Air News

Airbus introduce i nuovi A220-100 e A220-300

Oggi Airbus ha svelato l’A220 durante una cerimonia presso il suo centro di consegna Henri-Ziegler, vicino a Tolosa. Davanti a un pubblico composto dai dipendenti di Airbus e dai rappresentanti dei media internazionali, l’A220-300 è atterrato alle 12.25, subito dopo la verniciatura, mostrando il nuovo nome e i colori di Airbus.

La Famiglia A220 comprende due modelli, l’A220-100 e l’A220-300, precedentemente conosciuti come la Serie C di Bombardier (CS100 e CS300). Gli aeromobili sono ottimizzati per il mercato da 100 a 150 posti e sono perfettamente complementari agli aeromobili della Famiglia A320neo, i più venduti di Airbus.

“Tutti in Airbus hanno atteso con trepidazione questo momento storico. Oggi siamo entusiasti di poter dare il benvenuto all’A220 nella famiglia di Airbus, è per noi motivo di orgoglio vederlo indossare i suoi nuovi colori Airbus per la prima volta”, ha dichiarato Guillaume Faury, Presidente di Airbus Commercial Aircraft. “Ringrazio tutte le donne e gli uomini di Bombardier e l’intera filiera, per l’impegno profuso negli ultimi anni per dare vita a questo fantastico aeromobile. L’A220 entra ora in una nuova fase della sua carriera, beneficiando di tutte le risorse di Airbus per migliorare il suo successo commerciale in tutto il mondo.”

“Siamo entusiasti di poter vendere l’A220, grazie in particolare alla sua tecnologia che gli conferisce un vantaggio decisivo in un mercato molto competitivo”, ha aggiunto Eric Schulz, Chief Commercial Officer di Airbus. “Ho ricevuto molti riscontri positivi da parte dei clienti in merito all’esperienza di volo eccezionale garantita dall’aeromobile, al suo minor consumo di carburante, al minor peso e ai motori più silenziosi. Tutte queste ragioni contribuiscono al mio ottimismo riguardo al fatto che Airbus sarà in grado di rendere l’A220 un grande successo commerciale.”

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-07-11T12:22:27+00:00 11 luglio 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Zurigo 2018 – Clipper e Orio Spotter, insieme…

Due associazioni in trasferta internazionale comune, come due Compagnie aeree che fanno alleanza, non è certo una novità se pensiamo ai vantaggi che obiettivamente ne derivano: costi contenuti e “luogo” di ritrovo di vecchie conoscenze e condivisione di nuove amicizie.

Così abbiamo pensato di ottimizzare e così si è rivelata la trasferta di Zurigo che da tempo avevano pensato di realizzare accordandoci assieme sul periodo migliore e sull’organizzazione dell’evento e i suoi dettagli.

Sveglia alle 4,00 e appuntamento alla Rotonda di Saronno dove i due gruppi, Clipper e Orio Spotter, si sono ricongiunti per iniziare insieme il lungo viaggio di quasi 4 ore per Zurigo.

Per tutto il viaggio il cielo sereno faceva presagire, per i puristi della fotografia, bel tempo anche a Zurigo ma, ahimé, qualche decina di chilometri prima dell’arrivo, una insistente coltre di nubi basse e nebbia, non deponeva per il meglio; per fortuna o perchè doveva così avvenire, dopo la prima ora di permanenza in terrazza, le condizioni andavano via via migliorando ed ecco i risultati, non male…

Airbus A330 – 300 della compagnia regionale cinese Sichuan Airlines

Airbus A319 di Bulgarian Eagle

Airbus A330 200 della compagnia egiziana Almasria Universal Airlines

Boeing B767-300 della compagnia islandese Icelandair

L’airbus A-321-211 di Germania

Airbus A-340 313X di Edelweiss Air

Un trasferimento e un rullaggio in parallelo visti dalla terrazza Deck B

Il decollo dell’Airbus A380-800 di Singapore Airlines

Sulle terrazze di Zurigo Klöten si vola per gioco, o …sul serio

Non c’è età per osservare il decollo del Boeing B787-9 di Ethiad Airways

Le terrazze per giocare insieme…

Le terrazze per ritemprarsi, perché no…

Una delle due postazioni attrezzate di bar, servizi e totem per l’osservazione esterna adiacente alla testata pista 14, a nord dell’aeroporto

