Compagnie aeree

Lufthansa ridipinge il Die Maus

Anche la compagnia di bandiera tedesca ha ridipinto un suo aereo in livrea speciale. O, per meglio dire, un suo aereo con uno strano sticker. Infatti il topo Die Maus, che adorna da anni l’Airbus A321 D-AIRY, ha trovato compagnia nell’elefantino blu che lo accompagnerà sia a lato del portellone di coda che sull’ala.

Il topo Die Maus deriva dalla trasmissione tv “Die Sendung mit der Maus (in italiano: La trasmissione con il topo) trasmessa da quasi 50 anni la domenica mattina sulla tv tedesca Das Erste. Ciò che caratterizza la trasmissione sono i brevi cartoni animati che raccontano le avventure di un topo arancione (“topo” si dice appunto Maus in tedesco, da cui la trasmissione prende il nome) e dei suoi amici, un elefante blu e una papera gialla.

I personaggi, disegnati originariamente da Isolde Schmitt-Menzel, hanno assunto grande popolarità in Germania, dove si vendono anche ogni tipo di gadget ad essi ispirato.

L’Airbus D-AIRY è un A321-100 (msn 901) consegnato alla Lufthansa nel novembre 1998.

(Fonte Twitter @LufthansaNews)

By |2019-02-28T07:12:26+01:0027 Febbraio 2019|Air News, Compagnie aeree|

Livrea vintage anche per Austrian Airlines

Probabilmente è l’anno degli aerei celebrativi, visto che, dopo l’annuncio delle livree da parte di British Airways, anche Austrian Airlines ha verniciato un suo Airbus A320 nella vecchia livrea.

Infatti anche OE-LBO (MSN 776, un giovanotto di 21 anni) è stato dipinto nella livrea anni ’80, che ricorda la ripresa dei primi voli intercontinentali di Austrian. Era l’era di Ronald Reagan, della Perestroika e di MTV. Le canzoni dei Neue Deutsche Welle (New German Wave) e del compianto Falco potevano essere ascoltate alla radio nell’Europa di lingua tedesca, e chiunque potesse permetterselo aveva un Macintosh rettangolare sulla sua scrivania.

Gli elementi principali del design dell’aeromobile sono il logo a freccia, il ventre grigio dell’aeromobile e la tradizionale bandiera rosso-bianco-rosso sulla coda dell’aereo. “Considerando l’era colorata degli anni ’80, è stato, tutto sommato, un marchio sobrio da parte di Austrian Airlines”, ha affermato Isabella Reichl, responsabile marketing per la compagnia aerea nazionale. “Allora come oggi, il focus era sul collegamento tra tradizione austriaca e modernità internazionale. L’Austrian Airlines ha fatto molto bene nei bei tempi andati “, ha aggiunto.

Il look retrò è un omaggio alle destinazioni di Tokyo e New York. Il servizio di volo per Tokyo festeggia il suo trentesimo anniversario, anche se con interruzioni, mentre New York fa parte della rete di volo della compagnia di bandiera rossa bianca dell’Austria da 50 anni, tranne per una pausa negli anni ’70. Nel 1989, due aeromobili Airbus A310 denominati Tokyo e New York facevano parte della flotta di Austrian Airlines. Tutto questo è stato un motivo sufficiente per commemorare con una livrea storica questi collegamenti. Oggi entrambe le grandi città sono destinazioni di lungo raggio di successo.

Sono stati necessari ben nove giorni nell’hangar della compagnia “Air Livery” a Bratislava per poter dotare l’aereo nel suo nuovo design retrò. La verniciatura esterna completa dell’aereo A320 pesa circa 120 chilogrammi e si compone di tre strati. I colori principali sono il bianco, il grigio e il rosso.

(Press release Austrian Airlines)

By |2019-02-27T22:57:06+01:0027 Febbraio 2019|Air News, Compagnie aeree|

British Airways svela il prossimo aereo verniciato con livrea storica

British Airways ha annunciato il secondo progetto della serie di livree destinate a celebrare il Centenario della compagnia aerea: un Airbus 319 sarà dipinto con i colori del predecessore a corto raggio della compagnia aerea, British European Airways (BEA).

