Air News

VOLERE VOLARE: speciale weekend 20-21 ottobre

Il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano organizza, per il weekend del 20 e 21 di Ottobre, “Volere volare”, un’iniziativa per festeggiare il ritorno al museo dell’aereo Puss Moth De Havilland, recentemente restaurato.

Ci saranno tante attività proposte: sarà possibile montare e guidare droni in aria e a terra, far decollare aeroplanini di carta, fino a prendere il primo brevetto da pilota in realtà virtuale con la Flight Sim VR.

Potete consultare la locandina in allegato per scoprire i dettagli del weekend: siamo sicuri che le attività saranno di grande interesse per tutti gli associati.

Scarica qui la locandina

By | 2018-10-10T23:11:52+00:00 10 ottobre 2018|Air News, Avvisi agli associati|

L’EASA e la FAA certificano la capacità di lungo raggio per l’Airbus A321NEO

La disponibilità a iniziare le operazioni “Long Range” (LR) con i clienti di lancio della versione dell’Airbus A321neo a oggi più flessibile e di maggiore capacità, l’A321LR, ha compiuto un significativo passo avanti grazie all’autorizzazione congiunta da parte dell’EASA e della FAA, che certifica che l’aeromobile può operare ospitando fino a tre Additional Centre Tanks (ACT), serbatoi centrali supplementari sottopavimento, anche per le operazioni ETOPS.

Questo ultimo traguardo costituisce solo una delle diverse opzioni dell’aeromobile che, insieme ad altre, consentono alla versione A321LR di percorrere fino a 4.000 mn con 206 passeggeri e con carburante aggiuntivo immagazzinato nei tre ACT, anche sulle rotte ETOPS. Inoltre, l’autorizzazione ETOPS consente fino a 180 minuti di single-engine diversion, un tempo sufficiente a percorrere qualsiasi rotta transatlantica.

La certificazione A321LR comprende: (a) l’approvazione della modifica più sostanziale, vale a dire l’istallazione di fino a tre ACT facoltativi all’interno dell’A321neo – insieme ai nuovi sistemi di gestione del carburante a loro collegati e ai rinforzi strutturali della parte inferiore della fusoliera; e (b) l’approvazione dell’opzione “Airbus Cabin Flex” (ACF), che comprende una modifica della struttura della fusoliera con una diversa disposizione dei portelloni e un maggiore peso massimo al decollo (MTOW – Maximum Take-Off Weight) – fino a 97 tonnellate. Da notare, inoltre, che solo gli A321neo dotati della nuova struttura ACF possono offrire un peso massimo al decollo di 97 tonnellate e la possibilità di installare tre ACT. In precedenza, la Famiglia A321 poteva ospitare fino a due ACT.

Mentre la configurazione ACF diventerà standard per tutti i nuovi A321neo consegnati a partire dal 2020 circa, la capacità di MTOW di 97 tonnellate e la possibilità di alloggiare fino a tre ACT saranno opzionali. Per quanto riguarda gli ACT, i clienti dovranno specificare, prima della sua produzione, se l’aeromobile dovrà essere dotato di un sistema di gestione del carburante ‘ampliato’ e dei necessari rinforzi strutturali per fissare gli ACT sottopavimento.

Queste nuove opzioni – la capacità di aggiungere o togliere gli ACT, la Airbus Cabin Flex, il MTOW di 97 tonnellate e l’autorizzazione da parte dell’EASA e della FAA a utilizzare gli ACT per gli ETOPS – se insieme, conferiscono ai vettori una flessibilità senza precedenti in termini di configurazione di cabina, densità di poltrone, carico utile cargo, capacità di carburante e rotte da seguire.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-10-04T12:46:41+00:00 4 ottobre 2018|Air News, Costruttori|

Il primo Airbus A350 XWB Ultra Long Range è stato consegnato a Singapore Airlines

Airbus ha consegnato lo scorso sabato, 22 settembre, il primo A350-900 Ultra Long Range (ULR) al cliente di lancio Singapore Airlines (SIA). La partenza dell’aeromobile per Singapore era prevista per la giornata stessa.

L’ultima variante del popolare A350 XWB è in grado di percorrere una distanza maggiore rispetto a qualsiasi altro aeromobile, per quanto riguarda i voli di linea, grazie a un’autonomia fino a 9.700 miglia nautiche, oppure oltre 20 ore di volo non stop. In totale, SIA ha ordinato sette aeromobili A350-900ULR con una configurazione in due classi, con 67 poltrone in Classe Business e 94 in Premium Economy,

SIA inizierà a operare l’A350-900ULR il prossimo 11 ottobre, con l’avvio dei collegamenti non stop fra Singapore e New York. Con una durata media del volo pari a 18 ore e 45 minuti, questi saranno i voli di linea più lunghi al mondo. Dopo New York, l’aeromobile opererà con Singapore Airlines due ulteriori rotte non stop che attraverseranno il Pacifico, con destinazione Los Angeles e San Francisco.