La stessa postazione meta degli spotter a conclusione della giornata in terrazza

Le terrazze dell’aeroporto di Zurigo Klöten sono state realizzate con il concorso di vari sponsor

Infine, non poteva mancare il ricordo fotografico di una giornata trascorsa in uno dei luoghi più ambiti da appassionati, famiglie e passeggeri in transito: uno degli aeroporti più trafficati d’Europa, arrivederci a Zurigo 2019 con Clipper & Orio Spotter !!!

Alla fine della giornata l’evento è risultato molto ben gestito dai cugini di Orio al Serio, sia per la scelta degli orari, che per l’organizzazione, che per la chiarezza delle regole da seguire per evitare fraintendimenti e ritardi da parte degli oltre 40 partecipanti.

Testo e immagini di Giorgio De Salve Ria

Immagine del gruppo a cura di Luca Fiori

By | 2018-07-10T14:12:32+00:00 9 luglio 2018|Air News, Spotting|

Iberia prende in consegna il suo primo AIRBUS A350-900

Iberia, compagnia di bandiera della Spagna e membro fondatore del gruppo IAG, ha preso in consegna il primo di 16 Airbus A350 XWB ordinati, diventando così il 18° vettore a operare il più moderno ed efficiente bimotore widebody al mondo.

L’aeromobile è il primo A350-900 ad essere dotato delle più recenti ottimizzazioni in termini di prestazioni, tra cui un miglioramento aerodinamico a livello alare, il cosiddetto “Wing Twist”, winglet più estese e un maggiore peso massimo al decollo, in grado di offrire prestazioni senza pari sul network di Iberia. L’aeromobile ha una configurazione Premium a tre classi, con 348 posti totali, di cui 31 in Classe Business, trasformabili in letti fully flat, 24 in Classe Premium economy e 293 in Classe Economy.

“Siamo molto lieti di ricevere il nostro primo A350, un aeromobile potente che rappresenta perfettamente l’efficienza e la modernità che sono alla base del successo della nuova Iberia”, ha dichiarato Luis Gallego, Presidente di Iberia. “Se in questi ultimi anni ci siamo trasformati per sopravvivere, ora la trasformazione è all’insegna dell’eccellenza, un nuovo corso rappresentato egregiamente da questo aeromobile.”

“Il rapporto di lunga data tra Airbus e Iberia è per noi motivo di grande orgoglio, così come lo è la consegna del suo primo A350-900”, ha dichiarato Tom Enders, CEO di Airbus. “Iberia è stata membro fondatore di IAG, un gruppo che – con questa consegna – opera con successo ogni membro della nostra famiglia di aeromobili commerciali, dall’A318 al più grande A380 e, ora, anche il più moderno A350. Congratulazioni ai team di Iberia e IAG. ”

L’A350-900 entrerà a far parte della flotta di Iberia, composta interamente da aeromobili Airbus, (oltre 100 inclusa Iberia Express), consentendo al vettore di usufruire appieno dei vantaggi della communalità operativa della famiglia di aeromobili Airbus.

Al fine di ridurre il suo impatto ambientale, il volo di consegna dell’A350 da Tolosa a Madrid è alimentato con una miscela di carburante sostenibile.

(agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-06-29T12:33:01+00:00 29 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

E’ dibattito negli U.S.A. sull’incidente Southwest

L’incidente occorso il 17 aprile scorso a un Boeing 737 della Southwest nel quale è purtroppo morta una passeggera, sta suscitando vivaci dibattiti nell’opinione pubblica statunitense. (1)

Il Boeing 737-7H4 (N772SW) era decollato alle 09.43 locali, si trovava ancora nella fase di salita quando alle 10.04 una esplosione avveniva nel motore di sinistra. Frammenti e detriti penetravano nella carlinga, si verificava la depressurizzazione del velivolo e una passeggera trovava la morte a causa delle ferite riportate. A bordo dell’aereo che veniva immediatamente dirottato su Philadelphia si trovavano 143 passeggeri e cinque membri di equipaggio.

Il motore coinvolto nell’esplosione era un CFM56-7B.

Per la compagnia texana è stato questo il primo evento mortale se si prescinde dall’incidente occorso l’otto dicembre 2005 allorchè un B737 in atterraggio a Chicago non si fermò a fine pista e investì nella sua corsa un auto provocando la morte di un ragazzo di 6 anni che si trovava a bordo del mezzo.

Il dibattito attualmente in corso verte sul fatto che un incidente pressochè simile (“Uncontained engine failure”) era già occorso il 27 agosto 2016 sempre ad un aereo Southwest e pertanto sono in molti a chiedersi se la morte della passeggera Jennifer Riordan di 43 anni avrebbe potuto essere evitata.

Nell’incidente del 2016 il Boeing 737-7H4 (WL), con 99 passeggeri e 5 membri dell’equipaggio, 12 minuti dopo la partenza da New Orleans, stava salendo per 31.000 piedi diretto al Golfo del Messico quando il motore numero uno (anche in questo caso un CFM International CFM56-7) subì un guasto (2). Detriti provenienti dal motore perforarono il lato sinistro della fusoliera causando una perdita di pressione in cabina, danneggiando l’ala e impennaggi. Anche in quel caso avvenne la fuoriuscita delle maschere di ossigeno mentre l’equipaggio iniziava una discesa di emergenza. L’aeromobile quindi si dirigeva verso l’aeroporto più vicino, Pensacola, dove atterrava dopo circa 20 minuti senza ulteriori incidenti. Il velivolo ha subito danni sostanziali, ma non ci sono stati feriti.

Sebbene l’evento non fosse stato fatale il produttore del motore, la CFM International, aveva raccomandato ulteriori e più frequenti ispezioni agli operatori. (I motori CFM sono prodotti dalla joint venture stipulata fra la General Electric Co. e la francese Safran SA). Le nuove istruzioni sarebbero divenute obbligatorie se l’Agenzia Federale avesse provveduto a emettere una specifica direttiva in merito che tuttavia -quando è accaduto l’incidente fatale del 17 aprile scorso- ancora non risultava emessa. E’ questo il punto centrale della polemica.

In questi giorni alcuni senatori democratici (3) hanno inviato una lettera a Daniel Elwell, amministratore delegato della FAA, chiedendo perché questa direttiva non è stata attuata fino all’incidente fatale di aprile. “Pur comprendendo che non esiste una durata temporale fissa per i processi di regolamentazione, perché la FAA ha impiegato quasi due anni per far passare una direttiva sull’aeronavigabilità che avrebbe garantito che i motori CFM56-7B fossero sicuri di volare?” Questa in sostanza la domanda su cui si accentrano i dibattiti alimentati anche dalla risposta della FAA la quale ha affermato, alquanto incredibilmente, che la lettera non è stata mai ricevuta. (4) Dopo due settimane dall’incidente la FAA ha finalmente emesso la direttiva che prevede per i motori CFM56-7B i quali abbiano effettuato più di 30.000 decolli, ispezioni obbligatorie entro 20 giorni. E’ inoltre previsto che le compagnie aeree che hanno in servizio velivoli con questi motori che hanno completato 20.000 cicli, di effettuare controlli a motori e ventole ogni 3000 voli.

