati di motorizzazione V2500 di International Aero Engines AG.

La flotta di Wizz Air consiste attualmente in 83 aeromobili della Famiglia A320 (64 A320 e 19 A321). L’età media degli aeromobili è di 4,4 anni, ed è una delle più giovani flotte fra i principali vettori europei. Attualmente Wizz Air ha anche all’attivo un altro ordine con Airbus per 110 A321neo, dotati di sistemi e motorizzazione avanzati, la cui consegna è prevista a partire dal 2019.

“Siamo lieti di aggiungere ulteriori Airbus A321 alla nostra flotta”, ha dichiarato József Váradi, Chief Executive Officer di Wizz Air nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi – Le Bourget. “I nostri rapporti con Airbus, già molto solidi, si rafforzano ulteriormente a mano a mano che incrementiamo gli investimenti nella nostra flotta in espansione. Da quando è entrato a far parte della flotta di Wizz Air, nel novembre 2015, l’Airbus A321ceo ha portato significativi benefici in termini di costi e la riprogettazione degli interni ha dato un ulteriore impulso al nostro ottimo servizio di bordo. L’ordine di oggi, insieme al precedente ordine di 110 A321neo ultra efficienti, farà sì che da qui al 2024 Wizz Air riceverà 140 nuovi aeromobili, oltre a diventare il leader di mercato delle low cost dell’Europa centro-orientale.

Zagros Airlines, uno dei principali vettori nazionali iraniani, ha firmato una Lettera d’Intenti (MoU) con Airbus per l’acquisizione di 28 nuovi aeromobili, di cui 20 A320neo e 8 A330neo.

L’accordo è stato siglato in occasione del 52° Salone dell’Aviazione di Parigi – Le Bourget da Seyed Abdolreza Mousavi, CEO di Zagros Airlines e Fabrice Brégier, COO e President Commercial Aircraft di Airbus.

A oggi Zagros Airlines è il più grande operatore domestico di aeromobili a corridoio singolo n Iran, con 11 aeromobili della Famiglia A320ceo.

Il MoU è subordinato a tutte le approvazioni necessarie, incluse quelle da parte dell’Office of Foreign Assets Control (OFAC). Airbus continuerà a operare nel pieno rispetto del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA) – (Piano d’Azione Congiunto Globale – PACG) e delle relative norme.

Iran Airtour Airlines, con sede a Teheran, è diventato il più recente cliente di Airbus per la Famiglia A320neo a seguito di una Lettera d’Intenti (MoU) per 45 aeromobili.

In occasione del 45° anno dalla sua fondazione, il vettore si è così unito alla lista di nuovi clienti Airbus. Iran Airtour, che opera collegamenti di linea domestici e internazionali, trarrà beneficio dai nuovi aeromobili per modernizzare la propria flotta ed espandere le proprie operazioni nei mercati internazionali.

Il MoU è subordinato a tutte le approvazioni necessarie, incluse quelle da parte dell’Office of Foreign Assets Control (OFAC). Airbus continuerà a operare nel pieno rispetto del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA) – (Piano d’Azione Congiunto Globale – PACG) e delle relative norme.

AirAsia ha siglato un accordo con Airbus per ordinare 14 ulteriori A320ceo e rispondere così alla crescita sul breve termine del proprio network regionale, che si è rivelata superiore alle aspettative. L’accordo, soggetto all’approvazione del consiglio di amministrazione di AirAsia, è stato annunciato oggi durante il Salone dell’Aviazione di Parigi.

Con questo ordine, il totale degli aeromobili della Famiglia A320 ordinati da AirAsia sale a 592, riconfermando la propria posizione di maggiore cliente per gli aeromobili a corridoio singolo di Airbus. A oggi sono stati già consegnati al vettore 171 A320ceo e otto A320neo che operano in Malesia, India, Indonesia, Thailandia e Filippine.


Boeing

Boeing, all’apertura del Paris Air Show, ha annunciato di aver ottenuto un considerevole numero di ordini e impegni miliardari per il 737 MAX 10, da parte di clienti in tutto il mondo.

Tra questi, i più rilevanti sono:

  • GECAS – il ramo finanziario della General Electric operante nel settore finanziario e del leasing di aerei – ha ordinato 20 737 MAX 10, convertendo i suoi attuali ordini per il MAX nella versione più grande MAX 10.
  • BOC Aviation Limited ha siglato un Memorandum of Understanding per 10 737 MAX 10, soggetto ad approvazioni interne, del valore di circa 1,25 miliardi di dollari a prezzi di listino.
  • TUI Group, il numero uno al mondo nel business del turismo e il primo operatore europeo a selezionare il 737 MAX 10, ha annunciato di aver scelto 18 737 MAX 10. TUI Group ha già 70 ordini inevasi per aerei 737 MAX e convertirà 18 di questi ordini esistenti in ordini per il 737 MAX 10.
  • Tibet Financial Leasing e Boeing hanno siglato un Memorandum of Understanding (MOU) per 20 737 MAX. Gli aerei, che comprendono 737 MAX 10 e 737 MAX 8, sono valutati circa 2,5 miliardi di dollari agli attuali prezzi di listino.
  • Boeing e SpiceJet hanno siglato un Memorandum of Understanding (MOU) per 40 737 MAX. L’accordo del valore di 4,7 miliardi di dollari agli attuali prezzi di listino, è suddiviso in 20 nuovi ordini per il 737 MAX 10 e 20 conversioni dei 20 aerei 737 MAX 8 del vettore low cost in ordini per 737 MAX 10.
  • CDB Aviation Lease Finance ha siglato un Memorandum of Understanding (MOU) per aerei 42 737 MAX 8, 10 737 MAX 10 e otto 787-9 Dreamliner. Con questo impegno, del valore di 7,4 miliardi di dollari a prezzi di istino, CDB Aviation diventerà uno dei clienti di lancio del 737 MAX 10. Nell’accordo è compresa anche la conversione di sei 737 MAX 8 nei nuovi 737 MAX 10.