L’annuncio giunge dopo che tantissime persone si sono radunate per vedere la prima livrea storica – un 747 con colori della British Overseas Airways Corporation (BOAC) – atterrare a Heathrow lunedì, con più spettatori giunti all’aeroporto il giorno seguente per vederlo partire con il primo volo commerciale verso New York.

L’A319, reg G-EUPJ, entrerà nell’hangar IAC all’aeroporto di Shannon questo fine settimana dove sarà ridipinto con la livrea BEA che ha volato prevalentemente su rotte nazionali ed europee tra il 1959 e il 1968. Tuttavia, ci sarà una differenza significativa con la replica; l’aereo avrà un’ala superiore grigia, piuttosto che il tradizionale rosso, per soddisfare i requisiti attuali di riflettività della vernice alare.

Ritornerà ad Heathrow ed entrerà in servizio il mese prossimo in volo attraverso il Regno Unito e l’Europa, con il progetto che rimarrà  sull’aeromobile fino alla sua dismissione il prossimo anno. L’aereo può essere seguito utilizzando il sito di monitoraggio Flightradar24, che presenterà un’immagine speciale della livrea.

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “Ci sono state molte speculazioni sulla prossima livrea storica, quindi è fantastico poter finalmente fare questo annuncio. BEA è una parte importante della nostra storia e molti clienti e colleghi avranno ricordi affascinanti rivedendo questa livrea. Siamo sicuri che questa restituirà un flusso di emozioni e orgoglio non solo alla British Airways, ma anche alla straordinaria storia del trasporto aereo del Regno Unito – e quale momento migliore per farlo rispetto al nostro centenario mentre celebriamo il nostro passato e guardiamo al futuro. Non vedo l’ora di vedere questo classico design riprendere i cieli “.

Sia la livrea BEA che quella BOAC fanno parte di una serie speciale per celebrare il centenario della British Airways, in quanto la compagnia celebra il suo passato guardando al futuro. Altri modelli di repliche verranno svelati a tempo debito, mentre tutti i nuovi velivoli che entreranno nella flotta, incluso l’A350, continueranno a ricevere il design attuale di Chatham Dockyard.

Nel suo centenario British Airways ospita una serie di attività ed eventi. Oltre a guardare indietro, la compagnia aerea ospita anche BA 2119 – un programma che guiderà il dibattito sul futuro del volo ed esplorerà il futuro dei carburanti per l’aviazione sostenibili, le carriere nel settore dell’aviazione del futuro e l’esperienza del cliente nel futuro.

L’attività del centenario si sta svolgendo a fianco dell’attuale investimento di 5,5 miliardi di sterline della compagnia aerea per i clienti. Questo include l’installazione di un sistema Wi-Fi con maggiore potenza e connettività, modifiche a 128 aerei a lungo raggio con nuovi interni e prendendo in consegna 72 nuovi velivoli. La compagnia aerea introdurrà anche il nuovo sedile Club World con accesso diretto al corridoio entro la fine dell’anno.

(Press release BA)

By |2019-02-23T16:46:54+01:0023 Febbraio 2019|Air News, Compagnie aeree|

Il 747 di British Airways dipinto con la livrea BOAC è atterrato a Heathrow

Lunedì 18 febbraio 2019 – Tante persone sono arrivate oggi a Heathrow per assistere al tanto atteso arrivo di un Boeing 747 della British Airways dipinto nel design iconico British Overseas Airways Corporation (BOAC).

Il velivolo è entrato nell’hangar di verniciatura IAC all’aeroporto di Dublino il 5 febbraio dove è stato spogliato dell’attuale design di British Airways, Chatham Dockyard, prima di essere ridipinto con la livrea BOAC che adornava la flotta BOAC tra il 1964 e il 1974.

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “L’enorme interesse che abbiamo avuto in questo progetto dimostra l’attaccamento di molte persone alla storia della British Airways. È qualcosa di cui siamo incredibilmente orgogliosi, quindi nel nostro centenario è un piacere celebrare il nostro passato guardando al futuro. Attendiamo con ansia molti altri momenti eccitanti come questo, come l’entrata in servizio dei prossimi velivoli dipinti con livree storiche. ”

Dall’ aeroporto di Dublino, il BOAC Boeing 747 è volato direttamente a Heathrow come BA100. Il suo prossimo volo sarà domani, martedì 19 febbraio, quando partirà per New York JFK con il  codice volo BA117. Questo volo è particolarmente significativo in quanto è stato il primo percorso in cui il B747 ha volato nei colori BOAC.