In merito alle investigazioni, queste procedono su un aspetto ben preciso. La copertura metallica dei motori (cowling) ha lo scopo di ricoprire e contenere il corpo del motore. Nel caso sopravvengano problemi al motore le coperture dovrebbero essere in grado di contenere il danno evitando che schegge impazzite investano il corpo dell’aereo. Nel caso dell’incidente del 2016 la ventola fratturata rimase all’interno del cowling, mentre nell’incidente dello scorso aprile l’intera copertura esplose. Le indagini in corso puntano a determinare perché ciò è accaduto e, eventualmente, diramare nuove più stringenti direttive.

Immagine tratta dal rapporto preliminare dell’NTSB datato 3 maggio 2018

(1) Sull’incidente in questione vedi le nostre Newsletters n. 18, 19 e 20
(2) Il velivolo coinvolto era la matricola N766SW, modello 737-7H4WL.
(3) Si tratta dei senatori Ron Wyden, Tom Udall, Patrick Leahy e Richard Blumenthal
(4) Vedi in merito: https://abcnews.go.com/Politics/fatal-accident-senators-faa-speed-aviation-safetydirectives/story?id=55417999 del 24 maggio 2018.

(tratto da Air-accidents.com)

By | 2018-06-28T13:05:07+00:00 28 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Incidenti|

FedEx annuncia ordine per 24 aerei Boeing Freighter medium e large

SEATTLE,  19 giugno, 2018 – Boeing e FedEx Express hanno annunciato un nuovo ordine per 12 767 e 12 777 Freighter, dato che il maggiore vettore al mondo di aerei cargo continua a investire negli aerei cargo più capaci dell’industria per servire al meglio i suoi clienti.

“Stiamo facendo un altro passo significativo nel nostro programma di modernizzazione della flotta aggiungendo gli aerei più efficienti e a più basse emissioni alla nostra flotta globale”, ha commentato David L. Cunningham, presidente e CEO di FedEx Express. “I Boeing 767 e 777 Freighter hanno portato una maggiore efficienza e affidabilità alle nostre operazioni aeree. Il 777, con le sue eccezionali caratteristiche di range, ci ha permesso di garantire tempistiche di transito più veloci intorno al mondo. Siamo entusiasti di aggiungere altri di questi aerei alla nostra flotta”.

I nuovi aerei, del valore di 6,6 miliardi di dollari a prezzi di listino, compariranno nella webpage Orders and Deliveries del sito Boeing una volta che tutti i dettagli saranno definiti.

Questo ordine arriva nel momento in cui l’industria cargo continua a rafforzarsi. Un anno dopo la crescita della domanda di circa il 10%, il cargo aereo mondiale è in linea per un incremento di un altro 4-5% nel 2018.

I vettori cargo stanno aggiungendo capacità per stare dietro alla domanda, sia convertendo aerei passeggeri in cargo che ordinando nuovi aerei cargo. Con l’ultimo ordine da parte di FedEx Express, Boeing ha venduto oltre 50 Freighter widebody nel 2018.

“E’ un onore per noi che FedEx abbia riposto ancora una volta la sua fiducia negli aerei Boeing 767 e 777. Questo ordine ripetuto è una grande testimonianza della fiducia nella famiglia di aerei cargo Boeing leader del mercato e nell’outlook a lungo termine per gli aerei cargo”, ha dichiarato Kevin McAllister, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes.

FedEx Express e Boeing vantano una partnership di lunga data. La compagnia express è un importante operatore del Boeing 757 Freighter e il più grande operatore del 767 e del 777 Freighter. FedEx è inoltre cliente di Boeing Global Service.

Il 767 Freighter, basato sull’aereo passeggeri 767-300ER, trasporta circa 52,7 tonnellate di carico con un range intercontinentale, cosa che lo rende una piattaforma flessibile per servire i mercati lungo raggio, nazionali o feeder.

Il 777 Freighter è il bimotore cargo con il carico maggiore al mondo. È in grado di volare a 9.070 km con un carico di 102.000 kg. Con il 777 Freighter, FedEx è stata in grado di connettere l’Asia con il suo hub non-stop a Memphis, Tennessee, e di ridurre i tempi di transito di circa tre ore. Questo ha permesso a FedEx di accettare colli anche in tarda giornata e di consegnarli comunque in tempo.