Nel secondo giorno del Salone, Boeing ha annunciato un considerevole numero di ordini e impegni per il nuovo aereo della famiglia 737.

Tra questi, i piu rilevanti sono:

  • Blue Air ha annunciato un ordine per sei aerei 737 MAX 10. L’ordine è stato precedentemente attribuito a un cliente non identificato nella sezione Orders & Deliveries del sito Boeing. Il vettore rumeno inoltre affitterà altri sei 737 MAX e sei Next-Generation 737-800 tramite Air Lease Corporation.
  • Okay Airways ha annunciato un ordine per 15 aerei 737 MAX, valutati a 1,8 miliardi di dollari a prezzi di listino. L’ordine è composto da otto 737 MAX 10 e sette 737 MAX 8. Okay Airways diventa cosi uno dei clienti di lancio del 737 MAX 10. La compagnia aerea ha inoltre firmato un Memorandum of Understanding (MOU) per cinque 787-9 Dreamliner.
  • Avolon, società internazionale di leasing dell’aeromobile, ha siglato un MOU per 75 737 MAX 8. L’ordine, valutato a 8,4 miliardi di dollari a prezzi di listino, rafforzerà il backlog di Avolon. Il MOU include anche diritti di acquisto per ulteriori 50 737 MAX 8.
  • Aviation Capital Group (ACG) ha annunciato un ordine per 20 aerei 737 MAX 10, valutato a 2,49 miliardi di dollari a prezzi di listino. ACG è già parte della famiglia 737 MAX con 60 ordini correnti, incluso un mix di MAX 8 e MAX 9.
  • Boeing e Ryanair hanno finalizzato un ordine per 10 737 MAX, del valore di oltre 1,1 miliardi di dollari a prezzi di listino. Il vettore irlandese ora dispone di 110 ordini, con un opzione per 100 737 MAX 8 e 65 737-800 Next-Generation. Ryanair è un operatore all-Boeing e ha lanciato il 737 MAX 8 alla fine del 2014 con un ordine di 100 aerei.

Il 737 MAX 10 è il componente più grande della famiglia 737, la famiglia di jet più venduta al mondo. Come tutti i modelli Boeing 737 MAX, il MAX 10 incorpora la più recente tecnologia dei motori CFM International LEAP-1B, le Advanced Technology winglets, il Boeing Sky Interior, display per la cabina di pilotaggio più grandi e altri miglioramenti per offrire la massima efficienza, l’affidabilità e il comfort dei passeggeri nel mercato single aisle. È l’aereo venduto più velocemente nella storia di Boeing.

Boeing e Japan Investment Adviser Co. Ltd. (JIA) hanno annunciato oggi un ordine per l’acquisto di 10 Boeing 737 MAX 8, valutati a 1,12 miliardi di dollari a prezzi di listino. L’ordine diventerà il primo acquisto diretto di nuovi aerei da parte di JIA. JIA è un innovativo fornitore di soluzioni finanziarie, quotata in borsa a Tokyo. Le attività del gruppo prevedono un’attività di leasing che gestisce una flotta di circa 60 aerei in tutto il mondo attraverso il suo ramo di leasing operativo, JP Lease Products & Services (JLPS). L’attuale flotta include Boeing 737 Next Generation e Boeing 777.

United Airlines ha annunciato un accordo per convertire 100 ordini 737 MAX della compagnia in 737 MAX 10, diventando il più grande cliente 737 MAX 10 al mondo. United ha anche annunciato un ordine per altri quattro aerei 777-300ER. United prevede di prendere in consegna i primi 737 MAX 10 alla fine del 2020 e ha operato quasi tutte le versioni del 737 che Boeing ha prodotto. United ha ordinato un totale di 18 777-300ER. I 777-300ER offrono la nuova business class Polaris, esclusiva della United, con sedili personalizzati, livelli elevati di servizio catering, una nuova biancheria personalizzata da Saks Fifth Avenue e nuovi kit benessere.

Continua il momento positivo della famiglia 737 MAX al Paris Air Show 2017. Boeing ha annunciato diversi ordini e impegni, tra questi, i più rilevanti sono:

  • Donghai Airlines ha annunciato la decisione di convertire 10 737 MAX nel nuovo 737 MAX 10. L’ordine è valutato 1,2 miliardi di dollari a prezzi di listino. Donghai Airlines ha attualmente una flotta di 15 Boeing 737-800 che servono più di 35 città in tutta la Cina.
  • Boeing e Air Lease Corporation hanno annunciato un Memorandum of Understanding (MOU) per 12 737 MAX. Il MOU comprende cinque 737 MAX 7 e sette 737 MAX 8. ALC è stata una delle prime società di leasing a ordinare il 737 MAX.
  • Boeing e Mauritania Airlines hanno annunciato un ordine per un aereo 737 MAX 8 valutato 112,4 milioni di dollari a prezzi di listino. L’ordine è stato precedentemente attribuito ad un cliente non identificato sul sito Boeing Orders & Deliveries.

Inoltre Boeing ha finalizzato un ordine con EL AL Israel Airlines per tre 787 Dreamliner. Valutato a più di 729 milioni di dollari a prezzi di listino, l’ordine include due 787-8 e uno 787-9. EL AL ha ora sei ordini non completi per 787, con un opzione per altri sette Dreamliner.

(Agenzia di stampa TT&A e Boeingitaly.com)

By | 2017-06-22T13:14:06+00:00 23 giugno 2017|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|