“È un momento di fierezza sia per Singapore Airlines che per Airbus, non solo perché abbiamo rafforzato ulteriormente la nostra partnership, ma anche perché abbiamo spostato in avanti i limiti, grazie a questo nuovo aeromobile altamente avanzato, estendendo i voli di lungo raggio su nuove distanze”, ha dichiarato Goh Choon Phong, CEO di Singapore Airlines. “L’A350-900ULR porterà maggiore praticità e confort ai nostri clienti e ci consentirà di operare validamente voli commerciali a raggio ultra lungo. Ci consentirà inoltre di incrementare la competitività del nostro network e di espandere ulteriormente l’hub di Singapore”.

“Questa consegna costituisce una pietra miliare per Airbus e per Singapore Airlines, in quanto, insieme, stiamo inaugurando un nuovo capitolo dei viaggi aerei non stop”, ha dichiarato Tom Enders, Chief Executive Officer di Airbus. “Grazie all’autonomia senza pari e al deciso cambiamento in termini consumi di carburante, l’A350 si posiziona in maniera unica per soddisfare la domanda di servizi per il raggio ultra lungo. La combinazione della cabina dell’A350, ampia e silenziosa, e del prodotto in-flight di SIA, rinomato a livello mondiale, garantiranno i più elevati livelli di confort per i passeggeri sulle rotte più lunghe al mondo”.

L’A350-900ULR è uno sviluppo dell’A350-900. La principale differenza rispetto all’aeromobile standard è costituita da una modifica a livello del sistema di alimentazione, che consente di incrementare di 24 mila litri la capienza carburante, portandola a 165 mila litri. Questo consente di incrementare l’autonomia dell’aeromobile senza aggiungere altri serbatoi. L’aeromobile presenta inoltre una serie di ottimizzazioni aerodinamiche, fra le quali winglet più ampie, diventate standard su tutti gli A350-900 attualmente in produzione.

La Famiglia A350 XWB è la nuovissima famiglia di aeromobili widebody. Dotata delle più recenti innovazioni in termini di aerodinamica, possiede fusliera e ali in fibra di carbonio e motori Rolls-Royce a basso consumo. Insieme, queste tecnologie portano livelli di efficienza operativa senza pari, grazie a una riduzione del 25% dei consumi di carburante e delle emissioni e a costi di manutenzione significativamente più ridotti.

L’A350 XWB è dotato della cabina Airspace by Airbus, progettata per incrementare i livelli di confort e di benessere sui voli lunghi. L’aeromobile possiede la più silenziosa cabina a doppio corridoio e gli ultimi sistemi in termini di climatizzazione, gestione della temperatura, e illuminazione d’ambiente. L’aeromobile dispone anche dei più recenti sistemi di intrattenimento di bordo e WiFi, e piena connettività ovunque.

A fine agosto 2018 Airbus aveva registrato un totale di 890 ordini fermi per l’A350 XWB da parte di 46 clienti nel mondo, che lo hanno già decretato quale uno degli aeromobili di maggiore successo di sempre. Sono quasi 200 gli A350 XWB già consegnati e operativi presso 21 vettori, adoperati principalmente per servizi di lungo raggio.

Singapore Airlines è uno dei più grandi clienti della Famiglia A350 XWB con ordini per un totale di 67 A350-900 di cui sette modelli Ultra Long Range. Inclusa questa consegna, il vettore conta attualmente 22 A350 XWB.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-09-26T07:19:46+00:00 26 settembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Cathay Pacific ritira il primo 777 costruito

Cathay Pacific e Boeing hanno annunciato che doneranno il primo esemplare di 777 costruito al museo Pima Air & Space Museum in Arizona, uno dei più grandi musei di questo genere al mondo.

L’iconico 777-200 (matricola WA001 – registrazione B-HNL) volerà oggi, 18 settembre, verso Tucson, partendo da Hong Kong. Il velivolo affiancherà gli altri 350 aerei presenti nel museo.

Il primo volo di questo esemplare risale al 12 Giugno 1994, ed è stato usato da Boeing come aeroplano-test per qualche anno. Dal 2000 fa parte della flotta di Cathay Pacific e ha volato per 18 anni, fino al ritiro nel maggio scorso. Durante questi anni, B-HNL ha effettuato 20,519 voli per un totale di 49,687 ore di volo.