Il 777 Freighter inoltre usa il 18% in meno di carburante confrontato con gli aerei che sostituisce e consente decolli e atterraggi più silenziosi  che soddisfano i requisiti di rumore dell’aeroporto.

(tratto da BoeingItaly.it)

By | 2018-06-27T12:32:16+00:00 27 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Aegean Airlines sigla un ordine fermo per 30 Airbus della famiglia A320NEO

AEGEAN, il principale vettore della Grecia, ha confermato venerdì scorso il proprio ordine di 30 aeromobili della Famiglia A320neo nel corso di una cerimonia che si è tenuta ad Atene, alla presenza del Primo Ministro greco, Alexis Tsipras.

L’accordo, relativo all’acquisto di 10 A321neo e 20 A320neo è stato siglato da Eftichios Vassilakis, Chairman di AEGEAN, e da Tom Enders, Chief Executive Officer di Airbus, e fa seguito a una Lettera d’Intenti (MoU – Memorandum of Understanding) siglata a marzo 2018. AEGEAN opera attualmente una flotta di 49 aeromobili Airbus: 37 A320, 11 A321 e un A319.

“La sigla di questo accordo fra un partner di lunga data e noi è fondamentale per lo sviluppo di AEGEAN. Investiamo nella famiglia di aeromobili best seller, quella dell’A320neo, per rafforzare la nostra competitività e migliorare ulteriormente la qualità dei servizi ai passeggeri. Crediamo nella capacità del nostro personale di eccellere nel proprio lavoro e riteniamo che meriti il meglio per portarlo a termine”, ha dichiarato Eftichios Vassilakis, Presidente di AEGEAN Airlines.

“AEGEAN Airlines è un grande esempio di vettore solido gestito in maniera eccellente. Ha resistito alla crisi finanziaria del proprio Paese e ne è uscito molto più forte di prima. Inoltre, il focus sui clienti di Aegean e l’attenzione all’eccellenza del servizio ne hanno fatto uno dei vettori con il maggior numero di riconoscimenti in termini di soddisfazione dei clienti”, ha dichiarato Tom Enders, CEO di Airbus. “È per noi un motivo d’orgoglio che AEGEAN abbia scelto Airbus per incrementare l’efficienza della sua futura flotta”.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-06-25T12:16:43+00:00 25 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Cathay Pacific diventa il secondo operatore dell’Airbus A350-1000

Cathay Pacific Airways è diventato il secondo vettore a operare l’Airbus A350-1000, il più recente aeromobile widebody al mondo per i voli di lungo raggio. Il vettore ha preso in consegna l’aeromobile nel corso di uno speciale evento che si è tenuto a Tolosa.

L’aeromobile è il primo di 20 A350-1000 ordinati da Cathay Pacific e si unirà alla crescente flotta di A350 XWB del vettore, che comprende già 22 Airbus A350-900. Entrambi gli aeromobili sono complementari e offrono una communalità operativa senza pari, offrendo inoltre i più elevati livelli di comfort ai passeggeri in tutte le classi. Questi potranno infatti beneficiare del benessere garantito dalla cabina, che offre maggiore spazio personale, pressione in cabina ottimizzata, maggiore ricambio di aria fresca, temperatura e umidità controllate, connettività integrata e l’ultima generazione in termini di sistemi di intrattenimento di bordo.

Grazie a una vera e propria capacità di lungo raggio, l’A350-1000 costituirà una parte importante delle operazioni di Cathay Pacific. L’aeromobile verrà infatti utilizzato sulla nuova rotta non-stop di Cathay da Hong-Kong a Washington DC, che rappresenta il volo più lungo – circa 17 ore – mai effettuato da Hong Kong.

