Spotting

EuroSpottingTour2018: Flughafen trip

La Opel Astra scalpita in garage. Vuole ancora portarci in giro per l’Europa alla ricerca di chicche aeronautiche e farci divertire come quattro ragazzini.

Già, quattro, perchè il buon Paolo ci accompagna anche quest’anno dopo il viaggio in aereo di Londra Heathrow. Quindi, ricapitoliamo: ci siamo, come al solito, io (Fabio); Ricardo, Daniele, Paolo, la mitica moka e un baule equamente diviso tra borse per macchina fotografiche e trolley.

Dove andiamo? In realtà ce l’avevamo già in mente da due anni, di fare un giro tra gli aeroporti tedeschi, da cui il titolo Flughafen Trip. Iniziamo da Monaco di Baviera.

Purtroppo il meteo non ci aiuta, una fitta pioggia ci accompagna per quasi tutta la strada. Nelle pause che inframezziamo durante i quasi 600 km che ci separano dalla capitale della Baviera, ovviamente la moka ci rinvigorisce e ci riscalda dai gradi che la colonnina di mercurio ci dice essere intorno ai 15…

Passiamo da Svizzera e Austria, sfiancando il lago di Costanza e attraversando la Baviera. Una grande M ci avvisa che siamo arrivati nel circondario dell’aeroporto di Monaco, che, ricordiamo, è intitolato a  Franz Josef Strauss (IATA: MUC, ICAO: EDDM). Alcuni dati: 45 milioni di passeggeri nel 2017, secondo aeroporto in Germania, 2 piste con due terminal piazzati proprio in mezzo e una discreta fotogenicità.

Già, perchè ci sono posti dove poter fotografare in tutta tranquillità, prima tra tutte la collinetta artificiale in mezzo alle piste, con annesso parco dedicato all’aviazione con un Lockheed Super Constellation (registrazione D-ALEM), un Junkers Ju 52 / 3m (D-ANOY) entrambi in livrea Lufthansa e un Douglas DC-3 (HB-IRN) di Swissair. Si pensi che per un breve lasso di tempo, subito dopo l’inaugurazione dell’aeroporto nel 1992, questo parco superò come numero di visite il famoso Castello di Neuschwanstein. Purtroppo parcheggiare l’auto non è stato facile, a causa di alcuni lavori, ma almeno è stato gratuito.

Dalla collinetta ammiriamo gli arrivi e le partenze che si succedono da un lato e dall’altro, con i più nuovi Airbus A350 di Lufthansa che sono basati qui. Ad un certo punto arriva anche un’astronave… ah, no, è il Dreamliner di ANA in livrea Star Wars, di rara bellezza. Il tempo ci concede poco prima che inizi a piovere di nuovo.

Ci trasferiamo quindi lungo il perimetro esterno del sedime aeroportuale, e ci rechiamo su un’altra collinetta di recente costruzione, da dove ammirare i decolli e gli atterraggi della pista più a sud. Non male la vista da qui, ed il parcheggio è proprio sotto, anche se non di dimensioni notevoli.

La notte la passiamo in un albergo che ci sentiamo di consigliare per la gentilezza e la vicinanza all’aeroporto oltre al buonissimo ristorante in stile bavarese, qui il link.

Il giorno successivo troviamo ancora pioggia anche se intermittente, ma sempre un po’ fastidiosa. Facciamo il percorso che gira attorno all’aeroporto e ci fermiamo vicino a quello che sulle mappe viene segnato come un lago artificiale. E tale è, dato che serve per regolare il flusso delle acque, più o meno come una vasca di laminazione. Dagli argini, raggiungibili a piedi, si osservano e si fotografano benissimo gli atterraggi sulla pista 26R. La luce, o quello che ne rimaneva, non era granchè, quindi abbiamo preso la strada asfaltata in direzione Frankfurt.

Peccato, perchè secondo noi il Franz J. Strauss merita una visita approfondita e con un meteo migliore. Le location sono molteplici e il traffico non manca di sicuro, forte della presenza di mamma Lufthansa che, come detto, ha basato qui i propri A350 insieme a qualche A380.

Ma, se a qualcuno piace ancora vedere la Regina dei Cieli, ovvero il Boeing 747 oppure i sempre bellissimi McDonnell Douglas MD-11, bisogna recarsi a Francoforte.

Premettiamo che, nonostante tutte le volte che ci siamo stati, questo aeroporto non ci stanca mai, vuoi per l’incredibile numero di voli, vuoi per le location dove poter fotografare. Ovviamente se pensate di farvi un giro qui in aereo, è necessaria un’auto per potervi spostare.

Quest’anno ci siamo concentrati maggiormente su tre spotting point: quello a lato della pista verso sud, quello sulla pista nuova e quello sopra l’autobahn.