Il Chief Executive Officier di Cathay Pacific, Rupert Hogg ha così commentato: “Come primo esemplare al mondo di 777, B-HNL ha un posto speciale sia nella nostra compagnia che nell’aviazione mondiale in generale, e sono onorato vada a far parte di un museo di aviazione come quello americano”.

Dal canto suo il CEO di Boeing, Kevin McAllister, ha detto : ”Cathay Pacific è stata basilare nell’incredibile successo del programma 777. La compagnia ha contribuito al disegno dell’aereo e al suo sviluppo, e, ancora, allo sviluppo del nuovo 777-X , diventandone il cliente di lancio. Siamo contenti di questa donazione e di come il 777 rimarrà negli anni a testimoniare questo successo”.

(Fabio Zocchi)

By | 2018-09-18T13:22:12+00:00 18 settembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Boeing divulga le foto del primo 777X

Dopo aver visto rendering e immagini virtuali dell’ultima versione dell’ammiraglia di Boeing, finalmente la casa di Seattle ha diffuso tramite il suo profilo twitter (@BoeingAirplanes) alcune immagini del primo modello del 777X. Ovviamente, come da prassi, questo modello non volerà, ma è stato costruito solo per effettuare i test strutturali propedeutici alla costruzione del primo vero aeroplano di test, prevista per la prima metà del 2019.

Interessanti e completamente inedite sono le wingtip piegevoli, pensate per facilitare i movimenti dell’aeromobile nei piazzali e sulle taxiway. Ricordiamo anche che il B777X sarà disponibile in due versioni, la 9 e la 8, quest’ultima per voli di maggiore durata. Il numero di passeggeri che potranno essere ospitati si aggirano invece su quota 400.

Tra le caratteristiche del modello, che potrà volare per oltre 15mila chilometri nella versioni 9 e 17.200 in quella 8, il costo più basso in termini di consumi per posto in aereo.

Previsti anche finestrini più grandi del 20 per cento e una minore pressurizzazione in quota per ridurre gli effetti del jet lag sui passeggeri.

Anche i motori saranno incredibili, come si può vedere dalla foto che mostra la differenza tra i motori di un B747 e il nuovo GE-9X. Sul 747 rimangono solo poche decine di cm di luce a terra, dato che il motore intero misura 446cm e l’ala è posta a poco più di 5 metri da terra.

(Fabio Zocchi)

By | 2018-09-12T13:15:04+00:00 12 settembre 2018|Air News, Costruttori|

Air China e Sichuan Airlines prendono in consegna i loro primi A350-900

Air China ha preso oggi in consegna a Tolosa il suo primo  Airbus A350-900. La compagnia di bandiera è il primo cliente della Cina continentale ad aver ordinato e preso possesso del bimotore widebody più innovativo ed efficiente al mondo.

Dotato di motori Trent XWB di Rolls-Royce, l’A350-900 di Air China ha una comoda configurazione a tre classi con 312 poltrone: 32 in Classe Business, 24 in Premium Economy e 256 in Economy. Il vettore opererà inizialmente il nuovo aeromobile sulle rotte domestiche, e successivamente sulle destinazioni internazionali.

A luglio 2018 Air China operava una flotta di 201 aeromobili Airbus, di cui 142 aeromobili della Famiglia A320 e 59 della Famiglia A330.

Sichuan Airlines, il vettore con più grande flotta di aeromobili Airbus in Cina, ha preso oggi in consegna a Tolosa il suo primo A350-900 in leasing da AerCap, diventando così il primo operatore della Cina continentale che, via leasing, ha preso in consegna il bimotore widebody più innovativo ed efficiente al mondo.

Dotato di motori Trent XWB di Rolls-Royce, l’A350-900 di Sichuan Airlines ha una comoda configurazione a tre classi con 331 poltrone: 28 in Classe Business e 303 in Economy. Il vettore opererà inizialmente il nuovo aeromobile sulle rotte domestiche, e successivamente sulle proprie destinazioni “Panda Routes” internazionali.