Dopodiché, l’aereo continuerà con i soliti voli operativi della British Airways 747, esibendo orgogliosamente il design come parte delle celebrazioni del centenario della compagnia aerea. Il velivolo può essere tracciato utilizzando Flight Radar, che presenterà un’immagine speciale della livrea.

La livrea BOAC rimarrà sul Boeing 747 fino al suo ritiro nel 2023, per consentire a quanti più clienti possibile di avere la possibilità di vederlo. A questo punto, British Airways avrà ritirato la maggior parte della sua flotta 747, sostituendola con un nuovo velivolo all’avanguardia a lungo raggio. Ciò include la consegna di 18 A350 e 12 Boeing 787 Dreamliner nei prossimi quattro anni – che presentano nuove cabine e sono più efficienti dal punto di vista ambientale – così come altri 26 aerei a corto raggio, tutti parte dell’investimento della compagnia per 6,5 miliardi di sterline per i clienti.

(Press release BA)

By |2019-02-18T22:02:32+01:0018 Febbraio 2019|Air News, Compagnie aeree|

Airbus cesserà la produzione del A380 dal 2021

Se dovessimo mettere sulla bilancia gli anni in cui sono stati in servizio e hanno solcato i cieli, avremmo già un vincitore indiscusso. Proprio mentre il Boeing 747 ha appena festeggiato il suo 50° compleanno, il suo concorrente diretto, l’Airbus A380, terminerà di essere costruito nel 2021 dopo soli 12 anni di servizio (il primo esemplare è stored a Tarbes – Lourdes).

Emirates ha infatti cancellato l’ordine di A380 fermandosi a 123 esemplari dai 162 originari, ma convertendoli in 40 A330-900 e 30 A350-900.

“Come risultato di questa decisione, non abbiamo un consistente arretrato di ordini  dell’A380 e quindi nessuna base per sostenerne la produzione, nonostante tutti i nostri sforzi di vendita con le altre compagnie aeree negli ultimi anni. Questo porta alla fine delle consegne dell’A380 nel 2021 “, ha dichiarato Tom Enders, Chief Executive Officer di Airbus. “Le conseguenze di questa decisione sono in gran parte incorporate nei nostri risultati per l’intero anno 2018”.

“L’A380 non è solo un risultato ingegneristico e industriale eccezionale. I passeggeri di tutto il mondo amano volare su questo grande aereo. Quindi l’annuncio di oggi è doloroso per noi e per le comunità dell’A380 in tutto il mondo. Tuttavia, tenete presente che gli A380 continueranno a vagare per molti anni a venire e Airbus continuerà naturalmente a supportare pienamente gli operatori dell’A380 “, ha aggiunto Tom Enders.

“L’A380 è il fiore all’occhiello di Emirates e ha contribuito al successo della compagnia per oltre dieci anni. Anche se ci rammarichiamo della decisione della compagnia aerea, selezionare l’A330neo e l’A350 per la sua crescita futura è una grande approvazione della competitività della nostra famiglia di velivoli widebody”, ha affermato Guillaume Faury, presidente di Airbus Commercial Aircraft e futuro CEO di Airbus. “In futuro, saremo pienamente impegnati a mantenere la fiducia che gli Emirati stanno acquisendo da tempo in Airbus”.

Airbus inizierà le discussioni con le sue parti sociali nelle prossime settimane per quanto riguarda le 3.000/3.500 posizioni potenzialmente interessate nei prossimi tre anni. Tuttavia, l’accelerazione in corso dell’A320 e il nuovo ordine widebody di Emirates Airline offriranno un numero significativo di opportunità di mobilità interna.

Aggiungiamo anche che, proprio settimana scorsa, anche Qantas ha cancellato il suo ordine per gli ultimi A380 che avrebbe dovuto ricevere, mantenendo e aggiornando internamente quelli già in flotta.

Siamo forse alla fine degli antieconomici quadrigetto, dato che, a discapito della longevità del progetto, anche il 747 non se la passa bene in quanto a ordini. Ma, almeno, il 747 può vantare una variante cargo che tiene in piedi il progetto.