Come al solito gli special non mancano e, durante questi due giorni, ci siamo imbattuti nel 777 Star Wars di ANA, atterrato davanti a noi sulla pista nuova. E anche nello special dei 100 anni di Icelandair, atterrato sulla pista centrale, nonostante un gruppo di fotografi toscani ci abbia consigliato di spostarci sulla pista nuova. Eh, no, cari… stranamente questa volta la fortuna era dalla nostra!

Poi anche l’MD11 Lufthansa Cargo “Human Care cargo” (quello con le orme dei piedi dipinte sulla fusoliera), dedicato ai 10 anni dalla fondazione della medesima organizzazione dedita agli aiuti per le popolazioni del Kenya. E ancora gli special di Lufthansa, cioè il 5starhansa dedicato alla vincita delle 5 stelle di Skytrax, o il 747 old livery, veramente spettacolare, il 777 di Etihad con la livrea Year of Zayed, il 737 di SunExpress dedicato a Peter Hase.

Ci siamo appoggiati, per le notti, ad un hotel appena restaurato gestito da un italiano residente da diversi anni vicino all’aeroporto, in quel di Morfelden. Stanze spaziose e pulitissime! Qui il link.

E, come ogni anno, tappa fissa alla Mela d’oro, Goldener Apfel, qui il link. Annaffiate di birra weiss, le nostre schnitzel ce le ricorderemo fino alla prossima volta.

Fabio Zocchi

Galleria fotografica di Ricardo Baldassarre

1° giorno:  MUC – Monaco di Baviera  (19 foto)

2° giorno:  MUC – Monaco di Baviera  (19 foto)

2° giorno:  FRA – Frankfurt Am Main  (37 foto)

3° giorno:  FRA – Frankfurt Am Main  (99 foto)

4° giorno:  FRA – Frankfurt Am Main  (26 foto)

By | 2018-09-26T00:43:52+00:00 27 settembre 2018|Spotting|

15 Settembre 2018 – Clipper Day National Seconda Edizione

A grande richiesta torna a ad essere replicato sabato 15 settembre l’evento che vede riunite a Malpensa le associazioni spotteristiche italiane i cui aderenti non hanno potuto partecipare in occasione della prima sessione dello scorso maggio.

L’aeroporto di Milano Malpensa torna ancora ad essere per gli appassionati la più ambita vetrina italiana di compagnie aeree e aeromobili da osservare e immortalare in fotografia dall’interno dell’Airside.

Ancora una volta Malpensa al centro degli “obiettivi” dei numerosi appassionati e spotters di tutt’Italia in un secondo raduno che abbiamo volutamente realizzare in uno dei mesi dell’anno che consideriamo, rispetto a maggio, uno dei piu adatti ai fini della qualità delle immagini che i nostri amici andranno a realizzare.

Nello stesso tempo, non possiamo che apprezzare le associazioni italiane che prenderanno parte a questa esperienza del 15 settembre: provenienti da Milano Malpensa: MSG – Malpensa Spotters Group; da Verona: VRN Spotters Group; da Bergamo; Orio Spotters, da Genova: GOA Spotters; da Venezia NES North East Spotters; da Pisa: Tuscan Aviation; da Bologna: Vola Bologna; da Torino ASA 2000.

Non possiamo fare altro che ringraziare SEA, il Gestore degli aeroporti milanesi unitamente agli Enti di Stato che ci consentono di proseguire nel nostro impegno più che ventennale di divulgazione della cultura per l’aviazione commerciale.

By | 2018-09-10T21:41:15+00:00 5 settembre 2018|Avvisi agli associati, Malpensa, Spotting|

Zurigo 2018 – Clipper e Orio Spotter, insieme…

Due associazioni in trasferta internazionale comune, come due Compagnie aeree che fanno alleanza, non è certo una novità se pensiamo ai vantaggi che obiettivamente ne derivano: costi contenuti e “luogo” di ritrovo di vecchie conoscenze e condivisione di nuove amicizie.

Così abbiamo pensato di ottimizzare e così si è rivelata la trasferta di Zurigo che da tempo avevano pensato di realizzare accordandoci assieme sul periodo migliore e sull’organizzazione dell’evento e i suoi dettagli.

Sveglia alle 4,00 e appuntamento alla Rotonda di Saronno dove i due gruppi, Clipper e Orio Spotter, si sono ricongiunti per iniziare insieme il lungo viaggio di quasi 4 ore per Zurigo.