Sichuan Airlines opera una flotta di soli Airbus costituita da 135 aeromobili, di cui 123 della Famiglia A320 e 12 della Famiglia A330. La partnership con Airbus risale al 1995 quando il vettore integrò nella propria flotta l’A320, diventando così il primo vettore a operare un aeromobile Airbus dotato del sistema fly-by-wire nella Cina continentale. È stato anche il primo operatore a prendere in consegna un aeromobile della Famiglia A320 assemblato a Tianjin. Nel 2010 Sichuan Airlines ha ricevuto il suo primo A330, nel 2016 ha siglato una Lettera d’Intenti per il leasing di quattro A350-900 e nel 2018 ha siglato un accordo con Airbus per ordinare dieci A350-900.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-08-09T12:46:28+00:00 9 agosto 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Invito a tutti gli associati all’incontro a Cuirone di Vergiate

In occasione del 50° anniversario del disastro aereo accaduto a Cuirone, l’Associazione Aeroporti Lombardi promuove un breve incontro ed un momento di raccoglimento in memoria dei caduti e per onorare tutti coloro che, equipaggio, soccorritori e abitanti tutti, sono stati coinvolti nel tragico evento.

Il ritrovo è per giovedì 2 Agosto alle ore 19 presso la targa con i nomi dei caduti all’esterno della Chiesa San Materno in Cuirone.

Anche i nostri Associati sono invitati a questo incontro per ricordare uno dei più gravi incidenti aerei della nostra zona.

Rimandiamo al sito dell’Associazione Aeroporti Lombardi un racconto di quello che successe il pomeriggio del 2 Agosto del 1968.

By | 2018-08-02T06:06:26+00:00 2 agosto 2018|Air News, Avvisi agli associati|

Il primo Airbus A350 XWB Ultra Long Range esce dalla verniciatura

Il primo Airbus A350 XWB Ultra Long Range, che sarà consegnato al cliente di lancio Singapore Airlines, ha completato la fase di verniciatura e si è mostrato nella caratteristica livrea del vettore. Attualmente in uno stadio di produzione avanzato, l’aeromobile sarà sottoposto a ulteriori test prima di essere consegnato al vettore, nel corso dei prossimi mesi.

Singapore Airlines ha ordinato sette aeromobili A350-900 Ultra Long Range, tutti attualmente in diversi stadi di assemblaggio. Il primo aeromobile ad aver preso il volo ha completato con successo il programma di test, incentrato anche sul nuovo sistema di alimentazione. All’interno dell’aeromobile, la cabina è attualmente in fase di allestimento.

Il vettore opererà l’aeromobile per effettuare i servizi non stop fra Singapore e gli Stati Uniti. Fra questi, il volo che collegherà Singapore e New York, vale a dire il volo di linea più lungo al mondo, oltre alla tratta fra Los Angeles e San Francisco.

La versione Ultra Long Range dell’A350-900, l’ultima variante della popolare Famiglia A350 XWB, avrà una maggiore autonomia, fino a 9.700 mn. Questo risultato è stato raggiunto grazie a una modifica del sistema di alimentazione, che ha portato a un incremento della capienza dei serbatoi di 24.000 litri senza bisogno di aggiungere ulteriori serbatoi.

Con un peso massimo al decollo (MTOW) pari a 280 tonnellate, l’A350 Ultra Long Range è in grado di volare non stop per oltre 20 ore, combinando i più elevati livelli di confort per passeggeri ed equipaggio con un’efficienza operativa senza pari su queste distanze.

A fine giugno 2018 Airbus ha registrato un totale di 882 ordini fermi per l’A350 XWB da parte di 46 clienti nel mondo, che lo hanno già decretato come uno degli aeromobili widebody di maggiore successo di sempre.

Singapore Airlines è uno dei più importanti clienti della Famiglia A350 XWB, con ordini per un totale di 67 A350-900, di cui sette modelli Ultra Long Range. Al vettore sono già stati consegnati 21 A350-900.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-08-01T07:00:41+00:00 1 agosto 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Il primo BelugaXL ha effettuato con successo il suo primo volo

Il primo dei cinque BelugaXL di Airbus è atterrato oggi a Tolosa-Blagnac alle 14:41, ora locale, dopo aver effettuato con successo il suo primo volo della durata di 4 ore e 11 minuti, sorvolando il sud-ovest della Francia.

All’interno del cockpit, l’equipaggio che ha portato a termine il volo era composto dal comandante di bordo, Christophe Cail, dal copilota, Bernando Saez-Benito Hernandez, e dall’ingegnere per i test di volo Jean Michel Pin. Nel corso del volo, Laurent Lapierre e Philippe Foucault hanno monitorato i sistemi e le performance dell’aeromobile in tempo reale dalla stazione per le prove di volo posizionata all’interno dell’aeromobile stesso.

Dopo il primo volo, il BelugaXL sarà oggetto di un programma di test di volo di 600 ore circa da effettuarsi nell’arco di 10 mesi e finalizzato all’ottenimento della Certificazione di Tipo. L’entrata in servizio è prevista nel corso del 2019.