“Abbiamo già una delle flotte a lungo raggio più giovani, e con l’arrivo dell’A350-1000, la nostra flotta diventerà ancora più giovane”, ha dichiarato Paul Loo, Chief Customer e Commercial Officer di Cathay Pacific. “L’aeromobile segue l’ingresso in flotta della variante A350-900, che ci ha permesso di espandere con successo il nostro network di lungo raggio a un ritmo quasi senza precedenti. L’A350-1000 ha un’autonomia incredibile, è molto silenzioso ed efficiente in termini di consumi, offre ai clienti un ambiente di cabina insuperabile ed è estremamente attrattivo dal punto di vista della redditività.”

“È per noi motivo d’orgoglio consegnare l’A350-1000 a un cliente storico come Cathay Pacific. Grazie ai grandi vantaggi offerti in termini di efficienza dei costi e dei consumi e a livelli di comfort senza pari per i passeggeri, l’A350-1000 è perfetto per Cathay Pacific per incrementare la capacità su alcune delle sue tratte più lunghe”, ha dichiarato Eric Schulz, Chief Commercial Officer di Airbus. “La combinazione tra il più innovativo aeromobile widebody del mondo e il servizio di bordo di Cathay Pacific, famoso in tutto il mondo, è una garanzia per il vettore, che potrà rafforzare ulteriormente la propria posizione di principale operatore internazionale a livello globale”.

L’A350-1000 è il più recente membro della Famiglia di widebody di Airbus, leader di mercato, e possiede elevati livelli di communalità con l’A350-900, nello specifico il 95% per quanto riguarda le referenze dei sistemi, e la stessa abilitazione per tipo (Type Rating). Oltre ad avere una fusoliera più lunga, con il 40% di spazio in più nell’area premium rispetto all’A350-900, l’A350-1000 è caratterizzato da una modifica a livello del profilo alare, nuovi carrelli d’atterraggio principali a sei ruote e motori Trent XWB-97 di Rolls-Royce, più potenti. Insieme all’A350-900, l’A350-1000 contribuisce a dar forma al futuro dei viaggi aerei grazie all’offerta di livelli di efficienza senza precedenti, proprio come i livelli di comfort della cabina “Airspace”. Con la sua capacità aggiuntiva, l’A350-1000 è perfetto per operare alcune fra le tratte di lungo raggio a maggiore traffico. A oggi l’A350-1000 conta 168 ordini da parte di 11 clienti provenienti da cinque continenti.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-06-21T12:41:35+00:00 21 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Da dieci anni Belavia a Milano

Lo scorso 14 giugno la compagnia di bandiera della Repubblica di Bielorussia BELAVIA, ha festeggiato il primo decennio di collegamenti di linea regolari sull’aeroporto lombardo di Milano/Malpensa da e per Minsk.

In una breve cerimonia svoltasi presso il gate d’imbarco del volo B2 882 con destinazione Minsk, effettuato da un Boeing 737 Serie 300 con marche EW366PA e configurato con 148  posti in classe unica, il Console di quello Stato a Milano ha ringraziato il gestore aeroportuale SEA e i partner operativi unitamente agli Enti di Stato, dalla Polizia alla Dogana, per l’importante traguardo raggiunto.

Il Rappresentante del vettore ha poi sottolineato la costante crescita del traffico tra le due città nella quale un ruolo significativo è da attribuirsi ai viaggi d’affari degl’imprenditori italiani con interessi in Bielorussia e ai bimbi bielorussi che vengono in Italia per un soggiorno di varia durata.

Numerosi i passeggeri tra cui un gruppo di tifosi della nazionale di football argentina in trasferta a Mosca per i Campionati Mondiali di Calcio.

Prima della partenza, festeggiata sul piazzale aeromobili dal consueto “water cannon” dei Vigili del Fuoco aeroportuali, non è infine mancato il taglio della torta e le innumerevoli fotografie all’intero equipaggio di volo ma soprattutto alle hostess.