By |2019-02-14T13:03:04+01:0014 Febbraio 2019|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|

Corendon mette un 747 “in giardino”

La compagnia Corendon airlines, che fa parte della holding che gestisce anche hotel e agenzie di viaggio, ha pensato bene di acquistare dalla Compagnia di Bandiera KLM un 747 da dismettere per poterlo piazzare nel Corendon Village Hotel che è stato da poco inaugurato a Amsterdam.

Il 747 in questione, PH-BFB “City of Bangkok” (747-400, s/n 24000, motorizzato con General Electric CF6-80), verrà spostato dalla azienda Mammoet, leader nelle movimentazione speciali a partire dal prossimo 5 Febbraio.

Ripercorriamo la storia di questo velivolo. Fu acquistato da KLM ed entrò in servizio nel giugno 1989, questo vecchietto ha quindi oltre 29 anni. Lo scorso 26 novembre è stato acquisito dalla società  Aircraft End-of-Life Solutions che lo ha inviato nell’hangar di verniciatura di Roma Fiumicino per fargli indossare la livrea Corendon. Successivamente verrà spogliato del superfluo, motori compresi. I componenti smontati saranno quindi immessi nel mercato dei ricambi per dare una seconda vita ad altri 747.

 

Nella seconda parte del 2019 verrà quindi aperto ai clienti del Corendon Village Hotel Amsterdam, ma la destinazione finale verrà rivelata più avanti, magari – aggiungiamo noi – sulla falsariga di quello che si trova all’aeroporto di Stoccolma Arlanda, il Jumbo Hostel…

Il viaggio verrà effettuato ,come detto, da Mammoet con degli speciali carrelli autonomi che porteranno il 747 in cinque giorni a Badhoevedorp, con il punto topico nell’attraversamento dell’autostrada A9 effettuato nella notte tra venerdì 8 febbraio e sabato 9 febbraio.

(Fonte 1)

(Fonte 2)

By |2019-01-31T13:07:22+01:0031 Gennaio 2019|Air News, Compagnie aeree|

I 100 anni di British Airways celebrati anche con una livrea storica

Quest’anno ricorrono i 100 anni della compagnia aerea della Gran Bretagna, ovviamente British Airways. Per celebrare questa ricorrenza la Compagnia si prepara a diversi eventi, uno tra i quali l’entrata in servizio del primo Airbus A350.

Ma il primo evento, in ordine di tempo, è la livrea storica BOAC che verrà applicata ad uno dei 747 in flotta, precisamente G-BYGC.

Ricordiamo che BOAC era l’acronimo di British Overseas Airways Corporation, e che è stata una delle compagnie che, dal 1974, hanno formato quella che tuttora è British Airways. Inoltre è stata la prima ad operare il Boeing 747 sul suolo inglese.

Il prossimo 18 febbraio il 747 lascerà il paint hangar in Dublino e atterrerà a Heathrow per poter, il giorno seguente, solcare di nuovo i cieli. Coincidenza vuole che avverrà a 50 anni esatti dal primo volo del 747 operato da BOAC.

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “Tanti clienti e colleghi in British Airways hanno un bel ricordo delle nostre precedenti livree, condividono regolarmente le loro foto da tutto il mondo, quindi sarà incredibilmente eccitante reintrodurre la classica livrea BOAC”.

“La nostra storia ci ha fatto diventare quello che siamo oggi, quindi il nostro centenario è il momento perfetto per rivisitare il nostro patrimonio, e il panorama dell’aviazione del Regno Unito, attraverso questa livrea iconica.”

Si prevede inoltre che altre livree del passato di British Airways verranno dipinte su altri Boeing 747-400 quest’anno.

La livrea BOAC rimarrà sul Boeing 747 fino al suo ritiro nel 2023. Tra 4 anni British Airways ritirerà la maggior parte della sua flotta 747, sostituendola con nuovi velivoli di ultima generazione. Ciò include la consegna di 18 Airbus A350 e 12 Boeing 787 Dreamliner nei prossimi quattro anni – che presentano nuove cabine e sono più efficienti dal punto di vista ambientale – così come altri 26 aerei a corto raggio, tutti parte dell’investimento della compagnia per 6,5 miliardi di sterline.