Il programma BelugaXL è stato avviato nel novembre 2014 con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di capacità di trasporto di Airbus in vista dell’incremento della produzione dell’A350 XWB e del potenziamento della produzione degli aeromobili a corridoio singolo. Cinque aeromobili saranno prodotti dal 2019 al 2023 per sostituire progressivamente i cinque BelugaST.

L’aeromobile sarà utilizzato su 11 destinazioni per trasportare i componenti di grande dimensione degli aeromobili Airbus.

Derivato dall’A330-200 Freighter (la versione cargo), il BelugaXL è dotato di motori Trent 700 di Rolls Royce. Il cockpit è stato abbassato, mentre la struttura della stiva, la parte posteriore e la coda sono state rinnovate, insieme ai fornitori, e conferiscono a questo aeromobile il suo look distintivo.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-07-19T21:41:25+00:00 19 luglio 2018|Air News, Costruttori|

Salone di Farnborough: la situazione di ordini e impegni di Boeing

Dopo la situazione ordini relativa al costruttore europeo Airbus, eccoci a esporre gli ordini e le lettere d’intenti per il costruttore americano Boeing.


Boeing e Jackson Square Aviation (JSA) annunciano che la compagnia di leasing ha effettuato il suo primo ordine diretto da un produttore per 30 aerei 737 MAX, riflettendo così l’evoluzione del business del lessor di aerei e la sua fiducia nel mercato per i 737 MAX.

Le due aziende hanno rivelato l’accordo da 3,5 miliardi di dollari – agli attuali prezzi di listino – durante la cerimonia di firma al Farnborough International Airshow 2018. L’ordine rappresenta il 100° cliente del programma 737 MAX.

“L’ordine odierno rappresenta un momento emozionante nella storia di Jackson Square Aviation”, ha commentato Toby Bright, CEO di JSA. “Siamo entusiasti di diventare un partner full-service per le nostre compagnie aeree clienti attraverso l’espansione della nostra flotta di 737 MAX, nel momento in cui la domanda globale per aerei narrow-body continua a salire. Il MAX sta diventando velocemente una parte importante del nostro portfolio e non vediamo l’ora di offrire questo aereo moderno, a basso consumo ed efficiente alle compagnie in tutto il mondo. Abbiamo valutato con attenzione quanto gli ordini ipotetici possano rafforzare il nostro modello di business a lungo termine e questa transazione rappresenta il passo successivo in questo sviluppo”.

Sin dalla sua fondazione nel 2010, JSA, basata a San Francisco, è cresciuta costantemente grazie all’acquisto di nuovi aerei tecnologici da parte di compagnie aeree in tutto il mondo, attraverso il finanziamento sale-leaseback e gli accordi  finanziari di pagamento pre-consegna. Il modello stabile è stato utile a JSA visto che ha realizzato un portfolio di oltre 180 aerei con termini di leasing lunghi e bilanciati, con 49 clienti in 27 Paesi.

“Siamo orgogliosi di supportare questo importante accordo tra JSA e Boeing”, ha dichiarato Naoki Sato, il managing executive officer di Mitsubishi UFJ Lease & Finance Company (MUL) e presidente di Jackson Square Aviation. “Questo ordine riflette la nostra solida fiducia nella continua crescita del settore aeronautico e nella leadership di JSA”.

“Jackson Square Aviation ha raggiunto livelli significativi da quando è stata costituita, finanziando oltre 100 aerei Boeing. Siamo orgogliosi di essere stati loro partner e siamo estremamente onorati che JSA abbia scelto di espandere il suo business sulle ali del 737 MAX”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president, Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Il 737 MAX è l’aereo migliore nel segmento single-aisle. Garantirà ai clienti di JSA un’eccezionale efficienza, un range potenziato e un’affidabilità senza pari”.

JSA ha scelto il 737 MAX 8, che offre da 162 a 178 posti a sedere in una configurazione standard a due classi e vola fino a 3.550 miglia nautiche, consentendo al tempo stesso un risparmio di carburante maggiore del 14% rispetto al suo predecessore.


Boeing e United Airlines hanno annunciato che il vettore ha esteso il proprio impegno al programma 787 Dreamliner con un ulteriore ordine per altri quattro aerei 787-9. L’accordo, valutato a circa $ 1,1 miliardi a prezzi di listino, è stato finalizzato quest’anno ed è stato elencato come non identificato sul sito web Boeing’s Orders & Deliveries.

“Questi nuovi 787 sono un altro passo verso la nostra strategia di modernizzazione della flotta e continueremo a lanciare nuovi ordini in futuro mentre implementiamo il nostro piano di flotta globale”, ha dichiarato Gerry Laderman, Senior Vice President of Finance e CFO di United. “Il 787 ci consente di fornire ai nostri clienti un’esperienza a bordo leader nel settore e continua ad essere una parte vitale della nostra flotta”.