Massimo Dominelli 

By | 2018-06-16T19:30:55+00:00 16 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree|

Wizz Air prende in consegna il suo 100° Airbus della famiglia A320

Wizz Air (WIZZ), compagnia aerea europea in rapida crescita e principale vettore low cost dell’Europa centrale e orientale, ha preso ieri in consegna il suo 100° aeromobile della Famiglia A320, un Airbus A321ceo, durante una cerimonia organizzata presso l’aeroporto di Budapest. All’evento hanno preso parte Levente Magyar, viceministro degli Affari Esteri dell’Ungheria, József Váradi, Chief Executive Officer di Wizz Air, Andreas Kramer, Vice President Sales Eastern Europe and Central Asia di Airbus, e Jessica Villardi, Regional Vice President, Europe, Russia & CIS di Pratt & Whitney.

“Wizz Air ha iniziato a operare il suo primo Airbus 14 anni fa. Oggi Wizz Air rappresenta una vera e propria storia di successo, e siamo orgogliosi di aver svolto un ruolo importante in questo percorso. Abbiamo fornito l’aeromobile più efficiente e con i più bassi costi operativi disponibile sul mercato, che offre al contempo livelli di comfort senza eguali nella cabina a corridoio singolo più ampia del segmento”, ha dichiarato Eric Schulz, Chief Commercial Officer di Airbus.

L’aeromobile, che presenta una livrea speciale per celebrare l’occasione, è dotato di motori IAE e ha una configurazione con 230 posti. È inoltre equipaggiato con “Smart Lavs”, toilette dal design ottimizzato che permettono di disporre di una maggiore lunghezza della cabina, e quindi di avere più poltrone e più spazio per reclinare i sedili, garantendo così maggiore comfort per i passeggeri.

L’aeromobile verrà utilizzato sull’ampia rete domestica e internazionale di Wizz Air, che copre 141 destinazioni in 44 paesi europei e non solo.

Il vettore prenderà in consegna 268 ulteriori aeromobili della Famiglia A320 nel corso dei prossimi anni.

(Agenzia di stampa TT&A)

By | 2018-06-08T07:20:09+00:00 8 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

AirItaly: destinazione New York

Venerdì 1 giugno scorso la neonata compagnia aerea AIR ITALY  ha inaugurato il volo IG 901, con 240 passeggeri e programmato alcuni minuti dopo mezzogiorno, il suo primo collegamento regolare intercontinentale da Milano/Malpensa a New York/JFK.

L’aereo, un Airbus A.330 Serie 200 con marche irlandesi EI-GFX e configurato nella cabina passeggeri con 24 posti in Business Classe e 228 in Classe Economy, ha lasciato il parcheggio dell’aeroporto milanese in perfetto orario  passando sotto il consueto arco d’acqua, o water bomber, augurale prima del decollo per altro non avvenuto subito a causa del malore a bordo di un passeggero che ha costretto il velivolo ad un imprevisto rientro all’area di sosta aeromobili.

La nuova rotta giornaliera  sarà affiancata da cinque voli settimanali per Miami, sempre in USA, per Bangkok in Tailandia  (4 frequenze nei sette giorni) e  per Mumbai in India (5 voli alla settimana) rispettivamente dal prossimo 8 giugno, dal 9 settembre e dal 30 ottobre sempre dell’anno in corso.

Ulteriori destinazioni a lungo raggio saranno poi Accra in Ghana, Lagos in Nigeria e Dakar in Senegal, Mombasa in Kenya, L’Avana sull’isola di Cuba e Zanzibar sempre nel continente africano. Superlativo è poi il servizio in Business Class che prevede, tra l’altro,  il gelato gourmet e flat bed con servizio turndown durante i voli notturni mentre in Economy il menù è a scelta ed include anche la pizza. Informazioni sul sito www.airitaly.com

Le immagini sono di Enrico Jemma

Massimo Dominelli

By | 2018-06-04T22:39:34+00:00 4 giugno 2018|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|
Load More Posts