(Ba.com)

By |2019-01-29T20:35:46+01:0024 Gennaio 2019|Air News, Compagnie aeree|

Chicago è la quarta nuova rotta di Air Italy del 2019

Olbia, 18 dicembre 2018 – Air Italy ha svelato oggi la sua quarta nuova destinazione per il 2019 – Chicago O’Hare International Airport che servirà grazie a nuovi voli diretti programmati dal 14 maggio 2019.

Il nuovo Milano Malpensa – Chicago si aggiunge alle altre rotte sul Nord America già annunciate per il 2019, che Los Angeles il 3 aprile, San Francisco il 10 aprile e Toronto il 6 maggio. Il Milano – Chicago di Air Italy tra sarà l’unico volo non-stop su questa rotta e diventerà il sesto nuovo aeroporto del Nord America servito dalla compagnia aerea che ha avviato con successo New York e Miami nel giugno 2018.

Operato tre volte la settimana (martedì, giovedì e sabato), il nuovo volo per Chicago partirà da Milano Malpensa alle 13:10 (arrivo alle 16:25) e dall’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago alle 18:25 (arrivo alle 10:35 del giorno successivo).

Il nuovo servizio si inserisce nell’ambito del progetto di rapida espansione del network di Air Italy dall’hub di Milano Malpensa, che è stato costituito nel marzo 2018 e presentato quale pilastro di un ambizioso piano triennale di sviluppo della Compagnia.

Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: “I nostri clienti, in particolare quelli che volano tra Italia e Stati Uniti, ora hanno ancora più scelte e, grazie al nostro nuovo volo diretto da Milano a Chicago, potranno sperimentare l’autentica ospitalità italiana e un servizio di bordo unico. Grazie a questa ulteriore linea non-stop da e per Milano potremo accogliere più clienti business, dare il benvenuto alla grande comunità italiana che vive a Chicago e in Illinois, così come i turisti diretti negli Stati Uniti e in Italia.

“Air Italy sta crescendo rapidamente e questo ultimo annuncio riflette chiaramente l’importanza che il mercato nordamericano ha per noi. Chicago è famosa per la musica, l’arte, l’architettura, gli affari, il cibo e lo sport, e siamo estremamente fiduciosi che diventerà presto una destinazione popolare nel nostro network. Ci sono diverse ragioni perché ciò accada: l’alto numero di italiani che si sono stabiliti in questa città nel corso degli anni, i forti legami culturali e commerciali, la connessione con i nostri voli con l’Italia centrale e meridionale e con il resto della nostra rete Africa e Asia, in particolare l’India; ci attendiamo pertanto risultati molto significativi e siamo impazienti di inaugurare questo nuovo servizio a maggio del prossimo anno.”

In seguito all’annuncio odierno Air Italy collega dal proprio hub di Milano Malpensa sette città italiane (Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e Cagliari), cinque città negli USA (New York, Miami, Los Angeles, San Francisco e Chicago), due in India (Delhi e Mumbai), Toronto in Canada e Bangkok in Tailandia.

Le tariffe relative al nuovo Milano-Chicago sono disponibili su airitaly.com, sulla Air Italy App o contattando il Call Center 892 928 e le migliori agenzie di viaggio.

(tratto da airitaly.com)

By |2018-12-19T07:21:03+01:0019 Dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Air Italy annuncia il nuovo Milano-Toronto e continua il piano di espansione

Olbia, 17 dicembre 2018 – Air Italy è lieta di annunciare che a partire dal 6 maggio 2019 avvierà un volo diretto verso la città canadese di Toronto, l’ottava nuova destinazione internazionale della compagnia servita dal suo hub di Milano Malpensa.
Il nuovo servizio tra Milano Malpensa e Toronto, la città capitale della provincia dell’Ontario, rappresenta la prima rotta di Air Italy verso il Canada e sarà operato quattro volte alla settimana (Lu, Me, Ve, Do).

Operata da un Airbus A330-200 di Air Italy, con 24 posti in Business Class e 228 posti in Economy Class, il Milano-Toronto è il terzo nuovo collegamento previsto per il 2019 dopo l’annuncio dei nuovi voli da Milano Malpensa a Los Angeles e San Francisco, rispettivamente previsti dal prossimo 3 aprile e 11 aprile.

Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: “Toronto è una destinazione che siamo felici di aggiungere al network di Air Italy e riflette chiaramente l’importanza che il mercato nordamericano riveste per noi. Allargando il nostro raggio di azione al Canada, grazie alla rilevanza economica e alle forti relazioni globali di questo Paese, rispondiamo ad un ulteriore significativa potenziale domanda di traffico aereo.

“Questa città cosmopolita e multiculturale è allo stesso tempo uno dei centri più importanti per il commercio e gli investimenti e un importante centro culturale. La nostra nuova rotta fra Milano e Toronto dimostra la nostra determinazione a continuare la nostra espansione. Offriamo nuove e interessanti destinazioni in grado di attrarre visitatori in Italia e che grazie al nostro hub di Malpensa consentono di andare anche oltre con comode connessioni verso l’Est, via Milano, tutte accompagnate dalla nostra eccellente ospitalità e dalla fantastica esperienza a bordo dei voli Air Italy. ”

Air Italy collega dal proprio hub di Milano Malpensa otto città italiane (Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e Cagliari), quattro città negli USA (New York, Miami, Los Angeles e San Francisco), due in India (Delhi e Mumbai) e Bangkok in Tailandia.

Tutti i nuovi servizi di Air Italy per il Canada, gli Stati Uniti, l’India e la Tailandia vengono operati con Airbus A330-200, che offre fino a 24 posti nell’esclusiva cabina Business Class che consente di volare con il massimo comfort su sedili completamente reclinabili, assaporando un menu italiano accompagnato da una selezione di champagne e vini italiani pregiati, servizio Wi-Fi, un ampio programma di intrattenimento in volo e l’attenzione personalizzata da parte del personale di bordo.

La cabina Economy Class, dotata di 228 posti, offre agli ospiti di Air Italy un volo molto confortevole, un servizio altamente personalizzato, Wi-Fi e un’ampia scelta di intrattenimento a bordo.

Sui tutti i voli nazionali da Malpensa, Air Italy offre 12 posti in Business Class e un servizio che prevede un drink di benvenuto, colazione o snack, bevande alcoliche e analcoliche. In Economy Class la Compagnia offre uno snack con scelta di caffè, tè, bibite e succhi di frutta. Le tariffe relative al nuovo Milano-Toronto saranno disponibili a partire da domani 18 dicembre, su airitaly.com, sulla Air Italy App o contattando il Call center 892 928 e le migliori agenzie di viaggio.

(tratto da airitaly.com)

By |2018-12-18T12:51:02+01:0018 Dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Malpensa|

Il primo A380 di ANA esce dalla verniciatura con una livrea unica

Il primo A380 di All Nippon Airways (ANA) è uscito dalla stazione di verniciatura di Airbus di Amburgo con una livrea unica e straordinaria che raffigura una tartaruga marina verde delle Hawaii.

ANA ha all’attivo ordini fremi per tre A380 ed è diventata così il primo cliente di questo aeromobile in Giappone. Il vettore prenderà in consegna il primo A380 alla fine del primo trimestre 2019 e opererà l’aeromobile sulla popolare rotta turistica Narita-Honolulu.

Tutti e tre gli A380 di ANA avranno una speciale livrea con le tartarughe marine native delle Hawaii. Il primo aeromobile è blu, il secondo sarà verde e il terzo arancione. La livrea dell’A380 di ANA è una delle più elaborate mai dipinte da Airbus. Sono stati necessari 21 giorni al team di Airbus per verniciare una superficie di 3.600mq utilizzando 16 diverse sfumature di colore.

Ad Amburgo l’aeromobile procederà poi al completamento della cabina ed entrerà nella fase finale di test a terra e in volo, momento in cui saranno testati accuratamente sistemi di cabina – compresi quelli sui flussi dell’aria e sul condizionamento – illuminazione, cucine, toilette, poltrone e intrattenimento di bordo. Parallelamente, Airbus condurrà anche dei test avanzati sulla performance, prima che l’aeromobile ritorni a Tolosa in preparazione della consegna e del volo di trasferimento.

(Agenzia di stampa TT&A)

By |2018-12-17T07:26:23+01:0017 Dicembre 2018|Air News, Compagnie aeree, Costruttori|
Load More Posts