Il 787-9 è il Dreamliner a più lunga portata con la capacità di volare fino a 7.635 miglia nautiche (14.140 chilometri), mentre utilizza il 20 percento in meno di emissioni rispetto agli aerei di vecchia generazione. Nella configurazione a tre classi di United, il 787-9 disporrà di circa 250 posti a sedere per i passeggeri. Il vettore con sede a Chicago gestisce anche il più piccolo 787-8 e sarà il cliente di lancio nordamericano del più grande 787-10.

United Airlines è una delle principali compagnie aeree al mondo che ha sfruttato appieno la gamma superiore e l’efficienza nei consumi del Dreamliner, utilizzando il 787 su alcune delle rotte più lunghe, come ad esempio da Houston a Sydney e da San Francisco a Singapore. In totale, la famiglia 787 Dreamliner ha reso possibile oltre 180 nuove rotte non-stop.

“Non esiste convalida migliore da parte di un cliente di un acquisto ripetuto. Siamo lieti che una compagnia aerea leader come United Airlines abbia effettuato un altro ordine per il 787 Dreamliner. La loro fiducia nel 787 conferma le capacità impareggiabili dell’aereo”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Non vediamo l’ora di consegnare altri Dreamliner a United per molti anni a venire”.

Con questo ultimo acquisto, United Airlines ha ordinato 55 aerei 787 Dreamliner. Quasi la metà dei clienti del 787 ha effettuato ulteriori ordini per l’aereo.


Boeing ha annunciato ordini per 19 777 Freighter a Qatar Airways e DHL, al debutto del Farnborough International Airshow 2018.

Qatar Airways ha finalizzato un ordine per cinque 777 Freighter durante il Farnborough International Airshow 2018. L’accordo, valutato a $ 1,7 miliardi a prezzi di listino, è stato annunciato come impegno ad aprile.

Qatar Airways, una delle principali compagnie cargo al mondo, gestisce una flotta di 13 777 Freighter e due 747-8 Freighter. Con questo ultimo ordine, la compagnia aerea è destinata a far crescere la sua flotta di Boeing Freighter a oltre 20 aerei.

Qatar Airways utilizza anche Boeing Global Services per migliorare la sua offerta ai clienti. La compagnia aerea utilizza servizi come il Maintenance Performance Toolbox, l’Airplane Health Management e soluzioni di flight deck, tutte offerte da Boeing AnalytX.

DHL, la principale compagnia di trasporto internazionale di merci e contratti logistici, ha effettuato un ordine per 14 Boeing 777 Freighter e ha acquistato i diritti per 7 ulteriori  freighter.

L’accordo da 4,7 miliardi di dollari, a prezzi di listino, è stato presentato all’apertura del Farnborough International Airshow 2018. Parte dell’ordine era stata precedentemente inserita come non identificata sul sito web Boeing’s Orders & Deliveries. Quando l’intero ordine sarà concluso, apparirà anche sul sito web.

La domanda globale cargo è cresciuta di quasi il 10 percento lo scorso anno. Ad esempio, l’espansione delle vendite transfrontaliere di e-commerce aumenterà a $ 4.48 trilioni entro il 2021, il che significa una crescita del 19,2 per cento all’anno. L’investimento di DHL per i 777 Freighter è una risposta diretta alla crescente domanda di global express capacity.


Boeing e TAROM (Romanian Air Transport), la compagnia aerea nazionale della Romania, hanno annunciato oggi la firma di un ordine per cinque 737 MAX 8. L’ordine da 586 milioni di dollari, agli attuali prezzi di listino, era stato inserito precedentemente come non identificato sul sito Boeing – Orders & Deliveries.

“È un momento emozionante per TAROM, visto che stiamo aggiornando la nostra flotta e stringendo solide partnership di cui beneficeranno tutti i nostri passeggeri”, ha commentato Wolff Werner-Wilhelm, CEO  di TAROM Airlines. “Il 737 MAX fornirà ai clienti delle prestazioni eccezionali, affidabilità ed efficienza, con un range esteso che ci consentirà di servire meglio le nostre attuali rotte e di aprire nuovi mercati. Questa nuova acquisizione rappresenta una reale dichiarazione della svolta di TAROM”.

Il 737 MAX 8 incorpora la più recente tecnologia di motori CFM International LEAP-1B, le Advanced Technology winglets e altri miglioramenti per offrire la massima efficienza e l’affidabilità nel mercato degli aerei single aisle. L’aereo presenta inoltre il Boeing Sky Interior, con le sue cappelliere più ampie e altri comfort che migliorano l’esperienza dei passeggeri.