Per tutto il viaggio il cielo sereno faceva presagire, per i puristi della fotografia, bel tempo anche a Zurigo ma, ahimé, qualche decina di chilometri prima dell’arrivo, una insistente coltre di nubi basse e nebbia, non deponeva per il meglio; per fortuna o perchè doveva così avvenire, dopo la prima ora di permanenza in terrazza, le condizioni andavano via via migliorando ed ecco i risultati, non male…

Airbus A330 – 300 della compagnia regionale cinese Sichuan Airlines

Airbus A319 di Bulgarian Eagle

Airbus A330 200 della compagnia egiziana Almasria Universal Airlines

Boeing B767-300 della compagnia islandese Icelandair

L’airbus A-321-211 di Germania

Airbus A-340 313X di Edelweiss Air

Un trasferimento e un rullaggio in parallelo visti dalla terrazza Deck B

Il decollo dell’Airbus A380-800 di Singapore Airlines

Sulle terrazze di Zurigo Klöten si vola per gioco, o …sul serio

Non c’è età per osservare il decollo del Boeing B787-9 di Ethiad Airways

Le terrazze per giocare insieme…

Le terrazze per ritemprarsi, perché no…

Una delle due postazioni attrezzate di bar, servizi e totem per l’osservazione esterna adiacente alla testata pista 14, a nord dell’aeroporto

La stessa postazione meta degli spotter a conclusione della giornata in terrazza

Le terrazze dell’aeroporto di Zurigo Klöten sono state realizzate con il concorso di vari sponsor

Infine, non poteva mancare il ricordo fotografico di una giornata trascorsa in uno dei luoghi più ambiti da appassionati, famiglie e passeggeri in transito: uno degli aeroporti più trafficati d’Europa, arrivederci a Zurigo 2019 con Clipper & Orio Spotter !!!

Alla fine della giornata l’evento è risultato molto ben gestito dai cugini di Orio al Serio, sia per la scelta degli orari, che per l’organizzazione, che per la chiarezza delle regole da seguire per evitare fraintendimenti e ritardi da parte degli oltre 40 partecipanti.

Testo e immagini di Giorgio De Salve Ria

Immagine del gruppo a cura di Luca Fiori

By | 2018-07-10T14:12:32+00:00 9 luglio 2018|Air News, Spotting|

Una giornata a Zurigo – Clipper e Orio Spotter insieme

Quest’anno, per la prima volta, il prossimo 7 Luglio, abbiamo organizzato il Tour a Zurigo unitamente all’Associazione “Orio Spotter”, con cui condivideremo il viaggio in pullman e naturalmente la permanenza fotografica presso l’aeroporto di Zurigo Kloten; tutto questo finalizzato al contenimento delle spese di gestione.

Sin dalla prima mattinata andremo in terrazza per osservare e fotografare i decolli da RWY 16, nel pomeriggio invece i decolli da RWY 28 e 16 dalla nuova collinetta realizzata dalla Gestione aeroportuale appositamente per appassionati e famiglie del territorio.

IL PROGRAMMA

By | 2018-05-31T16:56:54+00:00 31 maggio 2018|Air News, Avvisi agli associati, Spotting|

Singapore Airlines – La presentazione a Malpensa

Singapore Airlines ha invitato Clipper a partecipare il 4 giugno all’Aeroporto di Malpensa per un Tour guidato dello scalo e assistere alla partenza del nuovo aeromobile A350 dal piazzale.

Poiché la partecipazione è soggetta ad esaurimento posti, abbiamo chiesto alla compagnia di farci avere maggiori dettagli sul numero massimo dei partecipanti ammessi.

Per il momento attendiamo di sapere entro e non oltre le ore 12,00 di mercoledì 30 maggio chi di voi è interessato. (limc@libero.it)

 

By | 2018-05-28T12:03:50+00:00 28 maggio 2018|Avvisi agli associati, Malpensa, Spotting|

Clipper Day National 2018 – Tutto confermato

Tutto confermato per l’evento “Clipper’s Day National” di domani a Malpensa. Ricordiamo alcuni dettagli di rilievo:

Parcheggio: Area retrostante Hotel Holiday Inn di Case Nuove.

Ritrovo e registrazione: Varco 3, dalle ore 08,00 alle ore 08,50.

Ricordare di portare il proprio documento di riconoscimento al seguito.

Portare con sé un giubbino di sicurezza fluorescente di colore giallo. A coloro che non ne dispongono, lo forniremo in prestito.

Tutti i partecipanti saranno dotati di badge cm. 5,3 x cm 8,6. Così come per il punto precedente, coloro che non disponessero di un portabadge, lo potranno richiedere in prestito all’atto della registrazione.

Per eventuali domande telefonare al 347-4308794

By | 2018-05-04T15:36:36+00:00 4 maggio 2018|Avvisi agli associati, Malpensa, Spotting|
Load More Posts