“Siamo felici che TAROM si unisca alla famiglia MAX 737 mentre amplia la sua flotta ed espande il network”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Commercial Sales & Marketing di The Boeing Company. “Il MAX 8, in combinazione con il supporto del nostro team di Boeing Global Services, permetterà a TAROM di offrire un’esperienza eccezionale ai passeggeri, massimizzando al contempo i ricavi potenziali con il miglior costo per posto a sedere dell’industria”.

Oltre all’acquisizione degli aerei, TAROM acquisterà un programma landing gear exchange da Boeing Global Services insieme alla dotazione della sua flotta di 737 Next-Generation del Maintenance Performance Toolbox, una soluzione online di gestione della documentazione tecnica, che aiuta gli equipaggi di Engineering and Maintenances a funzionare in maniera efficiente e a conservare la documentazione.


Pioggia di ordini per la famiglia 737 MAX di Boeing nel primo giorno del salone di Farnborough. Jet Airways ha effetuato un ordine – valutato 8,8 miliardi di dollari a prezzi di listino – per 75 aerei 737 MAX 8.

Jet Airways è la seconda compagnia aerea indiana con una flotta di quasi 120 aerei che servono più di 60 destinazioni in 15 paesi in Asia, Europa e Nord America.

Inoltre, Boeing e GOL Airlines hanno annunciato che la compagnia brasiliana aggiungerà alla flotta il nuovo e più grande membro della famiglia 737 MAX con un nuovo contratto che converte l’ordine per 30 MAX con il nuovissimo 737 MAX 10.

GOL ha inoltre emesso un nuovo ordine per altri 15 aerei MAX 8, aumentando gli ordini totali di MAX da parte di GOL a 135. La compagnia aerea brasiliana afferma che questi aerei avanzati aiuteranno GOL a soddisfare il proprio impegno per migliorare ulteriormente l’efficienza operativa, pilotando una flotta giovane, moderna e sicura.

Il 737 MAX 10 consentirà a GOL di ospitare comodamente 30 passeggeri in più rispetto al suo 737 MAX 8, che può ospitare fino a 186 passeggeri nella configurazione della compagnia aerea. La capacità aggiuntiva fornirà a GOL una maggiore flessibilità e un vantaggio competitivo in termini di costi, poiché il MAX 10 avrà il costo più basso per posto a sedere di qualsiasi aereo single-aisle sul mercato.

GOL ha preso in consegna il suo primo aereo 737 MAX il mese scorso, dando il via a un rinnovo della flotta che continuerà fino al 2028. L’operatore all-Boeing sarà il più grande operatore MAX in America Latina.


Boeing, Volga-Dnepr Group e CargoLogicHolding hanno firmato oggi un pacchetto di accordi che ottimizzeranno ulteriormente la flotta aerea dei leader del trasporto cargo e le operazioni globali. Gli accordi, annunciati durante il Farnborough International Airshow 2018, includono una lettera di intenti per l’acquisizione di 29 Boeing 777 Freighter, la conferma di un ordine per cinque Boeing 747-8 Freighter e l’acquisizione di soluzioni per l’equipaggio, oltre a un accordo per lavorare insieme su progetti freighter futuri.

“Questo è un giorno molto significativo nella storia della nostra azienda: con questo pacchetto di accordi, faremo crescere il nostro business con l’unico e ineguagliato 747-8 Freighter e apriremo nuove opportunità di mercato con il 777 Freighter, il cargo jet bimotore più lungo al mondo”, ha dichiarato Alexey Isaykin, presidente del gruppo Volga-Dnepr e presidente di CargoLogicHolding. “Lavoreremo con Boeing per sviluppare nuove soluzioni cargo che ci consentiranno di continuare a soddisfare le esigenze uniche e in rapida evoluzione dei nostri clienti globali”.

Il gruppo Volga-Dnepr è tra i più grandi operatori del  Boeing 747 Freighter al mondo. Il Gruppo, le sue controllate e i suoi partner strategici hanno sfruttato le eccezionali capacità di cargo-loading e cargo-carrying dell’aereo per costruire una rete globale senza confronti per il trasporto di carichi eccezionali, di grandi dimensioni e heavy cargo. Volga-Dnepr ha dichiarato di voler aggiungere altri 747-8 Freighter alla sua flotta e ha affermato l’impegno ad acquistare altri cinque jet valutati $2 miliardi a prezzi di listino.

“Crediamo fermamente nel 747-8 Freighter, è un aereo molto speciale, lo pilotiamo ogni giorno e capiamo perché gli operatori di tutto il mondo ne vogliono altri”, ha affermato Isaykin.

Mentre il Gruppo e i suoi partner hanno in gran parte costruito la propria attività su grandi freighter quadrimotore, ora il Gruppo prevede di espandere le sue future opzioni di flotta con l’impegno per il bimotore 777 Freighter.

CargoLogicHolding intende ordinare 29 Boeing 777 Freighter, del valore di $9,8 miliardi a prezzi di listino. Il range impareggiabile dell’aereo e la notevole capacità di carico promettono di aprire importanti opportunità di crescita.

“CargoLogicAir, parte di CargoLogicHolding, ha iniziato la propria attività operando voli di linea e charter con il Boeing 747 da e verso il Regno Unito. Siamo entusiasti di estendere la rete utilizzando una gamma di aerei della famiglia Boeing tra cui i Boeing 747-8F, 777F, 767F e i 737-800BCF”, ha aggiunto il Mr. Isaykin.

Il pacchetto di accordi prevede anche l’impegno di entrambe le società a esplorare altre soluzioni cargo, come i nuovi 767 Freighter o il 737-800 Boeing Converted Freighter.

Con la ripresa del mercato del trasporto aereo cargo –  la domanda è cresciuta di quasi il 10% lo scorso anno – Boeing ha registrato un forte aumento di interesse per i jet cargo. Quest’anno Boeing ha registrato più di 100 ordini e impegni per la produzione e la conversione dei freighter.

“Siamo estremamente onorati che Volga-Dnepr Group e CargoLogicHolding abbiano ancora una volta riposto la loro fiducia nella famiglia freighter di Boeing per portare avanti le loro attività nel futuro. Non vediamo l’ora di espandere il nostro rapporto con i nostri grandi partner e consegnare loro nuovi freighter per molti anni a venire”, ha dichiarato Kevin McAllister, Presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes.


Boeing e VietJet hanno siglato oggi un Memorandum of Understanding al Salone di Farnborough per altri 100 737 MAX. L’accordo, che comprende 80 737 MAX e 20 737 MAX 8, è valutato a oltre 12,7 miliardi di dollari agli attuali prezzi di listino.

Il vettore low-cost vietnamita diventerà il maggiore cliente del MAX 10 in Asia una volta che l’accordo sarà concluso. VietJet intende sfruttare la capacità aggiuntiva del MAX 10 per soddisfare l’impennata della domanda sulle rotte nazionali ad alta densità, così come sulle destinazioni popolari in tutta l’Asia.

“Siamo emozionati nell’introdurre il più recente Boeing 737 MAX nella nostra flotta in rapida crescita. Questi nuovi aerei si adatteranno perfettamente alla nostra strategia di crescita, garantendo l’efficienza e il range che consentiranno a VietJet di espandere il suo network di rotte e di offrire più destinazioni internazionali ai nostri clienti, oltre ad ampliare le alleanze nell’Asia-Pacifico, il mercato aeronautico a crescita più rapida al mondo”, ha commentato Madam Nguyễn Thị Phương Thảo, Presidente e CEO di VietJet.

Boeing, come parte dell’accordo, sarebbe in partnership con VietJet per rafforzare l’expertise tecnica e ingegneristica e la formazione dei piloti e dei tecnici in Vietnam, supportando così lo sviluppo futuro dell’ecosistema dell’aviazione commerciale nel Paese in crescita. Boeing inoltre aiuterà VietJet a migliorare le capacità di management della compagnia aerea e del Paese.

Nel 2016, VietJet aveva concluso un ordine per 100 aerei 737 MAX 8 high-capacity, che ha rappresentato il più grande acquisto singolo di aerei commerciali di sempre dell’aviazione vietnamita.

“Siamo onorati di approfondire ulteriormente la nostra solida partnership con VietJet, soprattutto ora che la compagnia diventa il nostro più recente cliente del 737 MAX 10. L’accordo odierno per un ordine ripetuto da parte di VietJet convalida le migliori capacità della famiglia di aerei 737 MAX”, ha commentato Kevin McAllister, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes. “Con questo accordo, facciamo un ulteriore passo avanti nella crescita della nostra partnership con VietJet, cosa che continua a contribuire alla relazione commerciale tra il Vietnam e gli Stati Uniti. Inoltre, la presenza di Boeing e le partnership in tutta l’Asia si espanderanno, sviluppando relazioni vantaggiose per tutti in un Paese con un eccezionale potenziale di sviluppo”.

(tratto da Boeingitaly.it)

By | 2018-07-18T20:38:53+00:00 18 luglio 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|
Load More Posts